F1 | Mercedes, Valtteri Bottas: “Avevo detto alla squadra che sarei stato sul podio”

"E' stato uno dei miei migliori weekend con la Mercedes" ha aggiunto il finlandese

F1 | Mercedes, Valtteri Bottas: “Avevo detto alla squadra che sarei stato sul podio”

Dall’ultima posizione al podio: Valtteri Bottas si riprende ciò che il fato gli aveva tolto, compiendo una incredibile rimonta a Monza. Il finlandese, dopo l’annuncio ad inizio settimana dell’addio alla Mercedes, è stato impeccabile per tutto il weekend, conquistando la pole position del venerdì e vincendo la Sprint Race Qualifying. Purtroppo il cambio di Power Unit – la quarta per lui – e le conseguenti penalità, lo hanno portato a schierarsi in ultima fila. Complici le Safety Car e i numerosi ritiri, Bottas si fa strada tra gli avversari, fino a mettersi dietro gli scarichi della Red Bull di Sergio Perez, che a causa della penalità di cinque secondi scivola in quinta posizione regalando il podio al pilota Mercedes.

Avevo detto alla squadra che sarei stato sul podio oggi e ci siamo riusciti. Una grande rimonta, non credo di aver mai recuperato così tante posizioni in una gara nella mia carriera – ha rivelato il finlandese – partire dal fondo non è mai facile, e alla fine, siamo riusciti a prendere più punti della Red Bull oggi, specialmente considerando la situazione prima della gara. E’ stato bello in pista, bei sorpassi, una bella corsa. La lotta con Perez è stata buona e sono felice del mio risultato. E’ probabilmente uno dei miei migliori weekend con la Mercedes, siamo stati veloci per tutte le sessione, sono davvero soddisfatto. Ovviamente, è un peccato per l’incidente tra Lewis e Max, abbiamo perso tanti punti. Non ho visto bene la dinamica, ma sono felice di sapere che sta bene. Adesso guardiamo avanti e continuiamo così in Russia, una pista dove ho sempre fatto bene in passato“. page1image24517760

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati