Montezemolo sul futuro della F1: “Ancora possibile un campionato alternativo”

Montezemolo sul futuro della F1: “Ancora possibile un campionato alternativo”

Secondo Luca di Montezemolo, c’è ancora il rischio che i team di Formula 1 abbandonino l’attuale formula per dare vita a una serie concorrente dopo il 2012.

Benchè la disputa politica con l’ex presidente della FIA Max Mosley sia terminata con una pace, l’attuale Patto della Concordia termina prima del 2013, e il presidente della Ferrari lascia intendere che i team stanno ancora una volta spingendo per avere una fetta maggiore dei ricavi della Formula 1.
Secondo l’inviato del Telegraph Tom Cary, che ha partecipato alla cena di giovedì sera organizzata per la stampa estera, il 63enne paragona la Formula 1 attuale a una “prigione”.
“Siamo a un crocevia”, ha affermato Montezemolo, descrivendo tre scenari possibili: quello attuale, nuovi proprietari con Bernie Ecclestone responsabile, o un modello “stile NBA”.
L’NBA, il campionato di basket americano, è di proprietà degli stessi team.
“Alla fine possiamo sempre trovare un diverso organizzatore. Oggigiorno questo sport non è così complicato”, ha detto.
Se questa minaccia di scissione abbia successo o fallisca come le ultime, resta il fatto che l’opinione della Ferrai conta sempre tanto, e Montezemolo ha dichiarato di non appoggiare la nuova formula dei motori quattro cilindri per il 2013.
Il giornale Welt riporta le parole di Montezemolo: “Non dobbiamo esagerare con i risparmi. Non bisogna nemmeno strafare, come è già successo col divieto dei test”.
El Pais riferisce anche questo suo commento: “Ferrari non farà mai vetture stradali da quattro cilindri. La FIA vuole ridurre i costi, ma riesce solo a farli crescere cambiando le regole ogni cinque minuti. Questa è la Formula 1, che dovrebbe essere la punta di diamante dello sviluppo tecnologico”.
Montezemolo ha poi negato le insistenti voci secondo le quali ci saranno importanti epurazioni, come conseguenza della strategia sbagliata ad Abu Dhabi.
“In Ferrari crediamo nella stabilità. Questo non significa che siamo un team chiuso: ogni tanto dobbiamo aprire la finestra per far entrare aria nuova”, riferisce il giornale sportivo spagnolo Marca.
Riguardo la reintroduzione dei team orders, Montezemolo ha ammesso per la prima volta che la Ferrari ha osato troppo in Austria nel 2002, con quello scambio di posizioni che avrebbe poi portato al bando degli ordini di scuderia.
“Credo che aver dato ordini in Austria sia stato troppo presto, mentre non lo è stato quest’anno in Germania. Fernando era più veloce di Felipe. E’ sbagliato solo quando succede nelle prime gare dell’anno”.
Quindi Montezemolo ha affermato che Massa inizierà la stagione 2011 nelle stesse condizioni di Alonso. “Voglio due piloti a lottare per il mondiale, non uno già frustrato alla prima gara. Questo è molto importante, ma nella seconda metà della stagione avremo una mentalità aperta, e i piloti dovranno sapere cosa fare se è necessario”.
Il presidente della Ferrari ha detto che se verranno disposti ordini di scuderia, questo sarà fatto in modo trasparente a beneficio degli spettatori.
Ha poi preso in giro i presenti, che magari speravano in un annuncio shock circa la sua decisione di entrare in politica: “Ho un annuncio importante da fare: sto per iniziare la mia festa! Seriamente, ho parlato con la famiglia Ferrari, e posso dire che il mio futuro è qui. Questo lavoro è la mia vita e così sarà”.

Filippo Ronchetti

Montezemolo sul futuro della F1: “Ancora possibile un campionato alternativo”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

46 commenti
  1. Frenk

    19 dicembre 2010 at 14:57

    Ma guarda che il motore non è stato abbassato affatto!La Redbull ha scelto di fare una scatola cambio che sale verso il posteriore,la Ferrari ha scelto di inclinare tutto il motore ,sollevandolo sempre verso il posteriore!
    Ma quale motore più piccolo!
    Un pò di preparazione sulla tecnica da parte tua non guasterebbe certo.
    La Renault ha ottenuto velocità massime solo grazie al Fduct e solo per le ultime due-tre gare,fatica e investimento inutile,visto che non lottava per il titolo,e non sarà consentito l’anno prossimo,la Redbull non ha certo vinto il titolo grazie a questa soluzione bensì grazie proprio al carico aerodinamico elevato, quello che secondo il tuo ragionamento sarebbe invece penalizzante
    Se poi non eri a conoscenza di informazioni basilari come queste,come fai a dire che con motori Ferrari o Mercedes la Redbull avrebbe avuto ancora più problemi di affidabilità?

  2. nickname

    19 dicembre 2010 at 15:46

    Mi sa che vi sbagliati in molti! Se la Ferrari decide di ritirarsi e fare un nuovo mondiale, la F1 non la guarda più nessuno! La metà dei tifosi nel mondo è ferrarista, il resto se li dividono gli altri team. Per non parlare degli sponsor che si tira dietro la rossa. Negli ultimi 10 anni, non hanno fatto altro che tentare di fare regole per mettere in crisi la casa di maranello. Spero solo che ecclestone se ne vada presto!

  3. lemmy

    19 dicembre 2010 at 21:36

    E basta con sta storiaaaaaaaaa!!!!! ci avete rotto le scatole!!! andate a fare questo campionato alternativo e lasciate in pace la Formula 1!!!!! Io da appassionato di questo sport sono convinto che se la Ferrari se ne andasse,la Formula 1 non ne guadagnerebbe,ma neanche succederebbe chissà cosa!! sono uscite dalla F1 squadre e scuderie altrettanto storiche e importanti come Lotus (quella vera del grande Colin intendo),Mercedes,Alfa Romeo (anche qui intendo quella vera non quell’oscenità che l’ha resa la fiat) ecc ecc… eppure tutto è andato avanti!!! se Montezemolo non è contento se ne vada! lui il suo ciuffo e tutta la sua squadra!!!!

  4. Beppe (tifoso RedBull)

    20 dicembre 2010 at 11:24

    quoto nickname anche se non sono ferrarista.

    Beppe

  5. lemmy

    20 dicembre 2010 at 20:52

    Regole contro la Ferrariiiiiii??? ma per favore gente non dite castronerie via!!!!! ve lo ricordate o no Ecclestone che confessa pubblicamente che avevano un accordo con la ferrari basato sul silenzio della Fia sulle irregolarità della Ferrari,in cambio dell’appoggio di Maranello riguardo al patto della concordia?????!!!!!! che se ne vadano dalla F1…i veri tifosi di questo sport continueranno a guardare i gp…gli altri che guardino pure un monomarca Ferrari con tutti i suoi fuoriclasse: Badoer,Fisichella,Irwine,Massa e magari anche Schumacher,così Montezemolo smetterà di piangere anche per lui oltre che per tutto il resto!

  6. r26

    21 dicembre 2010 at 12:19

    guarda che con l’inclinazione del cambio puoi abbassare la push road ma non puoi abbassare il cofano motore per abbassare il cofano motore la rb ha utilizato le pull road non avendo l’ingombro dei tre elementi di ammortizazione e dei tiranti e delle barre di torsione x il becchegiamento della monoposto sulla scattola del cambio ma un ulteriore abbassamento del cofano e dato dal motore renault piu piccolo e non lo dico io che è il propulsore piu piccolo ma gli addetti ai lavori poi la renault aveva velocità di punta molto buone anche prima dell’Fduck magiori della rb6 poi con fduck era una delle piu veloci su ogni pista poi io non ho detto che il carico della rb6 sia controproducente x le performance della rb6 ma che penalizza le velocita di punta cioè la rb6 anche con motore mercedes non sarebbe mai stata la vettura com magior velocità di punta

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati