F1 | Alfa Romeo, sensazioni positive dopo la tre giorni di test a Sakhir

"422 giri in tre giorni sono un record per la nostra squadra", ha dichiarato Jan Monchaux

Alfa Romeo soddisfatta della tre giorni di test in Bahrain
F1 | Alfa Romeo, sensazioni positive dopo la tre giorni di test a Sakhir

Intervistato dal sito ufficiale dell’Alfa Romeo, Jan Monchaux ha analizzato i dati raccolti da Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen nella tre giorni di test in Bahrain, evidenziando come la C41 si sia ben comportata in tutte le condizioni di grip e temperatura.

Nonostante la sporcizia presente in pista e le scusino di temperatura tra la sessione mattutina e quella pomeridiana, i piloti della scuderia italo-elvetica sono riusciti a mostrate un buon passo per tutte e tre le giornate, raccogliendo indicazioni positive sul nuovo pacchetto tecnico.

Riscontri interessanti, profondamente diversi rispetto a quelli raccolti nel 2020, che fanno ben sperare la squadra per il Gran Premio del Bahrain in programma tra due settimane sempre sul tracciato del Sakhir.

“La terza giornata di test in Bahrain è stata molto produttiva, probabilmente la più importante”, ha affermato il Direttore Tecnico della scuderia italo-elvetica. “Abbiamo concluso la pre-season in un modo abbastanza soddisfacente. E’ stata una tre giorni impeccabile dove siamo riusciti ad ottenere più di quanto ci eravamo prefissati. Credo che 422 giri siano un record per il nostro team. Kimi e Antonio avevano due programmi abbastanza simili e con entrambi abbiamo completato un buon lavoro sia in termini di simulazione, gara e qualifica, che sia di set-up. Era importante chiudere questo pre-stagione con delle sensazioni positive e speriamo di confermarle anche in gara”.

Sui risultati ha invece aggiunto: “Sono incoraggianti, ma non vogliamo lasciarci prendere la mano. Sappiamo che c’è ancora molto lavoro da fare. La tre giorni è stata solo un’amichevole, una pietra su una lunga strada che ci apprestiamo ad imboccare. Ci sentiamo pronti per scendere in pista e la macchina si è rivelata affidabile e competitiva, ma adesso ci aspettano dei giorni in cui dobbiamo spingere ancora di più. Abbiamo risolto gran parte dei problemi emersi nel 2020, ma questo non basta. Tutti hanno alzato il proprio livello e nel Gran Premio in programma tra due settimane dovremo farci trovare pronti”.

Leggi altri articoli in Alfa Romeo Sauber

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati