F1 | Pirelli, Isola: “Prevedo un miglioramento di 1″5 al giro rispetto allo scorso anno”

Fondamentale lo sviluppo aerodinamico e le nuove mescole: "Le prestazioni saranno elevatissime, ma anche il degrado delle gomme"

F1 | Pirelli, Isola: “Prevedo un miglioramento di 1″5 al giro rispetto allo scorso anno”

L’impennata prestazionale del 2017, troverà un seguito anche la prossima stagione. Lo sviluppo aerodinamico delle vetture e le nuove mescole Pirelli, difatti, comporteranno un ulteriore step in avanti: “In termini di tempi sul giro, avremo tempi sul giro più veloci quest’anno, perché dobbiamo considerare lo sviluppo delle macchine che, probabilmente, sarà all’incirca di un secondo al giro come media” – ha dichiarato Mario Isola, Direttore di Pirelli Motorsport, alla redazione di Autosport. “Soprattutto ad inizio stagione, pensiamo di utilizzare mescole più morbide (rispetto al 2017, ndr), quindi, secondo le mie aspettative, dovremmo essere rispetto allo scorso anno più veloci mediamente di 1″5 al giro: è un altro grande passo”.

Isola si è poi soffermato sulla vera novità del 2018: la mescola Hypersoft, la più morbida dell’intera gamma. “La Hypersoft ad Abu Dhabi (durante i test di novembre, ndr) è stata un secondo più veloce rispetto alla Ultrasoft, quindi è una mescola estrema. Non mi piace definirla come una mescola da qualifica, è stata sviluppata per essere utilizzata anche su alcuni circuiti cittadini o poco severi con le gomme. Mi piacerebbe vedere l’Hypersoft in alcune gare quest’anno, Monaco sarà probabilmente la gara in cui la utilizzeremo per la prima volta”.

Un livello di performance più alto, ovviamente, comporterà una minor durata delle gomme: “Le prestazioni saranno eccezionali, ma anche il degrado sarà elevato: è il normale compromesso tra prestazione ed usura. Il degrado ad Abu Dhabi è stato piuttosto alto, poiché si tratta di una mescola molto morbida. Per questo porteremo tre mescole per ogni evento”.

Federico Martino

F1 | Pirelli, Isola: “Prevedo un miglioramento di 1″5 al giro rispetto allo scorso anno”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati