Montezemolo: “Questo Mondiale dipende ancora da noi”

“E’ in questi momenti che voglio vedere la Ferrari che conosco”

Montezemolo: “Questo Mondiale dipende ancora da noi”

E’ stato un brutto colpo ma non è certo un KO. Vedersi ridurre al minimo il margine di vantaggio sul più immediato inseguitore senza essersi nemmeno potuto giocare le sue carte – la sua gara non è durata nemmeno quattrocento metri – ha reso amara la trasferta in terra giapponese di Fernando Alonso ma non ne ha certo minato la voglia di lottare per un titolo che è ancora pienamente alla sua portata. Lo stesso si può dire per la Ferrari, che non ha la minima intenzione di mollare la presa. Lo si comprende bene dalle parole che il Presidente Luca di Montezemolo ha affidato a www.ferrari.com all’indomani di una gara che ha comunque salutato il ritorno sul podio di Felipe Massa dopo un’assenza lunga trentacinque gare, splendido secondo ieri a Suzuka.

“E’ in questi momenti che voglio vedere la Ferrari che conosco” – ha detto Montezemolo – “Una squadra concentrata e che mantiene i nervi saldi. Parlerò presto al telefono con Fernando per dargli un’ulteriore motivazione ad affrontare queste ultime cinque gare con il coltello fra i denti, come deve fare tutta la squadra del resto.”

“Ieri è stato molto importante il secondo posto di Felipe, il cui apporto diventa ancora più fondamentale in questa parte finale della stagione” – ha proseguito – “Mi aspetto un lavoro straordinario dai nostri tecnici, che hanno dimostrato di esserne capaci: siamo perfettamente consapevoli che questo Mondiale dipende ancora da noi.”

“Sappiamo di poter contare sul pilota più forte in circolazione e solo degli errori altrui gli hanno impedito, prima a Spa e poi a Suzuka, di mantenere a distanza di sicurezza gli avversari” – ha concluso il Presidente, ritornando con la mente agli ultimi episodi accaduti al pilota spagnolo – “Non dimentichiamoci che, senza quelle due collisioni, oggi Fernando avrebbe perlomeno una trentina di punti in più, ad essere pessimisti nel calcolo. Nello sport come nella vita, la ruota gira, non bisogna mai dimenticarselo: per noi non lo ha fatto in senso positivo ultimamente ma non ci vuole niente perché cambi senso di marcia.”

Del resto, quale risultato avrebbe potuto ottenere ieri pomeriggio Alonso lo ha dimostrato il suo compagno di squadra. Massa è stato competitivo per tutto il weekend ad eccezione di un giro, quello del secondo tentativo cronometrato in Q2, in cui, per motivi ancora oscuri, non ha ritrovato quel livello di aderenza che aveva fino a pochi minuti prima, quando aveva effettuato il primo tentativo con pneumatici già rodati. In gara il brasiliano è stato bravissimo, gestendo in maniera impeccabile le gomme Soft nella prima fase quando comunque era più veloce di chi gli era immediatamente davanti, e spingendo il giusto al momento della prima sosta in modo da poter sopravanzare sia Button che Kobayashi all’uscita dai box. Poi Felipe ha gestito con grande tranquillità il margine che aveva accumulato, non venendo mai avvicinato in maniera pericolosa né dal giapponese della Sauber né dall’inglese della McLaren. E’ vero che lì davanti Vettel è stato irraggiungibile ma, visto il rendimento dell’unica F2012 in gara, che cosa avrebbe potuto fare un pilota come Fernando? Senza dimenticare che, il giorno prima, un’altra svista della dea bendata – sotto forma di bandiere gialle – aveva privato lo spagnolo di un posto in seconda fila ampiamente alla sua portata.

Sicuramente c’è molto da lavorare per gli ingegneri della Ferrari per rispondere al passo avanti fatto dalla Red Bull in queste ultime due gare ma è anche vero che, mai come quest’anno, ogni gara sembra fare storia a sé e i rapporti di forza mutano piuttosto facilmente. Fernando era comprensibilmente piuttosto frustrato ieri pomeriggio quando aveva lasciato il circuito, ma sa bene anche lui di poter contare su una squadra totalmente concentrata sul compito di mettere a disposizione sua e del suo compagno di squadra la miglior macchina possibile. E la Ferrari sa di poter contare sul miglior pilota possibile.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

65 commenti
  1. AleMans

    8 Ottobre 2012 at 12:20

    Dalle parole che dicono, fortuna, sfortuna, la ruota gira, ecc.. mi sembra che ormai si siano rassegnati.

    I K.O. non sono gli incidenti in Belgio, Giappone o la strategia in Canada, ma la Ferrari subisce un K.O. ogni volta che porta aggiornamenti che non funzionano! Quelli sono i K.O.!
    E questo avviene quasi sempre da 4 mesi a questa parte, cioé dopo il GP del Canada dove hanno portato gli scarichi funzionanti.

    La RedBull in Giappone ha portato un sistema DRS-Duct simile a quello Mercedes (solo che soffia al posteriore e non all’anteriore come quello Mercedes) e un nuovo alettone anteriore, mai testati prima in pista e hanno funzionato al primo colpo (vista la velocitá di punta raggiunta e i tempi irraggiungibili in qualifica)!
    La Ferrari é da 5 GP che sbatte la testa con gli alettoni, e mai che ne abbia funzionato uno.

    Questi sono i K.O.! Non la sfortuna degli incidenti come dicono loro…

    • JJ

      8 Ottobre 2012 at 12:27

      Vero che la RB di Vettel in Giappone aveva un passo imbattibile, però Massa al secondo posto… fa pensare

      • AleMans

        8 Ottobre 2012 at 17:11

        Fa pensare che é stato bravo a spingere l massimo e prendere il miglior risultato possibile che non avrebbe raggiunto senza l’abbonamento di incidenti davanti a lui.

    • Maria

      8 Ottobre 2012 at 12:46

      adesso capiamo da dove vengono certe dichiarazioni di Alonso….
      A Spa non era colpa sua ok, ma qui ha sbagliato lui, punto e basta…
      ammettere un errore vi fa’ così male caro Montezemolo?
      e dì ad Alonso di correre col cervello perché si vede che succede quando corre col coltello tra i denti ed il cervello lo lascia a casa…

      • tatanka

        9 Ottobre 2012 at 23:22

        Effettivamente è scandaloso, e va bene che lo dice alonso lo sappiamo tutti che persona è….Ma anche domenicali e monteprezzemolo!

        E cosa ti vuoi aspettare da questi deficienti.

        Purtroppo la ferrari è finita con Jean Todt, adesso è in mano a dei furbetti che non sanno dove stà di casa la sportività e lo stile.

        Domenicali può solo imparare da Horner, Whitmarsh ecc..

      • alex ferrarista

        10 Ottobre 2012 at 07:11

        xche il tuo campioncino tedesco di cervello ne ha molto? ti ricordo che l anno scorso in canada quando button lo ha messo un pò sotto pressione è andato a mangiare l erba

    • GianniC

      9 Ottobre 2012 at 13:32

      L’errore lo ha fatto Kimi perché se fosse riuscito ad affiancare Alonso …, comunque la curva non l’avrebbe fatta, o meglio l’avrebbe fatta per prati.

      Alonso quando si vide arrivare Button di gran carriera dalla destra diede per scontato che nessun idiota si sarebbe infilato in quel pertugio senza speranza,
      purtroppo Kimi è il solito rinkoglionito che invece ci provò e generò il patatrac.

      Questa è l’unica realtà!!!

      • tatanka

        9 Ottobre 2012 at 23:19

        Vai su youtube e riguardati il video perchè ti è sfuggito qualcosina.

        E ringrazia la FIA che non ha preso provvedimenti contro il tuo pilota

  2. Nico

    8 Ottobre 2012 at 12:23

    Si va bene,ma pensa a tranquillizare gli animi dei tifosi e non parlo di quelli rivali,ma della stessa Ferrari.Non e’ bello leggere il nano fuori dalla Ferrari e da Maranello.Sono stufi delle solite cose e di sentirsi dire che la colpa e’ solo della vettura. Questo e’ un commento di 21 ore fa … 5 gare che corro con la stessa vettura”
    Certo C…..E(PS c’era la parola ma ho messo io i puntini) !!! A Maranello gli uomini della GES si menano l’ucce..o (anche qui idem) tutto il giorno vero?????? Cè un’aggiornamento costante ogni GP sulla F2012 se non riesci a farla andare è colpa tua!!! Ah no scusate… i suoi beniamini lo vedono come Dio… come quello che vince anche con una bici…
    Se non ha una macchina all’altezza non fà nà beata mazza manco lui!!! VIA DA MARANELLO COGLI..E!!!(lo stesso qui)

    • sam

      8 Ottobre 2012 at 12:47

      Ma tu hai idea di cosa sia la F1? Massima espressione, massimi livelli, massima concentrazione, massima affidabilità, massime prestazioni… è tutto al massimo, poi se aggiungi che 2 gare Alonso non ha gareggiato per colpe non sue e che potrebbe avere almeno altri 30 punti in più, capirai che il massimo lo ha davvero dato lui! Guarda Felipe dove si trova! Un podio racimolato dopo 2 anni… E tieni conto che RB e McLaren sono da inizio anno le migliori vetture del circus. Ancora dubbi? No perché se ne hai ancora su un pilota che tutti ammettono essere il migliore al momento c’è qualcosa che forse hai tralasciato…

  3. Alessio_7

    8 Ottobre 2012 at 12:26

    “[…]solo degli errori altrui[…]”

    rilassati Luchino, tanto tutti i media italiani hanno già dato la colpa a Kimi dell incidente… vergogna, prima lo cacciate e poi lo accusate pure di un incidente nel quale LUI è stato chiuso! “Alonso speronato da Raikkonen” diceva un noto tg ieri.

    S-C-H-I-F-O

    • albino

      8 Ottobre 2012 at 13:33

      povero kimi sembra calimero visto che era solo una macchina indietro alzare un pochino il piedino no vero ma dimenticavo che fa scuola guida con grojean o forse le lotus per andare forte non montano i freni ma chissa?

  4. f1erally

    8 Ottobre 2012 at 12:48

    Cogli.ne……

    S-C-H-I-F-O……

    Che fortuna invece che ci siete voi…

    Che miracolo della natura che siete…

    • Alessio_7

      8 Ottobre 2012 at 13:10

      quindi trovi giusto che Raikkonen venga crocifisso per un incidente non causato da lui, giusto? già sapevo che non hai un briciolo di sportività (come troppa gente di entrambe le “fazioni”), non sono così sorpreso del tuo commento.

      • Maria

        8 Ottobre 2012 at 13:14

        Ma che vuoi che scriva? la Ferrari é una carretta con le ruote, Alonso fa’ i miracoli – non si capisce come mai ieri non ha fatto il miracolo di teletrasportare la macchina direttamente ai box anzi farla volare al di sopra della ghiaia e della Lotus di Kimi 😉

    • Maria

      8 Ottobre 2012 at 13:12

      fortuna che c’é Alonso invece – almeno non ci annoiamo durante i GP ,9

      • Alessio_7

        8 Ottobre 2012 at 13:28

        ma p*rca miseria, parlo di sportività e tu scrivi un post del genere? mi dissocio completamente.

      • Maria

        8 Ottobre 2012 at 13:31

        e chi ti ha chiesto niente Alessio?
        Io non ho mai scritto di essere sportiva, però non pretendo di essere migliore di altri utenti del sito che vengono qui ad insultare a destra o a manca; ammetto i miei torti, non credo mica di essere perfetta…

      • Frenk

        8 Ottobre 2012 at 13:39

        Non c’e’ pericolo di travisare sulla tua ipotetica sportivita’,poi i tuoi commenti sono proprio intelligenti 😉

      • Maria

        8 Ottobre 2012 at 13:50

        detto da te Frenk mi consolo 😉
        già stufo dell’altro sito o ti hanno bannato?

      • Frenk

        8 Ottobre 2012 at 13:58

        Veramente sono stufo di commenti idioti da ambo le parti,ma voi rappresentate la maggioranza,scusa se a volte mi astengo 😉

    • f1erally

      8 Ottobre 2012 at 13:16

      La vostra sportività conpensa la mia
      non-sportività…

      Siete una vera risorsa per questo sito…

      • Maria

        8 Ottobre 2012 at 13:29

        se il sito non ti piace, nessuno ti vieta di iscriverti altrove 😉

  5. wiwiu ferrari

    8 Ottobre 2012 at 13:01

    Svegliatevi servono aggiornamenti che funzionino,gli incidenti capitano fanno parte delle corse,ma dare la colpa tutta a raikkonen non è corretto.

  6. Francesco_Iceman

    8 Ottobre 2012 at 13:15

    vergognati montezemolo
    e insieme a te si dovrebbero vergognare domenicali e alonso per le dichiarazioni che state facendo.
    la sportività non sapete nemmeno dove sta di casa.

    • Maria

      8 Ottobre 2012 at 13:28

      é dal 2009 che lo sappiamo….

      • Frenk

        8 Ottobre 2012 at 13:42

        Da quando siete scappati dal pollaio e siete diventati tifosi Redbull,caso strano da quando e’diventata competitiva 😛

      • Maria

        8 Ottobre 2012 at 13:48

        Frenk io mi riferivo al licenziamento di Kimi 😛
        strano che la Red Bull sia diventata competitiva dal 2009, quando é arrivato come pilota quel “brocco che vince solo grazie alle astronavi di Newey”, perché Newey mi pare ci fosse già…

      • Frenk

        8 Ottobre 2012 at 13:55

        I lvitello non e’ stato nominato da nessuno,siete fioriti come margherite da quando la Rbr ha iniziato ad andare,e quando non sara’ piu’ cosi’ sparirete,come avere dubbi sulla vostra sportivita’?

      • Maria

        8 Ottobre 2012 at 14:08

        Frenk mi dai della gallina ma poi anche tu 😉
        Io tifo per Vettel da quando correva con la BMW (ha corso una gara al posto di Kubica) quindi non sono diventata fan Red Bull dal 2009, tiferei qualunque squadra in cui c’é Vettel 😛 – infatti prima del 2009 tifavo la Toro Rosso
        e fino al 2009 tifavo per Kimi, non é colpa mia se la Ferrari l’ha licenziato, é una decisione che non condivido…
        Ma tanto, che te lo dico a fà, manco mi ascolti…

      • DieHard

        8 Ottobre 2012 at 14:19

        il livello di prestazione della red bul fra il 2008 e il 2009 e stato, grazie anche al nuovo regolamento…. qui non si puo negare…

  7. f1erally

    8 Ottobre 2012 at 13:40

    Francesco…

    O Francesco…

    daiii…

    Il fallo c’ era o non c’ era??

    Il rigore c’ era o non c’ era??

    Chiaro che per te “tifoso di Kimi” e per i
    non-tifosi di Alonso questo è un invito a nozze…

    Dovrebbero vergognarsi??

    E per cosa??

    Sentendo Alonso a primo acchitto anche io gli ho dato torto marcio; ma ho voluto guardare un altro paio di volte tutta la partenza con l’ incidente per condannarlo definitivamente…

    Bbèh: quando lui dice: ma Raikkonen dove voleva andare??

    Rivedendo le immagini me lo sono chiesto anche io, ma dove voleva andare da quella posizione??

    Non ho trovato risposta!!

    Poi continuando a guardare ci si rende conto che come lui, Alonso non poteva avere chiara la situazione di ciò che stava accadendo, mentre Kimi sì!!

    Perché Kimi dice che non aveva dove andare?? Che l’ incidente era inevitabile??

    Il piede, doveva alzare il piede dall’ acceleratore, così non rischiava neanche lui, invece di mettere le ruote fuori, l’ aveva sotto gli occhi ciò che stava accadendo, strano che non ci abbia pensato, che stia perdendo un po’ di riflessi??
    Che la lontananza dalla F1 si ripercuote in tali situazioni??
    O dobbiamo pensare male rileggendo le sue dichiarazioni del sabato quando disse che bisogna assolutamente fare più punti da Alonso per continuare a sperare nel Campionato, “ma ciò non lo voglio credere, tranquillo, sarebbe anche autolesionista”, ma l’ incidente se l’ è visto in diretta questo si e se voleva poteva anche evitarlo…

    Vedi Francesco??

    All’ ultimo sono punti di vista, ed ognuno di noi non ha niente da vergognarsi se i suoi sono diversi anche da tutti gli altri…

    Ma Kimi da quella posizione, ma dove voleva andare??

    • f1erally

      8 Ottobre 2012 at 14:44

      Ma questo non conta niente perchè per voi Alonso è una mexda lo stello punto.

      • f1erally

        8 Ottobre 2012 at 16:11

        lo stesso!!

    • Francesco_Iceman

      8 Ottobre 2012 at 19:07

      se vedi bene c’è un immagine in cui kimi è quasi appaiato ad alonso il quale volutamente si va a prendere tutta la traiettoria cercando di buttare fuori kimi il quale ha comunque alzato il piede altrimenti usciva un super incidente.
      su alonso sai come la penso .. per me come pilota è molto forte che quest’anno forse è andato oltre i propri limiti in alcune occasioni però come uomo vale poco.
      Vettel devo ancora inquadrare, a lui manca il salto di qualità con macchina non perfetta dove fa errori, ma con macchina apposto forse e forse è il migliore adesso.

    • GianniC

      9 Ottobre 2012 at 13:14

      Alonso ad un certo punto nemmeno lo ha visto più a Kimi, soprattutto nell’istante che si è visto arrivare di gran carriera Button dalla destra.

      Si da il caso che se kimi riusciva ad affiancare Alonso, comunque la curva non l’evrebbe fatta, o meglio, l’avrebbe fatta per prati.

      Alonso in quell’istante aveva dato per scontato che nessuni si sarebbe infilato in quel pertugio senza speranza, ma siccome Kimi è il solito rinkoglionito …… = patatrac!!

      La fortuna ha voluto che fosse Lui a uscirne illeso.

  8. sschumy1

    8 Ottobre 2012 at 14:15

    Campionato 2013
    Regola n.1: quando passa il galletto delle Asturie scendere tutti dalle monoposto.

    • Maria

      8 Ottobre 2012 at 14:20

      e buttarsi fuori pista quando lo si vede arrivare da lontano in modo da non compromettere la sua gara…

      • wiwiu ferrari

        8 Ottobre 2012 at 15:59

        Se lo avesse fatto anche grosjean sarebbe stato meglio per tutti.

  9. davide61

    8 Ottobre 2012 at 14:53

    Con i “se” e con i “ma” non si conclude nulla!!!
    Inoltre quello che vale per Alonso vale anche per gli altri…se Hamilton non si fosse mai ritirato, se Button non si fosse mai ritirato, se la Red Bull fosse sempre stata competitiva…ecc. ecc. Le corse sono così, prendere o lasciare!!!!

  10. frency

    8 Ottobre 2012 at 16:49

    ma io sono sempre piu’ convinto che vettel vince perche ha una macchina molto piu’ superiore,si vede nel fatto in cui le macchine stanno tutte e due davanti,invece in ferrari c’e’ solo un pilota che riesce ha sfruttare quel poco di potenziale che c’e’ della macchina,avoglia gli anti alonsiani a dire che vettel ha tolto tutti i record,i record in f1 contano poco, perche l’evoluzione e’ talmente veloce che con pochissimi anni i parogoni non si possono fare.E ricordate una cosa ALONSO E’ IL CAMPIONE CHE A BATTUTO UN CAMPIONE.

    • Alfredo87

      9 Ottobre 2012 at 02:00

      “Alonso è il campione che ha battuto il campione”…non direi…il campione di cui tu parli ha rotto una biella altrimenti Alonso quel mondiale non lo avrebbe mai vinto!Quel week-end Micheal e la Ferrari erano INARRIVAIBILI per la Renault e Alonso. Alonso semmai è il campione dopo il Campione e non è detto nemmeno che sia lui vista la concorrenza.

      • SuperKIMI2007

        9 Ottobre 2012 at 12:36

        Ti dimentiche che Alonso aveva rotto a Monza ti dimentichi he la FIA cambio le carte in tavola sul Mass-Damper per riaprire il mondiale, ti dimentica che Schumacher nonostante avesse la miglior auto per oltre metà mondiale non è stato capace di recuperare i punti persi …….

      • GianniC

        9 Ottobre 2012 at 13:05

        ignorante in materia e disonesto nelle puntualizzazioni.

      • Alfredo87

        9 Ottobre 2012 at 14:42

        Ti dimentichi che quell’anno la Ferrari lottava con delle pessime Bridgestone contro delle MIchelin irregolari nella misura all’anteriore ma più di tutto ti stai dimenticando che Alonso dal Canada al Giappone NON HA PIU VINTO UN MEZZO GP (dal giugno a ottobre)eppure grazie a quel sistema di punteggio è rimasto in testa fino a Monza.Ignorante in materia e disonesto nelle puntualizzazioni vero Gianni C????

      • SuperKIMI2007

        9 Ottobre 2012 at 23:36

        Caro Alfredo le Michelin di cui parli sono quelle del 2003 ……….

    • Alfredo87

      10 Ottobre 2012 at 00:58

      Cacchio superkimi2007 hai perfettamente ragione…errore mio.Questo però non credo tolga valore al resto del mio discorso.

  11. Turez83

    8 Ottobre 2012 at 17:15

    Va bene ogni tanto prenderla alla leggera..ma per fare commenti stupidi e fuori logo, avete studiato molto in una buona scuola. A molti rode il fatto che tutte le dichiarazioni del Circus,dagli addetti ai lavori..da gente che sta nel mondo della F1..sia a favore di Alonso..che lui sia il pilota più in forma in questi anni..e che sta raccogliando poco ma non per colpa sua.A questi rode moltissimo a tanti..a me dispiace dirlo..ma Vettel sta passando per un campione del mondo titolato grazie al mezzo che ha a disposizione..un pilota con alti e bassi..ma grazie alla vettura che si ritrova,sforna il massimo e ottime prestazioni da essa..ma spesso solo con il mezzo più veloce.Ci sono piloti del passato che non hanno avuto la fortuna di capitare in periodi o team competitivi..che potrebbero essere pluricampionidelmondo.Ci vuole cuxx anche in questo certe volte..essere nel luogo giusto al posto giusto..Io mi ricordo Jean Alesi..ha vinto un solo Gp…ma era un pilota che poteva benissimo vincere 4 mondiali..questione di sfixx..o di cuore…accettare una Ferrari lenta e rifiutare una Williams che si sarebbe rivelata la RB dei primi anni ’90.Meditate gente..

    • Maria

      9 Ottobre 2012 at 13:20

      Turez anche Senna che per me é uno dei più grandi piloti di tutti i tempi se non il più grande ebbe difficoltà con la Williams progettata da Newey ad inizio stagione nel 1994 – poi il tragico incidente ce lo porto via e non sapremo mai se avrebbe recuperato su Schumacher visto che con la stessa vettura Damon Hill stava per vincere il Mondiale….
      Non sto paragonando Vettel a Senna, ci mancherebbe altro, anche se vincesse il suo terzo titolo ne deve fare ancora parecchia di strada – però ammetti che anche un grandissimo campione non riuscirebbe a vincere il titolo con una vettura non perfetta.
      Una parte di quei piloti che hanno fatto i complimenti ad Alonso erano piloti che speravano nel secondo sedile Ferrari (Alguersuari, Kovalainen, Bianchi, Hamilton, Perez) e Jackie Stewart nel 2010 dichiarò che Vettel non era ancora maturo per il titolo.
      Quindi anche i grandi campioni possono prenderla una cantonata ogni tanto…
      Forse Vettel deve ancora maturare un bel po’ ok, ma se avesse vinto 2 titoli solo per la macchina che guida allora li avrebbe vinti anche Webber…

      • Turez83

        9 Ottobre 2012 at 14:39

        Beh…Webber è un pò il David Coulthard dei giorni nostri..pilota costante,ma nulla più..Hakkinen aveva un altro passo.Parliamoci chiaro..in questi ultimi decenni conta la macchina si, ma il pilota deve mettere di suo..senza grandi mezzi non vinci..ma il paragone tra Vettel e Webber non regge.Tu puoi paragonare Vettel e Alonso con la stessa vettura (Mi auguro il 2014)..Io ti voglio far capire che vincere un campionato del mondo non è come fare una passeggiata..onore e merito a Vettel quindi..però se lo dovesse vincere Alonso (cosa molto improbabile adesso..senza tanto sviluppo e la RB che ha sviluppato il nuovo DDRS guadagnado almeno mezzo secondo) quest’anno..è una cosa in più..perchè la Ferrari è partita malissimo..ma ha migliorato,e non superato in prestazioni RB e McLaren..una scuderia che non riesce a fare una pole da 2 anni..non è una scuderia al vertice.Alonso può essere la persona più antipatica del mondo..o per come lo definite poco sportivo..ma a modo suo è un tipo aggressivo (come Hamilton),determinato e affamato (come Vettel),veloce (come Schumacher)..ha un pizzico di tutto..Cosa che gli altri non hanno tutto insieme..ma attenzione..parlo del presente..le cose passate sono una cosa..come il futuro può essere diverso..ma adesso se lo dovesse vincere lo spagnolo..è considerato più di un miracolo..perchè ci saranno meriti più del pilota che della macchina..(tenendo conto le prestazioni di Massa).

      • fa

        9 Ottobre 2012 at 15:34

        Cara Maria Senna venne notato come buon pilota quando guidava una Tolemans. Un auto da 6°-7° fila di norma. Un auto con la quale le possibilità di vincere erano zero. Ma le doti da campione si vedono in quelle circostanze non quando guidi un missile. Ecco perchè chi guarda con attenzione la F1, come ti ha scritto Turez, fa poi affermazioni in una certa direzione.

      • Maria

        10 Ottobre 2012 at 10:48

        caro o cara fa (non so se sei uomo o donna, scusa) Vettel ha corso la prima gara in BMW nel 2007 al posto di Kubica, ed é andato a punti alla prima gara arrivando 8°. Non mi pare che la BMW 2007 fosse questo gran missile – l’unica gara se non erro l’hanno vinta con Kubica nel 2008.
        Non so se Vettel fosse già nella accademia piloti Red Bull all’epoca, ma se la Toro Rosso l’ha messo sotto contratto subito per farlo passare in Red Bull dal 2009, e se un grande direttore tecnico come Ascanelli gli ha sempre fatto i complimenti definendolo molto maturo per la sua età, tanto male come pilota poi non sarà 😉
        Altrimenti perché la Ferrari tenta sempre di ingaggiarlo?
        Voi pensate che vinca solo per il missile, io la penso diversamente, tutto qui.
        Chiaro che deve migliorare ancora molte cose del suo stile di guida, ma non credo che con quella Red Bull vincerebbe anche Karty, abbi pazienza, soprattutto con la Red Bull di inizio stagione…

  12. quickest

    8 Ottobre 2012 at 17:59

    Dipende tutto sempre e solamente da noi, noi siamo i migliori, gli inarrivabili, siamo noi al centro del mondo, siamo i piu’ forti, sempre e comunque. Reality check needed

  13. jack74

    8 Ottobre 2012 at 18:40

    ah monteprezzemolo mi sa che io e te dovremmo fare due chiacchere perche se non vi date una mossa il mondiale lo vedete col binocolo anche quest’anno quindi spalanca il portafogli e la politica falla in f1 e non al governo , se avete il bisogno di testare in pista andateci e basta , fanculo il regolamento che tanto gli inglesi non rispettano e se lo fanno pure su misura

  14. JacKnife

    8 Ottobre 2012 at 19:36

    Montezemolo da quando se ne è andato Todt sta manifestando i reali limiti.Si dice che un buon capo sia bravo nel scegliere dei validi collaboratori.Ok
    1 Domenicali,persona gradevole ma con evidenti lacune manegeriali.
    2 Progettisti assolutamente poveri di idee e di talento
    3 Vettura nata con dei limiti in seguito migliora ma alla fine degli step
    4 Strutture non all’altezza e responsabili di esse ancor meno.
    5 Piloti(a) singolare in quanto il solo Alonso (che detesto come uomo ma stimo al volante) è in grado di cavarne quel quarto di secondo di prestazione in meglio.Massa non lo mai stimato quando lo agevolavano (2008), lo compatisco ora.

  15. sschumy1

    8 Ottobre 2012 at 22:16

    …il galletto delle Asturie IL CAMPIONE CHE HA BATTUTO UN CAMPIONE…!!!! Ah ah ah questa e’ bella! Ragazzi l’italiano, non dico il tedesco, ma l’italianoooo…! Casomai: un campioncino (aiutato dai “magheggi” dell’allora potente Flavio, da una Ferrari in crisi finanziaria e da Bernie che voleva “cambiare spettacolo”…e regole…), che hanno costretto IL CAMPIONE, IL MITO VIVENTE, l’IMBATTUTO e l’IMBATTIBILE, a ritirarsi!!!…e guardiamola sta’ F1…, non guardiamo solo le corse la domenicaaaa…

    • SuperKIMI2007

      9 Ottobre 2012 at 12:24

      Ma perchè Schumacher non ha vinto con gli stessi maghegi e peggio ancora con l’autoscontro e le autotaroccate …..Alonso è 100 volte meglio di Schumacher come pilota ma è un piagnina sta sempre a piangere il vero talento è Kimi non è mai stato un pilota scoretto ha avuto tanta sfortuna nella sua carriera e non si è mai lamentato del proprio team.

      • JacKnife

        9 Ottobre 2012 at 13:37

        Stimo Kimi e ritengo che sia stato umiliato dalla dirigenza Ferrari nel 2009,ma sono convinto che il filandese sia un caso a se.I veri campioni tipo Senna,Prost,Piquet,Schumy ed Alonso si caricano la squadra sulle spalle,Kimi,no. Ciao

  16. Lyon66

    8 Ottobre 2012 at 22:27

    @Montezuma

    Visto che “per forza maggiore” dobbiamo sopportare la tua presenza almeno… puoi evitare i commenti?

    Faresti un enorme favore a tutti…

    Se poi ti togli dagli zibidei e vai in politica ancora meglio: almeno non ti si vede più da nessuna parte, Luca Agnelli 🙂 🙂

    • SuperKIMI2007

      9 Ottobre 2012 at 12:28

      Su questo concordo Montezemolo e gli Agnelli sono solo degli approfittatori dei poveri lavoratori italiani…..sopratutto gli Agnelli che si sono fatti una fortuna sfruttando gli operai e preferiscono investire i soldi su quella squadra di ladri chiamata Juve e manadare gli operai a casa oppure in cassa integrazione….e Lapo li rappresnta egregiamente ………

      • JacKnife

        9 Ottobre 2012 at 13:40

        Quotatissimo 🙂

  17. tatanka

    8 Ottobre 2012 at 23:43

    E basta con queste stupidaggini….non lo ha visto, dove voleva andare ecc..

    alonso ha visto benissimo Raikkonen è ha provato ad intimidirlo ….

    E poi monteprezzemolo, ma vincere battendo i tuoi avversari in pista ti fa proprio schifo?

    Auguro a TUTTI i contendenti al titolo di non ritirarsi e di non avere problemi in queste ultime 5 gare

  18. SuperKIMI2007

    9 Ottobre 2012 at 12:20

    si come no …….

    • SuperKIMI2007

      9 Ottobre 2012 at 12:31

      p.s
      il mio post su è riferito all’intervista di Montezemolo l’unica cosa che vi rimane da fare caro Montezemolo è sperare che la Marelli fornisca alternatori difettati in almeno un paio di Gp a Vettel solo così potete sperare di vincere…comunque Alonso
      merita il mondiale ,la Ferrari no, Hamilton merita il mondiale la Mclaren no, Vettel merita il mondiale insieme alla Red Bull …

  19. Controaltare

    9 Ottobre 2012 at 13:25

    Secondo me Alonso prima del Giappone aveva ricevuto dalla sorte più carezze che schiaffi, al contrario di Vettel che era stato più colpito dalla sfortuna.
    Dopo il Giappone per me le cose si sono riequilibrate, adesso auguro anch’io a entrambi i piloti che la sfiga non li colpisca più, così che possano dimostrare in pista le loro doti e possa spuntarla il migliore, o la migliore macchina.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati