Todt dice sì alla proposta di Montezemolo

Presto una riunione globale per discutere del futuro della F1

Todt dice sì alla proposta di Montezemolo

Jean Todt ha accolto la proposta di Luca di Montezemolo e a breve organizzerà un incontro con tutti gli adetti ai lavori per discutere della F1 2.0 che sta deludendo le masse.

“Fisserò una riunione con tutti i media, i promoter, i piloti e i costruttori perché ritengo che l’ibrido sia la via giusta va solo trovato il modo opportuno di comunicarlo – ha dichiarato il Presidente FIA a La Gazzetta dello Sport – Per il resto non credo si stia assistendo ad una formula noia e nessuno si sta riparmiando per non consumare carburante. Chi vince continua ad essere il più forte e colui che sa arrivare al limite. Il mondo dei motori è assolutamente vivo e vegeto, il Gp d’Austria ne è la dimostrazione e lo stesso la 24 Ore di Le Mans che quest’anno ha avuto 263.000 spettatori sulle tribune. Il nocciolo della questione è che la società è cambiata e noi dobbiamo capire come raggiungerla al di là dell’uso della televisione”.

“Nessuno più della Ferrari è interessato al bene del Circus per cui siamo contenti che le nostre richieste siano state ascoltate – il commento del capo massimo di Maranello – Mi auguro si possa fare altrettanto con i rappresentanti della FOM e collaborare così in maniera costruttiva”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. Ric

    18 Luglio 2014 at 12:23

    Sta deludendo le masse…dei ferraristi.
    Bisogna ritornare sul fatto che quando Schumi dominava incontrastato intere stagioni nessuno si è mai sognato di lamentarsene?
    E comunque siamo alle solite; il FRIC, prima giudicato regolare, viene adesso messo al rogo.
    Secondo me la Ferrari, che mi sembra la meno tecnologica del lotto “prime”, potrebbe trarne vantaggio.
    Non mi si venga a dire che il FRIC di alcuni aveva valicato i confini della legittimità perché, se una norma non prevede limiti in un certo senso, trovo assolutamente arbitrario vietare quello che è, a tutti gli effetti, una interpretazione geniale del regolamento.
    Ma si sa che la Ferrari, non riuscendo a vincere in pista, cerca altrove canti di gloria.
    E’ vero che tutti usavano il FRIC ma, probabilmente, paragonare il sistema sviluppato dalla Ferrari a quello della Mercedes (e forse anche di qualcun altro) è come paragonare una carriola ad una astronave.

    • Weih

      18 Luglio 2014 at 12:45

      così come le gomme l’anno prima, gli scarichi soffiati quello prima ancora, eccetera eccetera… ogni volta che un team rischia di ammazzare lo spettacolo già ad agosto, ecco che arrivano i ribaltoni di regolamento (e sempre nel periodo GP di Gran Bretagna e GP di Germania). poi puntualmente la Ferrari non ne trae mai vantaggio, a sottolineare come queste siano le solite chiacchiere condite da aria fritta. quando Schumi dominava, si lamentavano gli altri, tanto che a fine 2004 il regolamento è stato stravolto e nella stagione 2005 la Ferrari è diventata improvvisamente un cesso.
      con tutto sto prosciutto davanti al viso, ce potreste aprire ‘na macelleria…

      • Ric

        18 Luglio 2014 at 13:09

        E dal 2000 al 2004 cosa è successo?
        Prima ci hanno messo 5 anni e adesso 6 mesi?
        Poi il cesso arrivò terza a fine campionato.
        Sarei più cauto a parlare di prosciutto davanti agli occhi.

      • Weih

        18 Luglio 2014 at 13:47

        è successo che il prodotto F1, nonostante fosse già in calo, a quei tempi tirava ancora. oggi se non si inventano ste boiate, perdono ascolti a valanga. stavolta proprio non capisco che c’entri la Ferrari, è dietro e arranca più di tutti. se vuoi prendertela con qualcuno, gli artefici dei casini sono tutti in dirigenza (FIA)

      • Ric

        18 Luglio 2014 at 14:01

        Proprio perché è dietro che cerca in tutti i modi di recuperare competitività.
        Se fosse stata davanti sarebbe andato tutto bene e sareste stati tutti contenti con buona pace degli ascolti.
        Senza voler attribuirmi alcun prestigio; ma è dal 69 che guardo i GP e un’idea me la sono fatta

      • grippato

        18 Luglio 2014 at 15:23

        Al di là della questione Ferrari, a mio parere non completamente esatta, ma va bè, non puoi negare che la F1 chi ha meno di 25 anni più o meno non sappia neanche che esista. Solo 10 anni fa le cose erano molto differenti da questo punto di vista, nonostante lo spettacolo offerto non fosse un gran chè, ma forse più immediato e meno artificioso.

      • domenicoxx

        18 Luglio 2014 at 20:32

        è inutile rosicare, se la Ferrari non è in grado di lottare per la vittoria la F non interessa a nessuno

      • domenicoxx

        18 Luglio 2014 at 20:39

        sono i soliti che remano contro, che hanno subito il lavaggio del cervello dai soliti noti (…) e odiano tutto quello che rappresenta l’italianità.

      • Weih

        18 Luglio 2014 at 22:18

        certo, da una parte ha praticamente mollato lo sviluppo della macchina 2014, ma nonostante ciò dall’altra farebbe abolire il FRIC, recuperando (forse) qualche decimo. la Ferrari fa abolire una cosa all’anno e si avvicina di qualche decimo, una strategia chiaramente atta a spianarsi la strada verso la vittoria… il fatto che in pratica non recuperi mai nulla e ad agosto tiri i remi in barca è solo un dettaglio insignificante, eh? abolisce il FRIC che monta anche lei stessa, autocostringendosi a rivedere tutto il difficile schema pull-rod. piove, Ferrari ladra!
        e nonostante 45 anni di F1 non sei riuscito a farti un’idea un pochino ino ino più oggettiva? apperò…

  2. Radioattivo

    18 Luglio 2014 at 12:39

    Fric a parte, questa formula uno è diventata troppo distante dal pubblico.

    I piloti sono diventati dei ragionieri: “Posso superare?” Beh devo aprire l’ala…. e poi l’ERS è carico? Poi controllare quanta benzina sto consumando in caso rallento, le gomme quanto mi durerarnno ancora.. forse è meglio un sorpasso ai box…..?

    Ma stiamo scherzando? Ma fatele virtuali le corse.

    • lorenzo biundo

      18 Luglio 2014 at 12:44

      io lo dico da piu di tre anni e questi buffoni se ne accorgono adesso che la f1 fa cagare io mi chiedo chi cavolo e che da ancora fiducia a bernie e a tod

      • lorenzo biundo

        18 Luglio 2014 at 12:45

        perchè in tutte le cose dobbiamo dare fiducia a uomini di 80 anni che ormai non hanno piu voglia di lavorare e che non sanno piu fare il loro lavoro

  3. grippato

    18 Luglio 2014 at 12:51

    Regolamenti tecnici liberi, alla ricerca della sola potenza pura, qualsiasi frazionamento e carburante (anche motori elettrici)

    Nessun aiuto alla guida e piloti veri.

    Ricerca sulle tecnologie di serie spostata sulla LMseries (come è giusto che sia, e come è sempre stato prima di Bernie)

    Stabilità e equità del regolamento sportivo.

    Eliminazione di ogni finzione, dal DRS ai pattini, ai giudici che sfalsano i campionati arbitrariamente.

    Semplice, ma non lo faranno mai.

    • proctolyn

      18 Luglio 2014 at 13:49

      Concordo, ma voglio solo dire che di base il DRS non è un problema, ma l’uso che ne ha dato la fia a mò di videogioco: dentro un secondo di distacco, zone specifiche, controllato elettronicamente dai comissari.

      Come il cambio di mappattura, modifiche al bilanciamento freni al volante e simili, dovrebbe essere a discrezioni del pilota se usarlo e come/quando. Un pilota potrebbe usarlo in una curva veloce (come la parabolica di monza) a discapito del consumo gomme/stabilità, mentre chi si butta su magari una sola sosta lo utilizzera solo in puri rettilinei per risparmiare gomme, oppure non ha le palle/bravura/macchina per utilizzarlo dove altri possono.

      • grippato

        18 Luglio 2014 at 19:17

        Sono d’accordo

  4. start01

    18 Luglio 2014 at 16:05

    Sono contento d aver letto sin in fondo questa pagina, l ho trovata piena di critiche costruttive e doverose da parte dei tanti appassionati che chiedono disperatamente AIUTO x salvare questo sport. I vostri commenti ed idee sono semplici e di facile attivazione. Non credo che il tifoso debba avere alcun potere sulla dirigenza di qualunque sport ma i responsabili stessi dovrebbero ascoltare anche la voce dei tifosi x lavorare tutti nelle stessa direzione : portare questa F1 ormai malata allo splendore che le compete x il bene di tutti! Sara 1 utopia ma se la nave affonda ci rimettono tutti e su questo nn si puo nn essere d accordo. Vero mister Tod?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati