Ferrari, Allison avrebbe rinnovato fino al 2018!

La firma del direttore tecnico indicativa della stabilità progettuale della nuova Rossa

Ferrari, Allison avrebbe rinnovato fino al 2018!

Habemus James Allison; in casa Ferrari, dopo la fumata bianca per Kimi Raikkonen, ecco un altro rinnovo sinonimo di stabilità progettuale e solidità. La conferma del direttore tecnico inglese era nell’aria, adesso arriva la conferma. Secondo il noto giornalista Leo Turrini  – sempre molto informato sulle vicende di Maranello – Allison ha infatti firmato in questi giorni un rinnovo triennale, fino al 2018.

Allison, tornato a fine 2013 alla Ferrari dopo averne fatto parte già a inizio anni duemila, è la pietra angolare del progetto tecnico della risurrezione Rossa. Di lui si fidavano ciecamente Montezemolo e Domenicali. Di lui si fidano ciecamente Marchionne e Arrivabene. Noto per la sua propensione alla progettazione di vetture molto bilanciate, versatili e gentili con le mescole, dal direttore tecnico – coadiuvato nel suo lavoro dal bravo capo progettista italiano Simone Resta – la Ferrari si aspetta quella monoposto vincente mancata negli ultimi sette anni.

Un compito arduo, con Allison che dovrebbe esprimersi al meglio tra il 2016 e il 2017, dopo aver dovuto fare i conti dapprima con strutture vecchie e poi con il retaggio della vecchia filosofia progettuale. Senza scadere nella solita disputa push-rod/pull-rod all’anteriore, basti ricordare che tra settembre ed ottobre 2014 Allison e Resta hanno “rivoluzionato” il progetto 666 (monoposto SF15-T) che sulla carta sembrava “un vero e proprio disastro” (cit. Marchionne).

Il rinnovo di Allison è notizia da salutare quindicon favore, sia per la professionalità del direttore tecnico che per il suo spessore umano.

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati