Test F1 Abu Dhabi, giorno 2: Mercedes con Wehrlein la migliore al mattino

Il pilota tedesco ha preceduto Toro Rosso e Ferrari. Ancora nessuna traccia della McLaren

Test F1 Abu Dhabi, giorno 2: Mercedes con Wehrlein la migliore al mattino

La Mercedes torna a occupare la testa della classifica nella seconda giornata di test ad Abu Dhabi con il giovane Pascal Wehrlein al volante. Il pilota tedesco ha chiuso la mattinata girando in 1:44.557, miglior tempo davanti a Verstappen, Marciello, Ricciardo, Nasr, Ocon, Ericsson, Stevens e Goddard.
Mattinata tranquilla, scandita da una sola bandiera rossa ma con grande assente ancora la McLaren Honda – che ieri ha effettuato tre soli giri. Il team ha fatto sapere che il problema elettrico rilevato non è ancora stato risolto. Vedremo se questo pomeriggio la nuova MP4-29H/1X1 saprà regalarci qualche giro in più e sopratutto i primi crono.

Cronaca – E’ un’altra giornata di sole al Yas Marina Circuit e i piloti sono di nuovo pronti a scendere in pista per le 8 ore di test previste anche oggi. Unico “big” presente oggi è Daniel Ricciardo con la sua Red Bull, mentre per gli altri team vedremo volti nuovi e non del Circus: Wehrlein con la Mercedes, Marciello per la Ferrari, Vandoorne – già in pista ieri, ma per soli 3 giri – con la McLaren, Nasr alla Williams, Ocon e Lynn per la Lotus, Goddard con Force India, Ericsson anche oggi con la Sauber, Verstappen e Stevens rispettivamente per Toro Rosso e Caterham – entrambi già attivi nella prima giornata.

Dopo dieci minuti dal semaforo verde tutte le monoposto hanno lasciato i box, ad eccezione della McLaren. Il programma della giornata proseguirà anche oggi con i test aerodinamici, quelli sulle gomme e i set up delle vetture. Il primo crono arriva a inizio sessione e appartiene alla Mercedes di Wehrlein, 1:52.872. I piloti rientrano però subito ai box dopo i consueti giri di installazione.
Trenta minuti dal via e il giro più veloce è quello di Stevens con la Caterham, 1:49.691. Il britannico si migliora e scende poco dopo a 1:49.244, comunicando inoltre via radio come la macchina si comporti molto bene e le gomme migliorino giro dopo giro: il grip sembra decisamente di più rispetto a ieri.
Ericsson intanto ferma per la prima volta il cronometro girando in 1:48.981.

Allo scadere della prima ora Verstappen sale al comando con 1:45.222, seguito da Ericsson – 1:47.173, Wehrlein – 1:48.918 e Stevens – 1:49.244. Ricciardo si inserisce in seconda piazza con 1:46.905, e dietro di lui arriva la Ferrari di Marciello. La Williams del brasiliano Nasr ha effettuato un solo giro mentre la McLaren Honda ancora latita… Boullier fa sapere che il problema elettrico persiste, ma è “completamente sconosciuto”.

Se ne va così anche la seconda ora di test. In testa Max Verstappen con 25 giri all’attivo e il miglior crono di 1:45.222. Seguono Daniel Ricciardo Red Bull 21 giri – 1:46.905; Raffaele Marciello Ferrari 16 giri – 1:47.024, Marcus Ericsson Sauber 32 giri -1:47.173, Pascal Wehrlein Mercedes 17 giri – 1:47.216, Esteban Ocon Lotus 24 giri – 1:47.622, Will Stevens Caterham 27 giri – 1:48.348, Spike Goddard Force India 12 giri – 2:11.248, Felipe Nasr Williams 1 giro – senza crono.

In pista sventola una bandiera rossa ma poco dopo si può ripartire. Marciello e Wehrlein si portano entrambi davanti a Ricciardo, rispettivamente in seconda e terza posizione, mentre la Mercedes di Wehrlein segna il nuovo miglior crono, 1:45.116.

A meno di un’ora dalla fine il pilota tedesco è al comando davanti a Verstappen, Marciello, Ricciardo, Nasr, Ocon, Ericsson, Stevens e Goddard. Il driver della Mercedes si migliora ulteriormente e scende a 1:44.557.

Il tempo è scaduto. Tutti a pranzo per una veloce pausa prima di rimettersi al lavoro.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. 1ferrari2

    26 Novembre 2014 at 11:19

    Superiorità di macchina evidente..

  2. Gigiocar

    26 Novembre 2014 at 12:22

    ma che sorpresa! da come è andata in campionato, non me lo sarei mai aspettato

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati