F1 | Mercedes, Hamilton: “Weekend incredibile, ma non cantiamo vittoria troppo presto per il titolo”

Il pilota britannico commenta il successo in solitaria di Suzuka

F1 | Mercedes, Hamilton: “Weekend incredibile, ma non cantiamo vittoria troppo presto per il titolo”

Dominio incontrastato di Lewis Hamilton a Suzuka: l’inglese conquista il Gran Premio di Giappone davanti a Valtteri Bottas e Max Verstappen, volando così a +67 su Sebastian Vettel nel Mondiale piloti. “È stato fantastico, sono davvero contentissimo” – ha dichiarato nel post-gara l’alfiere della Mercedes. “L’intero weekend è stato incredibile, molto intenso. È stato davvero uno spettacolo, penso che ci siamo impegnati al meglio come team e poi questo tracciato penso che sia il migliore al mondo, non so perché non ne fanno altri simili. Ogni secondo della gara è stato davvero divertente, sono riuscito a gestire sia le gomme che il ritmo: è strano perché alla fine ho corso in solitaria, però ho una felicità dentro come sempre che davvero non so descrivere”.

Non mancano i soliti elogi al team: “Questi ragazzi che vedete sulla pista, lavorano così duramente e così sodo per arrivare a questa tenuta degli pneumatici: fanno un lavoro impressionante – ha proseguito “The Hammer”. “Sono davvero fiero e grato di fare quello che faccio nella vita. Corro da tantissimo tempo, ma sembra comunque una delle prime volte”.

Con questo successo, il nono stagionale, il titolo iridato è sempre più vicino e già ad Austin potrebbe arrivare la certezza aritmetica: “Dobbiamo fare un passo alla volta, ogni weekend dobbiamo metterlo da parte come positivo” – ha chiosato Hamilton. “Ora vediamo cosa faremo: c’è ancora un bel gap tra me e Sebastian (Vettel, ndr), direi però di non cantare vittoria troppo presto. Spero di fare bene ad Austin che tra l’altro è un circuito in cui mi diverto molto, non vedo l’ora di correre anche lì”.


F1 | Mercedes, Hamilton: “Weekend incredibile, ma non cantiamo vittoria troppo presto per il titolo”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati