Formula 1 | Zehnder sulla prossima stagione: “Sarà un anno da vivere step-by-step”

"Sono piuttosto pessimista riguardo la possibilità di correre a Silverstone", ha aggiunto il tecnico Alfa Romeo

Zehnder ha parlato della pandemia e della possibilità di non correre a Silverstone
Formula 1 | Zehnder sulla prossima stagione: “Sarà un anno da vivere step-by-step”

Il direttore esecutivo dell’Alfa Romeo, Beat Zehnder, ha parlato del lavoro di organizzazione che sta portando avanti Liberty Media per comporre il calendario mondiale che scatterà il prossimo 28 marzo in Bahrain, evidenziando come la situazione pandemica legata al Covid19 non offre alcuna garanzia per quello che riguarda il 2021.

Secondo il braccio destro di Frederic Vasseur, l’evoluzione del virus potrebbe portare Liberty Media a rinunciare ad alcuni degli appuntamenti in programma quest’anno, tra cui anche quello di Silverstone. La tappa nel Northamptonshire risulta infatti in bilico a causa di una delle varianti del virus che sta creando non pochi problemi in Gran Bretagna. Una situazione delicata che, se confermata anche in primavera, potrebbe spingere lo staff di Stefano Domenicali a rinunciare ad uno degli appuntamenti più iconici del campionato

“Penso che anche per questa stagione si debba seguire un approccio step-by-step”, ha dichiarato Zehnder. “Non possiamo fare previsioni a lungo termine riguardo il calendario. Dobbiamo tenere conto della pandemia e quindi cercare di fare un passo per volta. Andremo in Bahrain e poi ad Imola, da lì si vedrà”.

Sui GP di Silverstone e Monaco ha invece aggiunto: “Sono piuttosto pessimista riguardo la possibilità di correre a Silverstone, data la gravità della situazione in Inghilterra a causa della variante. Lo stesso discorso, anche se per motivi diversi, vale per Monaco. Correre su un tracciato temporaneo, in queste condizioni, diventa ancora più complicato. Gli organizzatori ci hanno assicurato che il Gran Premio si terrà, ma sono pessimista”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati