Red Bull, Horner: “La macchina di Sebastian era talmente danneggiata che abbiamo rischiato il ritiro”

La squadra ha gestito ottimamente l'emergenza

Red Bull, Horner: “La macchina di Sebastian era talmente danneggiata che abbiamo rischiato il ritiro”

La Red Bull ha temuto che Sebastian Vettel sarebbe stato costretto a lasciare il Gran Premio del Brasile, dopo lo scontro al giro 1 con la Williams di Bruno Senna.

Il tedesco è stato colpito da Senna alla curva 4, ed è stato colpito di nuovo sempre dal brasiliano quando la sua Red Bull è andata in testacoda (nella foto).

Il contatto ha gravemente danneggiato il telaio nella parte posteriore della Red Bull di Vettel, e ha lasciato i responsabili sul muretto dei box preoccupati per tutta la gara.

Quando è stato chiesto se c’era la preoccupazione che il danno fosse abbastanza grande da causare il ritiro di Vettel, il team principal Christian Horner ha detto: “Assolutamente.”

“Ci sono stati un bel po’ di danni al tubo di scarico e ad alcune apparecchiature sensibili. Quindi ricevere un impatto del genere, ovviamente, è stato un danno enorme.”

Il direttore tecnico della Red Bull, Newey, ha esaminato in diretta al muretto un primo piano immagini della vettura danneggiata di Vettel nelle prime fasi della gara. Egli ha rivelato che il team ha dovuto reagire in varie fasi della gara per garantire che il danno non peggiorasse.

“Monitoriamo i carichi attraverso le barre di torsione, come sono sicuro che tutte le squadre lo fanno, quindi abbiamo potuto vedere che avevamo perso carico aerodinamico, in particolare nella parte posteriore”, ha aggiunto.

“Alla prima sosta, abbiamo adeguato l’ala anteriore leggermente.”

“Poi l’altra grande preoccupazione era la piega che abbiamo potuto vedere nel sistema di scarico.”

“In caso di rottura dello scarico, ci sarebbe stata un’alta probabilità che la carrozzeria prendesse fuoco in quel punto e la tua corsa è finita.”

“E noi abbiamo cambiato la mappatura del motore per cercare di ridurre al minimo la temperatura di scarico. Abbiamo perso un po’ di prestazioni nel processo e solo cercato di arrivare al traguardo.”

Nonostante i danni, Vettel si è assicurato un sesto posto nel Gran Premio del Brasile sufficiente per lui per ottenere il suo terzo titolo consecutivo.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

88 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati