Toro Rosso, Kvyat penalizzato di tre posizioni in griglia al GP Canada

Per il contatto con Magnussen a Monaco

Toro Rosso, Kvyat penalizzato di tre posizioni in griglia al GP Canada

Daniil Kvyat sarà penalizzato di tre posizioni in griglia al GP Canada di Formula 1 per aver causato una collisione con Kevin Magnussen al GP Monaco. Kvyat stava provando a sdoppiarsi dopo che un problema elettrico l’aveva costretto a rientrare ai box durante i primi giri in regime di safety car.

Il russo della Toro Rosso e il pilota della Renault si sono toccato inizialmente alle Piscine prima di una nuova collisione alla Rascasse che ha visto entrambi finire nelle barriere.

“Il pilota della vettura n.26 (Kvyat, ndr) con due piccole collisioni si è effettivamente creato uno spazio per superare che in realtà non avrebbe avuto senza contatti” si legge nella nota dei commissari.

Secondo Kvyat, Magnussen avrebbe dovuto lasciargli uno spazio maggiore: “Mi ha bloccato due volte in maniera molto dura due curve prima. Alla curva successiva ho provato a spostarmi all’interno di nuovo ma mi ha bloccato completamente. Non potevo attraversare il muro quindi ho dovuto toccarlo. Avevo già provato più volte due giri prima. Quando trovi un pilota che davvero non vuole farti passare gli incidenti possono accadere”.

Kvyat si è ritirato dopo l’incidente mentre Magnussen è stato protagonista di un altro incidente a Mirabeau in seguito. Visibilmente frustrato il russo per l’occasione persa in partenza, quando si è trovato bloccato a velocità costante da un problema di elettronica: “Abbiamo buttato via un’altra opportunità. Dobbiamo organizzarci meglio per queste cose. Non possiamo restare bloccati a 60 Km/h in partenza. E’ veramente una brutta sensazione sentirsi senza speranza per problemi di elettronica. E’ davvero brutto perdere una gara prima della partenza. La vettura ha un grande potenziale ma queste cose ammazzano il nostro potenziale e dobbiamo essere più accorti”.

Toro Rosso, Kvyat penalizzato di tre posizioni in griglia al GP Canada
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. MSC Crociere

    29 maggio 2016 at 22:37

    Comprensibile la sua frustrazione ma dopo grandi prove, perdere la testa come ha fatto oggi, in una gara già compromessa dalla partenza per colpe non sue, è tutto quello che i vertici RedBull stanno aspettando per poterlo licenziare. Deve stare più calmo perchè ha tutte le potenzialità per fare anche meglio di Sainz.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati