Pirelli, Hembery: “Una gara intrigante dal punto di vista tattico”

Pirelli, Hembery: “Una gara intrigante dal punto di vista tattico”

Pirelli – Usando i pneumatici Pirelli P Zero Red supersoft in specifica 2016, il pilota della Mercedes Lewis Hamilton ha fatto il giro più veloce di sempre in Bahrain: 1m29.493s, eclissando il record che resisteva dalle prove libere del 2005. La supersoft è stata la scelta di default per tutti i piloti in qualifica, un secondo pieno più veloce della soft e più di 2,5 secondi rispetto alla media.

Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli: “Le temperature in calo a Sakhir hanno reso il circuito leggermente più veloce alla fine di ogni sessione. Domani ci aspettiamo da due a tre pit stop. La maggior parte dei top driver non ha risparmiato set nuovi supersoft per la gara, il che aggiunge un altro aspetto interessante. I primi otto in qualifica partiranno su supersoft usate. Dai nostri primi calcoli, ci sono numerosi modi differenti per approcciare la gara, e nessuna specifica strategia emerge come decisamente la più veloce. Ci saranno molti dati da analizzare questa notte, che domani dovrebbero portare a una gara intrigante dal punto di vista tattico con molte diverse scuole di pensiero”.

Come si sono comportati oggi i pneumatici:
Media I team che cercano di ridurre il numero di pit stop useranno questa mescola in gara.
Soft Probabile sia usata per il secondo stint: grande quantità di set di questa mescola disponibili.
Supersoft Circa un secondo più veloce della soft. Rovescio della medaglia, un primo stint breve.

Strategia di gara: Questo è uno dei Gran Premi più interessanti dal punto di vista della strategia, con le scelte che ovviamente dipendono dalla disponibilità di set di ciascun pilota. Per i 57 giri in programma, una strategia su tre soste è in teoria la più veloce: partenza sulle supersoft, passaggio alle soft nel giro 14, soft di nuovo nel giro 29 e soft ancora nel giro 43. Se un pilota ha abbastanza supersoft nuove disponibili (circa un secondo al giro più veloci al giro delle soft) un’altra strategia efficace potrebbe essere: partenza sulle supersoft, montare di nuovo le supersoft nei giri 12 e 27, poi uno stint finale sulle soft dal giro 42. La strategia più veloce su due soste prevede partenza sulle supersoft, medie nel giro 12, poi soft dal giro 37. Ma con un notevole svantaggio in termini di velocità.

Pirelli, Hembery: “Una gara intrigante dal punto di vista tattico”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento
  1. pietromatto

    3 aprile 2016 at 11:02

    Per la gara:
    Mercedes SS, S, S, S.
    Ferrari SS, M, S.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati