F1 | Wolff fa tremare Russell: “Pronti a offrirgli quanti più test possibili per il 2022”

"L'addio di Russell non rovinerebbe i rapporti tra Mercedes e Williams", ha proseguito l'austriaco

Russell, sempre più insistenti le voci di un addio nel 2021
F1 | Wolff fa tremare Russell: “Pronti a offrirgli quanti più test possibili per il 2022”

Intervistato dalla RTL al termine dell’ultimo Gran Premio del Portogallo, 12° appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1, Toto Wolff ha parlato delle tante indiscrezioni circolate attorno alla figura di George Russell, sottolineando come l’accordo di fornitura tra Williams e Mercedes non garantisca all’inglese un sedile a Grove per il 2021.

Secondo quanto dichiarato dal Direttore esecutivo del marchio di Stoccarda, Williams può contare su una certa “indipendenza” per quello che riguarda la scelta dei piloti, aspetto che potrebbe portare il nuovo management a scaricare l’inglese senza compromettere l’accordo con Mercedes.

L’inglese, ricordiamo, potrebbe salutare la Williams per far posto a Sergio Perez, con quest’ultimo che porterebbe in dote diversi partner e sponsor messicani pronti a supportare la crescita della Scuderia britannica nel biennio 2021-2022.

“I nuovi proprietari della Williams vogliono portare avanti la squadra e questo è possibile solo con buoni piloti”, ha affermato l’austriaco. “Se Russell perdesse il posto non saremmo felici, ma non danneggerebbe il nostro rapporto con la Williams”.

“Il contratto della fornitura del motore non è legato a Russell”, ha aggiunto. “E’ un accordo separato. Abbiamo un contratto con loro fino al 2025 e la Mercedes è nota per il rispetto degli impegni presi. Non possiamo opporci alla loro indipendenza”.

Sul futuro dell’inglese in F1 ha aggiunto: “Nel caso daremmo a Russell quante più opportunità di test possibili per prepararlo in modo ottimale al 2022 e alle stagioni successive”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati