F1 | Mercedes campione, la dedica di Wolff: “E’ per Niki, penso a lui ogni giorno”

Frecce d'Argento iridate per il sesto anno consecutivo

F1 | Mercedes campione, la dedica di Wolff: “E’ per Niki, penso a lui ogni giorno”

Con la vittoria di Bottas a Suzuka, la Mercedes ha conquistato per la sesta volta consecutiva il mondiale costruttori e quello piloti (Hamilton prossimo all’iride, con buona pace di Bottas). Il team della Stella ha monopolizzato l’era turbo-ibrida fino a questo momento, lasciando agli avversari solo le briciole. Toto Wolff è certamente uno degli artefici di questo successo, la sua capacità gestionale è stata fondamentale, grazie anche al supporto di un grande come Niki Lauda, scomparso prima della gara di Montecarlo.

“Quando abbiamo iniziato il viaggio sei anni fa, volevamo vincere le gare con regolarità e lottare per il campionato – ha raccontato Wolff. Ora vinciamo il nostro sesto mondiale consecutivo! Non pensavamo potesse essere possibile, sono felice per tutti coloro che hanno fatto parte di questo viaggio. Non tutto è stato facile, il team ha lavorato duramente, ci sono stati anche i momenti dolorosi, ma siamo riusciti sempre a dare tutto di noi stessi. A Brackley e Brixworth hanno fatto un grandissimo lavoro per raggiungere tutto questo, non posso ringraziarli abbastanza. Questo mondiale è speciale, lo dedichiamo a Niki: è stato una parte importante, sin dall’inizio, e ci manca molto. Penso a lui ogni giorno, e non riesco ancora a credere al fatto che non ci sia più. Oggi probabilmente mi avrebbe fatto i complimenti, ricordandomi che il prossimo anno inizia una nuova sfida. Era il suo modo per tenerci sempre concentrati. Suzuka è stata una montagna russa emotiva: eravamo delusi dal risultato in qualifica, non siamo stati abbastanza veloci, mentre al pomeriggio abbiamo vinto la gara e i due campionati, ancora non ci credo”.

F1 | Mercedes campione, la dedica di Wolff: “E’ per Niki, penso a lui ogni giorno”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati