Briatore: La Ferrari può stare tranquilla

Briatore: La Ferrari può stare tranquilla

Flavio Briatore parla del caso Ferrari a Hockenheim e non crede che la scuderia, il dieci settembre, riceverà una pesante punizione dalla federazione.

Il team di Maranello ha violato l’articolo 39,1 del regolamento sportivo ordinando a Felipe Massa di cedere la posizione nei confronti di Fernando Alonso, i commissari inoltre hanno accusato il team di aver gettato discredito sullo sport con questa decisione.

Briatore si schiera a favore della Rossa e durante un’intervista per Sky Sport: “Questa regola non ha senso e dovrebbe essere abolita. La Formula Uno è uno sport di squadra. Non credo che la Ferrari abbia fatto qualcosa di male: Fernando ha più punti di Massa ed è logico puntare sul driver con le migliori possibilità di vincere il campionato. Sicuramente la situazione poteva essere gestita meglio, ma è facile dirlo con il senno di poi, durante la corsa è diverso”.

L’ex team principal della Renault non pensa che la Ferrari avrà bisogno di preoccuparsi per la decisione della federazione di settembre, sanzioni tipo l’esclusione dal campionato non sono prese in considerazione, quindi continua: “Il presidente del consiglio mondiale è Jean Todt, che è era in Ferrari quando, nel 2002 in Austria, Barrichello si fece superare da Schumacher sotto la bandiera a scacchi, credo che possono stare tranquilli”.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti
  1. Chris

    27 Luglio 2010 at 17:02

    Non ha fatto niente di male.
    Ha solo violato il regolamento.
    Ma è la ferrari, non deve essere punita.
    O si?
    Ma come deve essere una giusta punizione?
    Colajani: “Inflittiva!!!!” (silverstone 2010)

    Vedremo

  2. D-Lord

    27 Luglio 2010 at 17:31

    Con i tmepi che corrono dubito che possano stare tranquilli…

  3. altair

    27 Luglio 2010 at 17:36

    Il fatto che Todt sia presidente della Fia non mette la Ferrari al sicuro di niente, anzi.

  4. Ganzo

    27 Luglio 2010 at 20:37

    Nel 2002 in Austria non esisteva la regola che vietava gli ordini di scuderia, è questo che la gente sembra non ricordare…

  5. Bond

    27 Luglio 2010 at 21:49

    Ha parlato quello dei giochi di squadra… ma non ne ha avuto abbastanza?

  6. vittorio

    27 Luglio 2010 at 22:20

    Non ci vedo nulla di scandaloso. In ogni sport esiste il gioco di squadra altrimenti che senso ha avere due auto o addirittura tre. Prendiamo il ciclismo la squadra non lavora per il ciclista di punta eppure nessuna ha mai aperto uno scandalo. Siamo sinceri , mi spiace per Massa, analizzate come conduce una gara quando è in mezzo alla ressa. Non ha grinta nei sorpassi. Gli va bene quando parte davanti ( facile ) ma quando c’è da imporsi scompare. Alonso ha voglia di vincere e fino all’ultimo gran premio direi che non è stato certamente trattato equamente . Di antisportivo non è certo questo sorpasso ma quanto accaduto in safety car con Hamilton o dover a tutti i costi punire un pilotache dev restiture una posizione ad un altro anche se si è ritirato.
    E’ meglio che la commissione sportiva valuti altre cose o magari i commissari che vci mettono una vita a prendere decisioni….. per favorire qualcun altro.

  7. SEZAR

    27 Luglio 2010 at 23:01

    Se Todt c sarà, nn s sa. Se Todt nn c sarà, Ferrari bye bye 🙂

  8. mattia

    28 Luglio 2010 at 08:36

    Dovrebbero sanzionare anche altre scuderie direi… Ogni gara potrebbe diventare una seduta investigativa a sto punto! L’ unica cosa è che la ferrari l ha fatto in maniera più evidente per il primo e secondo posto. Come al solito commissione ridicola… e regola stupida.

  9. Will

    28 Luglio 2010 at 08:52

    La Ferrari merita la cancellazione del risultato, i giochi di squadra sono proibiti e basta. Non capisco perche ogni volta che la ferrari va oltre in qualcosa… bisogna spostare i limiti o cambiare il regolamento.
    alonso si schianta a montecarlo? colpa della regola del muletto…
    la ferrari dirige malamente i suoi piloti? colpa della regola anacronistica…
    insomma se certa gente crede di imporre metodi, secondo me mafiosi, che tanto successo hanno in italia anche all’estero è giusto che venga arginata!

  10. cosimo

    28 Luglio 2010 at 09:54

    Todt non farà nulla per andare contro, la Fia ha un presidente che ha dato un chiaro ordine di scuderia con Barry e Schumy…

    quell’altro evasore di Briatore deve starsene zitto zitto, che lui deve sparire dalla F1.

    Se la ferrari dovesse decidere di prendere Briatore come Pubblic Relationer perderò stima e passione per la Ferrari questo è sicuro…piuttosto mi converto alla Toro Rosso

  11. naranchio

    28 Luglio 2010 at 13:05

    Flavio… eri tranquillo pure prima del tuo processo… poi se non ricordi ti hanno radiato…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati