F1 | McLaren, Sainz e Norris ancora una volta in prima fila dietro di top team

Carlos Sainz: "Un ottimo lavoro, cercheremo di finire in bellezza in gara"

F1 | McLaren, Sainz e Norris ancora una volta in prima fila dietro di top team

La McLaren riconferma la propria forza durante la giornata del sabato al COTA, dove l’astro nascente Lando Norris ha brillato, piazzandosi in P3 nella terza sessione di libere e in P1 al termine del Q1.

Un buon risultato, comunque, per lui e Carlos Sainz, arrivato al centesimo Gran Premio, che partiranno domani, ancora una volta, dietro i top team, conquistando ancora una volta la pole position di metà classifica.

E’ stata una ottima quali! Siamo riusciti a estrarre il massimo assoluto dalla macchina. Ho fatto due giri molto buoni in Q3, e ciò significa che partirò dietro i top in P7. Domani mi aspetto una giornata impegnativa perché il vento sta di nuovo cambiando rispetto a ieri, e questo può rendere la nostra gara più complicata” ha dichiarato lo spagnolo, che partirà ancora una volta settimo, sperando, questa volta, di fare una buona partenza.

Quindi, testa bassa, lavoreremo stanotte e cercheremo di finire in bellezza in gara. Complimenti ancora a tutto il team. Entrambe le vetture prima di metà classifica sono sempre un buon segno”. 

Sainz, così come Norris, partirà in gara con gomma Soft. Il pilota inglese ha certamente brillato, ieri, riportando la McLaren in posizioni che la scuderia non frequentava, purtroppo, da un bel po’ di tempo.

È stato un lavoro discreto in Q1 e Q2 – ha invece commentato Lando – ho appena avuto un po’ di traffico nel mio Q1, ho fatto un giro, il che significava che dovevo usare un secondo set di pneumatici, e ne avevo solo uno per la Q3″.

“Di solito mi miglioro sempre al secondo tentativo e quindi in Q3, quando ho avuto solo una possibilità, ho faticato un po’ di più, perché tutti davanti a me avevano due set di gomme nuove. P7 per Carlos e P8 per me è il miglior risultato che potevamo ottenere oggi”. 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati