Ferrari: Raikkonen, “Ci dobbiamo credere”

"Nel 2015 avremo una macchina assolutamente migliore"

Ferrari: Raikkonen, “Ci dobbiamo credere”

Raikkonen – Qui nel 2007 Kimi Raikkonen vinse il titolo mondiale con la Scuderia Ferrari, ma oggi, nella sua sessione con i giornalisti, il finlandese ha riflettuto su un anno ben più avaro di soddisfazioni: “Ogni stagione in cui non vinci il campionato, la puoi più o meno dimenticare” – ha detto, diretto, Kimi – “Siamo qui per vincere gare e campionati e se non ci riesci hai fallito, che tu sia secondo o ventesimo. È stata una stagione difficile, ma abbiamo imparato diverse cose che ci torneranno utili in futuro. Di certo non è molto divertente quando ti trovi in difficoltà gara dopo gara. Purtroppo ogni tanto in Formula 1 le cose vanno così, ma dobbiamo credere in quello che facciamo e sono sicuro che potremo tornare al livello a cui dovremmo essere. Durante quest’anno abbiamo migliorato molto sia sotto il profilo del motore che sul lato dell’elettronica: inoltre la vettura ha guadagnato carico aerodinamico. È, in sostanza, una macchina decisamente migliore rispetto a quella di inizio anno”.

Quindi sulla vettura dell’anno prossimo i problemi saranno risolti? “Ho visto alcuni dati del nuovo progetto ma ogni anno vale la stessa regola: non puoi sapere come stanno veramente le cose finché non metti la vettura in pista”, ha replicato il pilota della Scuderia Ferrari. “I lavori sulla macchina dell’anno prossimo sono cominciati molto presto e i progettisti ci hanno ascoltato, effettuando alcuni cambiamenti per cercare di migliorare le aree in cui la vettura 2014 non ha offerto prestazioni competitive. Credo che avremo una macchina assolutamente migliore e un pacchetto di livello superiore. Quanto buono? Lo sapremo nel prossimo febbraio”.

Raikkonen poi ha spiegato nei dettagli perché non si riesce a trovare a suo agio con la F14 T e la sua tendenza al sottosterzo nelle curve: “Fin da quando gareggiavo in go-kart, se l’anteriore non gira e “morde” subito la pista non mi trovo bene. Il mio stile di guida è più basato sulla progressione e il mantenere la velocità in curva: è così che sono abituato a guidare anche se il mio stile è cambiato un po’ ogni anno. Quello è il modo in cui io riesco ad essere più veloce e se non posso mettere le gomme dove voglio e non posso frenare come intendo io, perché le ruote si bloccano o la vettura scivola all’anteriore, tutto diventa più difficile. Se perdi la linea in una curva, infatti, probabilmente lo stesso accadrà in quelle successive. Sembra una cosa piccola, ma nell’arco di un giro la perdita di tempo è pesante”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

10 commenti
  1. Federico Barone

    6 Novembre 2014 at 22:38

    E curva dopo curva, il distacco da Alonso a fine gara aumenta. Vediamo cosa succederà nel 2015…

    • lucaraikkonen

      7 Novembre 2014 at 02:13

      io ci credo, forza kimi sempre e comunque

      • Federico Barone

        7 Novembre 2014 at 08:00

        Anch’io non lo considero finito. Aspetto la prossima stagione, per chiarirmi le idee.

        Da quello che dice appare evidente che, se non riesce a trovare il feeling con la vettura, si trova in grosse difficoltà. Può darsi che – oltre alle caratteristiche della F14T – quest’anno anche quelle delle gomme non vadano incontro ai suoi “gusti” (sembra che Vettel, si dice con uno stile di guida simile, abbia problemi simili…). Appare pure lampante il fatto che in questa situazione probabilmente Räikkönen non si sente di dare il 100 % (che piaccia o no, io non lo giudico). O no?

        Una cosa è sicura: Alonso è un pilota che si adatta meglio a diversi tipi di vettura ecerca – più o meno riuscendovi – a dare il massimo.

        Ripeto: il 2015 ci chiarirà (spero) le idee riguardo a Räikkönen.

      • Marcocelli

        7 Novembre 2014 at 19:10

        Se era alla sua prima stagione di F1 non avrebbe comunque trovato riconferma del sedile, questo è poco ma sicuro.
        Raikkonen ha mostrato di saper andare veloce tanto quanto Felipe Massa,
        con macchina buona, come nel 2007/8, si equivaleva al brasiliano e con macchina scadente, come nel 2009, idem.
        Secondo me ha già mostrato di essere un comunissimo pilota sopravvalutato, che fino al 2014 non si era mai misurato con un vero fuoriclasse.

  2. panis96

    7 Novembre 2014 at 16:30

    Ragazzi, Kimi si sta arrampicando sugli specchi!
    Se anche fosse vera , e probabilmente lo è, questa difficoltà, come si spiega la mancanza di combattività, il lasciar passare tutti senza difendere la posizione, il non tirare una staccata che sia una,il non esserci in gara?
    Puoi senz’altro andare più lento di Alonso con una macchina non adatta al tuo stile di guida (ma ….anche qui…sono dei campioni super professionisti del volante e sono pagati milioni di dollari per spremere il massimo) ma non puoi “straniarti” dalla gara ome sta faccendo Kimi.
    Per me è agonisticamente finito.
    Ne ha tutti i sintomi che anche in passato si sono visti in altri campioni.

    • Marcocelli

      7 Novembre 2014 at 19:12

      Per me non è finito!!
      Semplicemente la Rossa fa pena e Lui non si era mai misurato con un vero fuoriclasse come Alonso.

    • robyxx74

      7 Novembre 2014 at 20:32

      io posso dire che nella mia esperienza di guida spingere una vettura al limite quando non hai felling con l’anteriore è praticamente impossibile, poi Alonso è sicuramente un gran pilota, e la parte anteriore della ferrari è stata sviluppata GIUSTAMENTE secondo le sue indicazioni.
      in poche parole che alonso sia più veloce di kimi su questa vettura non mi sembra niente di straordinari

  3. ASOT

    7 Novembre 2014 at 21:39

    Oddio questo ubriacone bollito lancia ancora proclami?XD

    Secondo me é un troll assurdo nel senso che le spara sempre più grosse per vedere fino a quando può tirare la corda maccheronica XD XD XD

    Oddio se così fosse diventerebbe subito simpatico 😀

  4. ASOT

    7 Novembre 2014 at 21:42

    Cioé guardategli il volto nella foto XD
    è lì che sta per farsi una ghignata assurda (“questi pirletti della repubblica delle banane mi pagano per far finta di correre XD”).

    Madonna se cosi fosse é un mito.

    • alekimi

      10 Novembre 2014 at 16:52

      …certo ke se e` vero ke le pensi queste cose…stai veramente male…ma male male…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati