Button e Di Resta scettici sull’arrivo di Kvyat

Per loro si tratta di un ingresso prematuro in un anno difficile

Button e Di Resta scettici sull’arrivo di Kvyat

Per Jenson Button Daniil Kvyat l’anno prossimo si troverà una bella gatta da pelare tra le mani grazie o per colpa del suo prematuro passaggio dalla GP3 alla F1.

“Rispetto al passato certi salti sono molto più complessi a causa della mancanza di test – ha sottolineato l’inglese ad Autosport – Personalmente se fossi stato in lui avrei optato per un altro paio di stagioni in una categoria minore in modo da imparare di più sulle gomme, sulle ali, i circuiti e in generale sul funzionamento del Circus. Considerate che sono ambienti totalmente diversi. In una squadra junior hai circa dodici persone che lavorano con te, qui settecento. Quando sono arrivato io non capivo moltissime cose di questo sport, dunque posso immaginare lo shock per un ragazzino di diciannove anni quando si troverà a doversi confrontare con monoposto come le nostre o ad esempio il KERS. Comprendo ad ogni modo che certe opportunità sono difficili da rifiutare”.

Del medesimo avviso anche Paul di Resta. “Sono rimasto sorpreso credo come tutti quanti – ha detto – Mi aspettavo un nome, ma non è andata così. Oggi come oggi non è facile interpretare l’andamento di questo sport. Nulla pare avere senso. Il 2014 sarà un grande anno, ricco di cambiamenti e penso che potrebbe essere una richiesta eccessiva per un pilota tanto giovane.Al di là di ciò non voglio assolutamente sottovalutarlo”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati