F1 | Williams, Russell surclassa Latifi anche a Portimao

Il britannico conclude al quattordicesimo posto: "I punti arriveranno, oggi tante cose buone"

F1 | Williams, Russell surclassa Latifi anche a Portimao

Altra buona prestazione per George Russell, giunto quattordicesimo in Portogallo dopo una bella gara e nella quale è stato coinvolto in parecchie battaglie anche con piloti solitamente più avanti in classifica, e che la Williams è comunque riuscita a sfidare. Una crescita evidentissima quella del team di Grove, portata nel gruppone dal pilota britannico, certamente un’arma in più. Male ancora una volta Latifi, surclassato dal compagno di squadra.

“E’ stata una bella gara, la macchina era fantastica e il ritmo era molto buono – ha detto Russell. Ho avuto alcuni momenti entusiasmanti, quando stavo cercando di passare di Ocon e Albon e poi Giovinazzi in un’altra occasione. Peccato, perché ogni volta che andiamo bene non succede mai niente di caotico là davanti, oggi addirittura solo un ritiro. I punti arriveranno, ma ci sono tanti aspetti positivi da portare a casa oggi”.

“Giornata complicata – ammette Latifi. C’era un po’ di pioggia e il vento era piuttosto forte, per la nostra macchina è complicato lottare in quelle posizioni. A inizio gara sembravamo vicini ai nostri diretti concorrenti, a sono stato risucchiato giro dopo giro. Dopo questo risultato difficile si vuole tornare subito in pista per rimediare, quindi speriamo di migliorare le cose per Imola”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati

News F1

F1 | Perez, Red Bull o anno sabbatico nel 2021

"Se non c'è un buon progetto che mantiene la mia motivazione a dare il 100%, preferirei non accettarlo", ha ammesso Checo
Red Bull o anno sabbatico nel 2021. Non ci sono altre alternative per Sergio Perez che al momento, dopo l’annuncio
Ferrari

F1 | Tapiro d’oro per Charles Leclerc

Il monegasco l'ha ricevuto il noto premio di Striscia la notizia per l'errore commesso in Turchia alla penultima curva
Tapiro d’oro per Charles Leclerc. Anche il monegasco è rientrato così tra le vittime eccellenti della trasmissione satirica Striscia la