Michael Schumacher: “Miglioramenti ma percorso lunghissimo”

Intanto la moglie avrebbe messo in vendita buona parte delle proprietà del marito

Michael Schumacher: “Miglioramenti ma percorso lunghissimo”

Ormai è trascorso quasi un anno e mezzo dal tremendo incidente dello scorso 29 dicembre 2013 a Meribel quando Michael Schumacher andò a impattare contro una roccia spiovente dalla neve che gli provocò un trauma cranico che lo mandò in come per quasi sei mesi. Proprio durante il fine settimana appena trascorso a Barcellona, la manager del tedesco, Sabine Kehm, era presente nel paddock e, come ci si poteva aspettare, è stata assediata dai giornalisti che volevano sapere qualcosa di più sull’attuale situazione del suo assistito.

La Kehm non ha lasciato trasparire grandi novità tanto che nessuno sa se e quando potremmo rivedere Michael Schumacher in pubblico: “Ci sono piccoli miglioramenti ma la strada è ancora lunghissima – ha commentato la manager – La famiglia non ha pace e i livello di stress aumentano perché la villa di Gland è costantemente sotto assedio di continui tentativi di intrusione. Sfruttano ogni mezzo, compreso pattugliamento del lago”.

La famiglia è provata, il percorso è ancora lungo. Intanto la residenza svizzera degli Schumacher, si è trasformata in una moderna e attrezzata clinica dove il sette volte Campione del Mondo sta portando avanti la sua riabilitazione seguito 24 ore su 24 da uno staff di una quindicina di specialisti.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Michael Schumacher: “Miglioramenti ma percorso lunghissimo”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. Maxfunkel

    14 maggio 2015 at 10:16

    E’ veramente triste da dire, un evento che non si augura a nessuno, ma a meno di un miracolo non rivedremo più lo Schumacher di queste foto….
    Purtroppo potrà solo sopravvivere in qualche modo, forse anche contro la sua stessa volontà se ne ha ancora una…
    A volte la vita è crudele, un uomo come lui abituato a sfidare la morte ad ogni giro di pista ora si ritrova a dover sopportare la vita così…
    Spero davvero in un miracolo.
    Forza Michael, keep fighting!!!!!

  2. morriss

    morriss

    14 maggio 2015 at 11:10

    cosa aggiungere, ! velo di tristezza credo assalga tutti sportivi,tifosi e non. Io personalmente a parte la grandezza immensa come pilota non lo ho mai stimato come persona (certo non l ho mai conosciuto) da quel giorno in cui correndo ancora con la benetton festeggiava ad imola la sua “vittoria” resa inutile dal dramma che ha funestato l intero week end e conclusosi con la tragica e drammatica scomparsa di 1 altro mito incontrastato della F1 AYRTON SENNA Detto cio spero che Michael possa tornare a riavere 1 vita almeno normale quanto prima lo merita x cio che ha dato alla F1 in questi anni!!!

    • Daytona

      15 maggio 2015 at 18:13

      Ti ha risposto terminator come meglio non avrebbe potuto.

  3. ChrisAmon

    14 maggio 2015 at 12:26

    Bisogna solo aspettare e sperare…..

  4. schumy2

    schumy2

    14 maggio 2015 at 16:04

    Ce la farai CAMPIONE!!!!!!

  5. terminator

    14 maggio 2015 at 17:34

    Festeggio la sua vittoria come era giusto fare; i piloti non sapevano delle condizioni di Senna, il quale spiro’ alle 18.40 del 1 maggio 2004, cioe’ a GP ampiamente concluso…

  6. morriss

    morriss

    14 maggio 2015 at 18:41

    so xfettamente che Senna moriva nel tardo pomeriggio e che oramai il gp fosse ampiamente concluso, ma si sapeva da subito la gravita, e forse piu sobrieta sul podio sarebbe stata 1 scelta giusta!!!

  7. lucaraikkonen

    14 maggio 2015 at 19:40

    La verità è che ce ne siamo dimenticati… forse non lo vedremo più.se non alla fine.. cmq speriamo.

  8. oniram

    14 maggio 2015 at 20:54

    Io non me lo sono dimenticato di certo… e sento ancora il bisogno di sperare in un miracolo (perchè è quello che ci vorrebbe).

  9. oniram

    14 maggio 2015 at 20:56

    Anche: chiedo scusa a tutti per “imbrattare” un articolo su Schumi con queste quisquilie, ma credo che la roccia fosse “sporgente”, non “spiovente”. E’ possibile che non si trovi un articolo di questo sito senza queste gaffes da analfabeti?!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati