F1 | Toto Wolff: “Lewis ha la fame di un leone! Ha ottenuto un risultato impressionante”

"Speriamo di aver portato alle persone un po' di gioia e divertimento in questo 2020 difficile", ha aggiunto

F1 | Toto Wolff: “Lewis ha la fame di un leone! Ha ottenuto un risultato impressionante”

Lewis Hamilton si è portato a casa la vittoria numero 94 della sua carriera, probabilmente una delle più belle ed entusiasmanti, che tra l’altro gli è valsa il settimo titolo mondiale, agganciando Michael Schumacher. La gara di Istanbul è stata davvero bellissima, e il pilota della Mercedes dopo una sofferenza iniziale è riuscito a gestire la situazione in maniera pressoché perfetta, trattando le gomme intermedie usurate, praticamente slick, impeccabilmente e come solo lui e pochi altri sono in grado di fare.

“Oggi è stato dimostrato ancora una volta come Lewis sia in grado affrontare situazioni all’inizio difficili – ha detto Toto Wolff, team principal della Mercedes. Si è preso cura delle gomme e ha lasciato che tutto andasse a suo favore. E’ questo che ha fatto la differenza, aveva fame come un leone! Ha guidato una macchina con le slick nel finale, con il rischio pioggia, ma lui ha portato la vittoria a casa, la 94.a della sua carriera in Formula 1 che le è valsa il settimo titolo mondiale, risultato impressionante. Quest’anno è stato molto difficile per tutti, speriamo di aver portato alle persone un po’ di gioia e divertimento, e finire davanti a tutti dopo una gara come questa è davvero incredibile”.

“Con Lewis il rapporto è molto forte, e si è consolidato in questi anni: la squadra è al 100% con lui, e questa gara è stata la dimostrazione di come ci sia fiducia, vincendo contro tutte le probabilità negative. Dobbiamo fare i complimenti a Lewis e riconoscere il suo lavoro straordinario, stabilendo nuovi parametri di riferimento per questo sport. Torneremo a casa insieme – conclude Wolff – adesso dobbiamo decidere in che modo festeggeremo, ci inventeremo qualcosa”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati