Ferrari: Fattore gomme a Singapore

Al termine di questa giornata di prove emerge chiaramente una differenza sostanziale nella performance delle due mescole Pirelli

Ferrari: Fattore gomme a Singapore

Si è appena chiusa nell’affascinante scenario di Marina Bay la seconda sessione di prove libere valida per il Gran Premio di Singapore. Sotto le luci artificiali del circuito, entrambi i ferraristi sono riusciti a massimizzare il tempo a disposizione per completare il lavoro iniziato durante il pomeriggio e al termine del turno le F2012 di Fernando Alonso e Felipe Massa hanno fatto segnare il terzo (1.48.896) e il nono (1.50.039) tempo. La sessione è stata dominata ancora una volta da Sebastian Vettel su Red Bull, primo in 1.48.340 davanti alla McLaren di Jenson Button, autore del secondo miglior crono in 1.48.651.

Sulla superficie irregolare del tracciato cittadino, caratterizzato anche da molte curve lente, la Scuderia Ferrari si è concentrata principalmente sulla configurazione aereodinamica delle due F2012 per garantire la miglior trazione in uscita dalle curve. Come di consueto il venerdì, è stata effettuata inoltre una comparazione tra i due pneumatici portati qui dalla Pirelli (Soft e Super Soft) e un long-run per entrambi i piloti. Al termine di questa giornata di prove emerge chiaramente una differenza sostanziale nella performance delle due mescole Pirelli in termini di tempi sul giro, fattore che nelle ultime due gare non si era verificato e che a Singapore potrebbe ritornare come decisivo nelle strategie di gara. Ad attendere ora i due piloti della Scuderia ci sarà una valutazione accurata dei dati raccolti oggi in vista del terzo e conclusivo turno di prove libere in programma domani alle 18.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati