F1 GP Giappone: doppietta Mercedes, Hamilton ancora sul gradino più alto

Sul podio anche Verstappen. Vettel solo sesto dopo un contatto con la Red Bull

F1 GP Giappone: doppietta Mercedes, Hamilton ancora sul gradino più alto

Una nuova vittoria per Lewis Hamilton, la quinta in Giappone per il pilota britannico, che ora vanta un vantaggio di 67 punti sul rivale Vettel, giunto solo sesto al traguardo dopo una gara combattuta a risalire dal fondo della griglia. Sul podio anche Bottas, per un’altra doppietta Mercedes, e Verstappen, che oggi ha messo in difficoltà entrambe le Ferrari, rimediando anche 5 secondi di penalità dopo il contatto con Raikkonen. Il finlandese ha chiuso sesto, alle spalle di Ricciardo, e davanti a Vettel, Perez, Grosjean, Ocon e Sainz.


Cronaca – Sole e caldo a Suzuka, quando tutto è pronto per la partenza del GP del Giappone: tutti i primi dieci partono su supersoft usata, soft usata invece per le Mercedes e Grosjean, nuova per Leclerc. Allo spegnersi dei semafori Hamilton tiene la leadership e sfila via, con Bottas, Verstappen e Raikkonen alle sue spalle. Vettel si mangia subito le due Toro Rosso davanti a sé, per risalire dopo poche curve fino alle spalle del compagno di squadra. Verstappen effettua un bloccaggio e accompagna Raikkonen fuori, beccandosi cinque secondi di penalità. Vettel ne approfitta per scavalcare Kimi.

Al secondo giro: Hamilton, Bottas, Verstappen, Vettel, Raikkonen, Grosjean, Gasly, Perez, Ocon e Hartley. Magnussen ha subìto una foratura in un contatto con Leclerc e rientra ai box per il cambio gomma. La Haas sarà poi la prima a ritirarsi. Al giro 4 entra la safety car per rimuovere la gomma seminata da Magnussen, e anche Leclerc ne approfitta per passare dai box. Alla ripartenza Vettel attende un solo giro e poi si lancia tipo kamikaze su Verstappen: c’è il contatto e il tedesco si gira, precipitando sul fondo della griglia. La dinamica verrà archiviata come normale incidente di gara.

Al giro 6 Ricciardo è risalito al quinto posto, Vettel in 14esima posizione. Raikkonen pitta per primo, al giro 18, e monta le medium. Al giro 20: Hamilton, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Grosjean, Gasly, Perez, Raikkonen, Ocon e Sainz. Verstappen si ferma al giro 22, sconta i 5 secondi di penalità, monta le soft, e rientra quinto davanti a Kimi. Bottas, Ricciardo e Hamilton rientrano uno dopo l’altro ai box per montare la mescola bianca. Al giro 27 Vettel passa alla soft. Al giro 31 il tedesco è nono.

Al giro 39 si ritira la Renault di Hulkenberg, mentre Hamilton guida indisturbato il gruppo davanti a Bottas, Verstappen, Ricciardo, Raikkonen, Vettel, Grosjean, Perez, Ocon e Gasly. Ritiro per Leclerc, mentre Verstappen, grazie ai doppiati e all’intervento della VSC, si avvicina sempre di più a Bottas. Nei giri finali la battaglia tra Hamilton e Vettel si gioca a suon di giri veloci, con il tedesco che fa suo il miglior tempo in gara, ma la vittoria va a Lewis Hamilton, davanti a Bottas e Verstappen.

F1 GP Giappone – Tempi, risultati e giri gara

 

F1 GP Giappone: doppietta Mercedes, Hamilton ancora sul gradino più alto
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

3 commenti
  1. Magu

    7 ottobre 2018 at 09:28

    Tutti muti….

  2. Susan

    7 ottobre 2018 at 09:52

    Siete solamente dei meschini ladri e pilotucoli da 4 soldi

  3. Susan

    7 ottobre 2018 at 09:55

    E che dire poi del BRUTTO ANATROCCOLO alias vesbatten solo che lo str……o il becco lo porta sano e salvo a casa

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati