Perez chiede chiarezza alla Ferrari per il 2013

Il messicano non è più il favorito per la sostituzione di Massa

Perez chiede chiarezza alla Ferrari per il 2013

La notizia del mancato rinnovo dell’opzione per il 2013 di Felipe Massa col Cavallino ha aperto nuovi scenari. Con la Ferrari in cerca ma senza fretta e/o clamori) del pilota da affiancare a Fernando Alonso, molti nomi sono stati accostati alla scuderia di Maranello.

Perduto Mark Webber che ha rinnovato con la Red Bull, accanto ai campioni di alto profilo come Kimi Raikkonen e Jenson Button, sono molti i pretendenti al posto di seconda guida delle Rosse. Secondo il quotidiano svizzero Blick e dalla nostrana Gazzetta dello Sport, il team guidato da Stefano Domenicali starebbe vagliando numerose ipotesi: dando per scontato che Raikkonen resterà alla Lotus e Button alla McLaren, si parla del duo della Force India, Nico Hulkenberg e Paul di Resta, ma anche del finlandese della Sauber Heikki Kovalainen e di Kamui Kobayashi. Tuttavia proprio il compagno di Kobayashi alla Sauber, Sergio Perez, è stato per mesi il candidato ideale alla successione di Massa.

“Se c’è la possibilità che io possa correre con la Ferrari o faccia parte di un’altra squadra, allora è il momento di saperlo”, ha spiegato il messicano all’agenzia di stampa Press Association. Perez, 22 anni, è un pilota della Ferrari Driver’s Academy, e in passato ha stupito per il suo talento. L’irruenza e l’aggressività che lo caratterizza tuttavia potrebbero non essere l’ideale per la Rossa, che se ha bisogno di un driver con più grinta di Massa, non può investire in un ragazzo non ancora del tutto maturo. Ma come spiegano a Maranello, ogni decisione è prematura: a nove gare dalla fine della stagione, occorre vedere come i “candidati” si comporteranno per il resto dell’anno.

Lorena Bianchi

Perez chiede chiarezza alla Ferrari per il 2013
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

54 commenti
  1. El

    4 agosto 2012 at 16:03

    no a me Perez non piace, combina dei casini… se dovesse arrivare io tifo solo per Nando… e Jenson perchè sono fan 🙂

  2. GT

    5 agosto 2012 at 11:18

    Perez ma sai quanta m**** devi ancora mangiare per correre in Ferrari?? Secondo me ti prendono come terzo pilota!! Oppure siccome la Sauber è più che sufficiente per te,se ti va bene rimani in Svizzera, dato che un fenomeno non sei!!Ma noi vogliamo la coppia Kovalainen-Alguersuari in Sauber. Perez e Kobayashi a zappare!!

  3. Federico Barone

    5 agosto 2012 at 22:46

    Peter Sauber, proprio in questi giorni, ha indirettamente e velatamente criticato i propri piloti, dicendo che a fronte di una vettura fra le più veloci del lotto (la Sauber C31) la sua squadra ha ottenuto risultati altalenanti. Desidera quindi che nella seconda parte di stagione vi sia maggior concentrazione (e sforzi) per ottenere di più dal pacchetto a disposizione.

    http://www.blick.ch/sport/formel1/wir-haben-noch-einiges-vor-id1987009.html

  4. Cris

    6 agosto 2012 at 11:10

    Comunque al di là del mercato, secondo me la Ferrari deve cambiare filosofia anche per i piloti… Prendono solo piloti con grande esperienza e non puntano mai sui giovani perchè loro “non sono ancora pronti per guidare una Ferrari”… Ma perchè invece Lewis Hamilton e Seb Vettel erano già “pronti” a 22 anni a guidare rispettivamente una McLaren e una Red Bull? Non stiamo parlando di piccoli team, parliamo di un team come la McLaren, la cui storia, unita a quella della Ferrari fa l’80% della storia della Formula 1, e di un team come la Red Bull che da 3 anni a questa parte è sempre e comunque l’avversario da battere. E che dire poi del fatto che Hamilton è nato nella McLaren e Vettel è cresciuto nella Toro Rosso? La Ferrari non riesce a lanciare unpilota che sia uno, magari anche italiano, ci farebbero un grosso favore, dato che l’Italia (sia nello sport che fuori) è un mostro agonizzante che può vantarsi solo della “storia dei successi ottenuti”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati