F1 | Caso Vettel, stampa italiana critica nei confronti del tedesco: “Sta danneggiando la stagione della Ferrari”

"Il talento non è messo in discussione, ma ha commesso almeno quattro errori in undici gare", ha commentato La Stampa. Dello stesso avviso la Gazzetta

Continuano le polemiche della carta stampata dopo il clamoroso ritiro di Hockenheim
F1 | Caso Vettel, stampa italiana critica nei confronti del tedesco: “Sta danneggiando la stagione della Ferrari”

A pochi giorni dal clamoroso incidente di Hockenheim, la stampa italiana non ha risparmiato Sebastian Vettel da alcune feroci critiche per la grandissima occasione gettata al vento durante la corsa di domenica.

Il tedesco, ricordiamo, stazionava al comando del Gran Premio di Germania quando ha commesso un bruttissimo errore alla “Dry Sac”, perdendo il posteriore e finendo col muso dritto contro le barriere.

Uno svarione giustificato dalle condizioni mutevoli della pista, ma che un quattro volte Campione del Mondo non può assolutamente commettere, soprattutto in un appuntamento estremamente importante come quello di due giorni fa.

La stampa nazionale, proprio in tal senso, ha espresso parecchi dubbi sulla tenuta del mentale del tedesco, sottolineando come Seb stia commettendo diversi errori in questa parte centrale di stagione (Baku, Le Castellet, Hockenheim.ndr), fattore che sta permettendo a Lewis Hamilton di restare a galla in un mondiale che, almeno sulla carta, doveva essere gestito con astuzia, intelligenza e furbizia da parte della Scuderia di Maranello.

“Ha avuto tra le mani la possibilità di una vittoria in casa e l’opportunità di estendere il proprio vantaggio in campionato su Hamilton, ma ha buttato via tutto”, ha commentato La Gazzetta dello Sport. “Il suo errore è devastante e potrebbe portare la Ferrari a perdere il campionato”.

Dello stesso avviso La Stampa: “Il tedesco ha commesso almeno quattro errori in undici gare. Il talento del quattro campione del mondo non è messo in discussione, ma il suo entusiasmo esagerato sta danneggiando la stagione della Ferrari”.

Il Corriere della Sera, invece ha preferito puntare la lente d’ingrandimento sulla grandissima stagione di Lewis Hamilton, mentalmente più solido e constante rispetto all’ex campione della Red Bull: “Lewis ha tirato fuori un capolavoro di assertività e concentrazione. Il comportamento dei due piloti sta facendo la differenza”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Giovanni83

    24 Luglio 2018 at 17:57

    I giornalisti sciacalli della gazzetta si occupino di quello per ignoranti chiamato calcio, vorrei vedere loro guidare una monoposto

  2. frency

    24 Luglio 2018 at 19:21

    Ti do’ ragione in parte, certo non c’è da condannarlo a morte, però quell’errore non lo doveva fare, era saldamente primo poteva gestire la cosa come voleva….

    • undertaker

      24 Luglio 2018 at 19:44

      Come voleva mica tanto, Hamilton veniva su con una velocità impressionante, l’avrebbe sicuramente preso e superato, cosi anche Bottas, diciamo che avrebbe preso almeno la terza piazza per gioco di squadra.
      Lo dico da Ferrarista eh, ma Vettel non avrebbe vinto lo stesso, andate a vedere i giri veloci di Hamilton.

      • I-Ron

        25 Luglio 2018 at 13:31

        @undertaker, sono anche io della stessa opinione. (doveva essere più calcolatore, facile da scrivere dietro una tastiera e con il senno del poi.)

  3. rossoferrarisempre

    27 Luglio 2018 at 23:11

    Vettel ha regalato ad Hamilton 32 punti in Germania ( 25 di vittoria più 7 per il 1o posto invece del 2o ad hamilton). 32 punti vi rendete conto!!! Se Hamilton vincerà il mondiale ( e per me lo vince) credete che lo vincerà con quanti punti di vantaggio?!!!!!
    Vettel fa un grave errore non provocato ogni 3 gp, Hamilton ne fa 1 a stagione!!
    MA DI COSA STIAMO PARLANDO!!

  4. rossoferrarisempre

    27 Luglio 2018 at 23:20

    Ciò che non capisco è solo una cosa: come mai la Ferrari dopo tutti sti errori gratuiti di vettel continui a riservargli un trattamento da INTOCCABILE PRIVILEGIATO con un 2o pilota tipo valletto e non lo metta in discussione con un compagno top tipo Ricciardo per es.
    Così facendo il solo danno è della FERRARI stessa!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati