Renault: giornata a fortune alterne per Heidfeld e Petrov

Renault: giornata a fortune alterne per Heidfeld e Petrov

Nick Heidfeld è molto deluso per il problema tecnico durante le prove finali per il Gran Premio di Spagna e di non essere stato in grado di effettuare le qualifiche.

La vettura del tedesco è stata pesantemente danneggiata da un incendio durante la sessione del mattino, un problema causato da un piccolo foro in uno degli scarichi della sua vettura.

Anche se la Renault ha lavorato a pieno ritmo per cercare di avere la macchina pronta per le qualifiche, il tedesco non è riuscito a correre e dovrà iniziare la gara dal fondo della griglia.

“E ‘stata una giornata impegnativa, e non c’era molto di più che avremmo potuto fare dopo il problema agli scarichi di questa mattina,” ha detto Heidfeld. “C’era un piccolo foro nello scarico. Ad un certo punto ho sentito un rumore strano e poi le fiamme, così mi sono dovuto fermare.”

“Da allora, la squadra ha lavorato senza sosta per cercare di tirarmi fuori per la sessione di qualifica, ma non è stato cosi. Almeno sono riuscito a fare un paio di giri con le gomme dure oggi, e durante la gara di domani avro’ la necessità di spingere per guadagnare terreno e recuperare posizioni.”

A differenza di Heidfeld, il compagno di squadra Vitaly Petrov ha goduto di una giornata molto buona, il russo si è qualificato in sesta posizione.

“Sono contento del risultato,” ha detto. “Il team ha fatto un grande miglioramento oggi, e il risultato della mia vettura lo riflette.”

“Il bilanciamento della vettura era a posto e sono riuscito a mettere insieme un tempo veloce in Q3 per garantirci di avere una vettura in una buona posizione in griglia. Sapevo quello che dovevamo fare oggi, e l’ho fatto, quindi sono contento e fiducioso per domani. Dovrebbe essere un’ altra corsa piena di azione e la strategia di gara sarà molto importante”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti
  1. r26

    21 Maggio 2011 at 18:42

    petrov ha fatto un errore nel 2 settore senno poteva tuntare alla 3 posizione in griglia infatti nel primo settore ha fatto un intertempo superiore solo a vettel nel 3s ha avuto un ritardo di 4 decimi dalle rb ma al pari di mclaren e migliore della ferrari di alonso

  2. Hiko

    21 Maggio 2011 at 21:42

    La vettura sembra buona anche su una pista non particolarmente amica negli ultimi anni.
    Petrov è riuscito a trovare un buonissimo sesto posto e spero che anche in gara dimostri la crescita che sta avendo quest’anno.

    Per Nick purtroppo è maledettamente dura. E’ vero che ha tre treni nuovi di morbide, ma partire dall’ultimo posto è un handicap grossissimo

  3. StalloneBruno

    22 Maggio 2011 at 08:16

    In ogni caso il team si chiama Lotus…

  4. r26

    22 Maggio 2011 at 09:06

    no se vogliamo essere precisi si chiama lotus renault e la lotus e solo main sponsor del team renault f1 l’azzionista di maggioranza e la geni capital

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati