Mercedes: problemi al KERS dietro la strategia di Schumacher

Mercedes: problemi al KERS dietro la strategia di Schumacher

Michael Schumacher ha rivelato che un problema al KERS in qualifica l’ha spinto ad adottare una strategia insolita in Q3 al GP Spagna di F1. L’ex campione del mondo è uscito con gomme dure nel suo run in Q3, poi ha abortito il suo giro quando è parso chiaro che tutti avrebbero usato le morbide e sarebbe comunque partito decimo.

Questa mossa gli permetterà di partire con una strategia delle gomme opposta dal resto del gruppo lì davanti nel primo stint della gara di domani.

“Sfortunatamente in Q3, il mio KERS non ha funzionato ma abbiamo reagito nel modo migliore possibile” ha dichiarato Schumacher. “Abbiamo preso la decisione di uscire con gomme dure per essere in grado di reagire se le altre macchine avessero fatto altrettanto. Nessuno l’ha fatto, quindi siamo entrati senza segnare un tempo in modo da poter scegliere la nostra strategia per domani”.

“Sicuramente provero’ a fare un’altra buona partenza come di recente, guadagnando posizioni all’inizio e provando a risalire da lì. Con il DRS e il KERS, superare è possibile anche a Barcellona, quindi è importante usare bene le gomme, e ho ancora un set di gomme morbide nuovo. Sicuramente provero’ a sfruttarlo al massimo”.

Il suo compagno di squadra, Nico Rosberg, partirà settimo: “In questo weekend ci siamo concentrati sul passo di gara, quindi ci aspettavamo di soffrire un po’ in qualifica. Comunque non sono troppo deluso dalla settima posizione, dovremmo essere piu’ forti domani in gara, e penso di poter fare meglio rispetto ad Istanbul. Ho un set di gomme nuove, il che è positivo per noi, e spero di poter guadagnare posizioni grazie alla strategia”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

34 commenti
  1. Arturo

    21 Maggio 2011 at 20:56

    Samuele,

    purtroppo dal 2003 in poi le regole sono cambiate in peggio. Accontentiamoci di vedere qualifiche a serbatoi vuoti che fino a qualche anno fa le pole erano quasi di cartone.

  2. luca86

    21 Maggio 2011 at 21:28

    dopo la sua dichiarazione nel post libere ”possiamo qualificarci tra i primi 6”,non mi sarei aspettato questa strategia da sshumacher,perche l’obiettivo era alla portata,e soprattutto aveva l’opportunita di mettersi finalmente davanti a rosberg.questa strategia e’interessante ma sono un po scettico:se finisce 6sto sarebbe un grande flop,penso che era meglio partire da quella posizione.comunque come strategia e’valida,perche lui parte sempre bene e dietro di lui in griglia non ci sono fenomeni(apparte kobayashi che in tutte le gare lo ha tallonato),quindi di buono penso che stavolta potra preoccuparsi solo di quelli davanti

  3. ma_du_78

    21 Maggio 2011 at 21:30

    ROSS BROWN DOMANI CON MICHEAL SCHUMACHER PARTENDO CON LE GOMME DURE DIMOSTRERA’ CHE NELLA PRIMA PARTE DI GARA LA DIFFERENZA PRESTAZIONALE TRA VETTURE CON MESCOLE DIVERSE E’ MINORE DI QUELLA OTTENUTA NELLA PARTE FINALE ED E’ QUESTO IL VANTAGGIO CHE SI HA PARTIRE CON LE GOMME PIU’ DURE..
    PER QUESTI MOTIVI:
    -RDS NN AIUTA IL SORPASSO CON IL PIENO DI CARBURANTE
    -DIVERSIFICARE LA STRATEGIA DI GARA
    -MENO USURA DEL PNEUMATICO PIU’ GIRI COSTANTI

  4. Marco

    21 Maggio 2011 at 23:02

    Vedreno domani cosa farà Schumy.. Ma la vedo dura…

  5. Enrico

    21 Maggio 2011 at 23:49

    Il problema è che schumacher è un ex pilota… Una volta con questa mercedes sarebbe stato li quantomeno a giocarsi il podio o cmq davanti a rosberg, oggi vale come un maldonado qualunque… Anche le leggende nello sport hanno un loro termine…

  6. Samuele

    21 Maggio 2011 at 23:56

    @ Enrico:

    “un maldonado qualunque” …

    proprio l’altro giorno pensavo a “maldonado” come un aggetivo tipo “mal donato o mal capitato” ..

    direi che la tua frase viene a completare l’opera. la userò quando vorrò denigrare qualcuno .. ehhehe

    che sia riferita a schumacher, non sono daccordo però.

  7. Davide

    22 Maggio 2011 at 02:39

    Enrico…hai perso.

  8. Federico Barone

    22 Maggio 2011 at 09:22

    Secondo me MSC ha fatto bene, ma ciò non cambia le sue prestazioni, non straordinarie dal suo rientro finora…

    Con lo schifo di regolamenti attuali – che a molti piacciono perchè vi sono 50000 sorpassi (fasulli) a corsa – è stato purtroppo giusto per lui non rovinare altre gomme per ottenere al massimo un 8° posto (Nico sarebbe stato comunque probabilmente davanti, viste le statistiche 2011).

    Questo MSC non serve alla F1, spero che sia la sua ultima stagione, per lui e per la Mercedes.

  9. Samuele

    22 Maggio 2011 at 11:21

    @ Federico Barone:

    Questo Schumacher non serve a Questa F1 .

    io scommetterei che se ridassero le vetture di un tempo, difficili da guidare per la troppa potenza erogata, dove il pilota si esaltam, dove sfrutta il grip delle gomme larghe, dove per vincere bisogna SPREMERE la vettura piuttosot che RISPARMIARLA!

    Allora nessuno parlerebbe di uno Schumacher vecchio.

    Io invece che vecchio lo definirei “non al suo agio”.

  10. Federico Barone

    22 Maggio 2011 at 12:57

    Samuele, non sono sicuro che servirebbe a molto, sinceramente.
    MSC si è sempre adattato ad ogni vettura che ha guidato e l’ha sempre plasmata adattandola al proprio stile di guida e stando sempre (o quasi) davanti ai propri compagni di team. Ora non è più così. Non è sfortuna, non sono coincidenze. È l’attuale condizione di Schumacher.

  11. Al3si

    22 Maggio 2011 at 17:04

    Voglio vedere se sarà commentata la prestazione di Rosberg in quanto le ha prese oggi da Schumy, con questo non voglio dire che è stato scarso, ma se si esamina la cosa da sportivi, non si venga ancora a criticare con la storia del vecchio, oggi ha dimostrato di essere ancora veloce, peccato che il limite Mercedes è l’ì da vedere, molto scarso. Forza Schumy.

  12. schummy

    22 Maggio 2011 at 18:11

    oggi si comincia a ragionare, voglio vedere cosa si dice della prestazione di schumy, mi sembra che stia arrivando, senza aver avuto problemi da parte di qualche kamicaze, abbiamo visto dov’è, cioè davanti a nico.
    Mi associo ad Al3si la macchina è quel che è ma vedremo una bella gara a monaco, ne sono certo

  13. Samuele

    23 Maggio 2011 at 23:14

    @ Federico Barone :

    Indirettamente hai confermato la mia tesi!

    “MSC si è sempre adattato ad ogni vettura che ha guidato e l’ha sempre plasmata adattandola al proprio stile di guida e stando sempre (o quasi) davanti ai propri compagni di team. Ora non è più così. Non è sfortuna, non sono coincidenze. È l’attuale condizione di Schumacher.”

    E’ proprio questo il punto:
    Non si è adattato alla vettura!

  14. Samuele

    23 Maggio 2011 at 23:16

    Ciò significa che se si adattasse, non si parlerebbe di uno Schumacher vecchio!

    infatti dico: Se ridassero le macchine che c’erano prima, che lui ha plasmato..
    ritornerebbe a vincere come allora.

    Se sentisse la Vecchiaia , dovrebbe deludere pure lì…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati