F1 | Williams, Dave Robson: “Bisogna stare attenti a come gestire le gomme per evitare la seconda sosta”

Negli ultimi anni gli pneumatici hanno giocato un ruolo chiave a Marina Bay

F1 | Williams, Dave Robson: “Bisogna stare attenti a come gestire le gomme per evitare la seconda sosta”

La tappa di Singapore rappresenterà una grande sfida per macchine e piloti, specialmente per i team un po’ più in difficoltà, come la Williams, relegata all’ultimo posto nel mondiale costruttori e con tantissime problematiche riscontrate nell’arco della stagione. Il Gran Premio a Marina Bay sarà molto complicato probabilmente per il team di Grove, ma gli uomini alla corte di Sir Frank continuano a lavorare cercando di ottenere il massimo risultato possibile.

“Singapore è un circuito cittadino a bassa velocità, tortuoso e accidentato, in netto contrasto con le due gare precedenti – ha detto Dave Robson, capo ingegnere di gara della Williams. Il carico aerodinamico sarà fondamentale e Marina Bay si trova in mezzo a Montecarlo e Budapest in termini di assetto generale. Robert ha già corso qui in Formula 1, quindi sa quello che richiede questo circuito in termini di sfide. Per George sarà la sua prima corsa qui, ma non gli ci vorrà molto per apprezzare quanto sia fantastico. In questo weekend torneremo agli pneumatici più morbidi, una scelta che Pirelli non faceva dal Canada, a giugno. Dovrebbero essere adatte a Singapore queste gomme, ma richiederanno una gestione attenta durante la gara, specialmente per i piloti che vorranno evitare di fare un secondo pit stop”.

F1 | Williams, Dave Robson: “Bisogna stare attenti a come gestire le gomme per evitare la seconda sosta”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati