Michael Schumacher: “L’incidente con Senna è colpa della sua inesperienza”

Michael Schumacher: “L’incidente con Senna è colpa della sua inesperienza”

Michael Schumacher crede che l’inesperienza di Bruno Senna sia la causa del contatto avvenuto tra i due al giro 10 del Gran Premio del Brasile, che ha rovinato la gara del pilota della Mercedes.

Schumacher ha superato Senna per la nona posizione sul rettilineo principale, ma il suo pneumatico posteriore destro è stato toccato dall’ala anteriore della Renault del pilota brasiliano rimasto al centro della pista e che ha frenato più tardi rispetto al suo rivale mentre si avvicinavano alla curva 1.

A Senna è stato dato un drive-through per aver causato un incidente evitabile, mentre Schumacher ha dovuto guidare un giro completo con un pneumatico forato e di conseguenza è finito in coda al gruppo con un giro di ritardo.

Nonostante la delusione per la sua posizione al traguardo, 15 °, Schumacher ha commentato: “E ‘stato un po’ un peccato oggi l’incidente con Bruno, che è stato causato forse a causa di una certa mancanza di esperienza, ma poi le cose accadono, altrimenti penso avrei potuto avere una buona gara con alcuni punti conquistati.”

“Dopo la collisione, tutto quello che potevo fare era cercare di combattere il più possibile, e speravo nella pioggia che non è venuta. Nella prima parte di gara dopo l’incidente, la mia macchina non era ben bilanciata e avevo un sacco di sovrasterzo.”

Il Team principal Ross Brawn è d’accordo con la valutazione di Schumacher sull’incidente, e gli è piaciuto il passo del sette volte campione del mondo durante il suo stint finale di gara.

“Michael ha avuto un bel duello con Senna nei primi giri, e il suo sorpasso all’inizio del giro 10 è stato netto. Tuttavia, Senna ha mostrato la sua inesperienza cercando di difendere una posizione che aveva già perso, e il contatto ha rovinato la gara di Michael,” ha detto Brawn.

“Dopo una sosta imprevista per sostituire la gomma forata, Michael è stato in grado di dimostrare il buon ritmo della vettura ed i suoi tempi sul giro sono stati abbastanza competitivi”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

67 commenti
  1. Massi

    27 Novembre 2011 at 23:09

    E pensare che Ivan Capelli in telecronaca si è permesso di dire subito che la colpa dell’incidente era di Schumacher (tra l’altro senza nemmeno vedere il replay), salvo poi non dire più niente sull’episodio dopo che la direzione gara ha punito Senna con un drive trough.. l’invidia è proprio una brutta bestia..

    • LordKelvin

      27 Novembre 2011 at 23:30

      Hai perfettamente ragione!!!
      Vabbè diciamo che questi cronisti di parte fanno un pò scalpore durante le competizioni.
      A pensare che la “cronaca” dovrebbe essere un’imparziale narrazione di avvenimenti in ordine cronologico…bah !!!

    • Slim K.

      27 Novembre 2011 at 23:54

      sono d’accordo, ma poi avete visto mazzoni?ad ogni inquadratura sulla ferrari urlava fernando alonso e puntualmente veniva corretto che era massa è cosi ormai da un p’ò di gran premi, orami è evidente che per i giornalisti esiste solo l’innenso alonso.

      • lillo

        28 Novembre 2011 at 15:11

        Quoto al 100%. Mazzoni è arrivato al punto che quando ha rapporti con una donna all’apice dell’org.smo grida: ALONSO!

    • Dekracap

      28 Novembre 2011 at 07:25

      Ognuno può avere le sue opinioni o sbagliare, però almeno dpo la decisione della direzione gara poteva rianalizzare la cosa, per vedere se era ancora convinto o no.
      Dalla vista interna alla curva era palese che Senna aveva sbagliato, soprattuto nel secondo contatto, che poi è quello che ha tagliato la gomma di MSC, veramente gratuito, sembra quasi riaccellerare per tamponarlo….

    • stefano

      28 Novembre 2011 at 08:33

      Ivan Capelli…. già… al pari dell’Ing. Bruno (fratello di stella Bruno…) che non si sà (immagino) com,e mai sia arrivato d’improvviso in Rai a seguire i Gp.. quando c0’erano già figure più titolate nel farlo..
      Beh Ivan Capelli è un’altro che s’è attacato al treno per farsi le sue belle vacanze pagate seguendo i Gp.. e uno si domanda.. ma serve?

      serve?
      eddai.. bastaaaaa…si parla di taglui .. si aprla di competenza… e ci ritroviamo sempre i soliti noti a tettare il latte dalla mammella…. siamo stufiiiii

    • Luigi Pinto

      28 Novembre 2011 at 08:56

      tra i commetatori di Rai Sport e quelli di Sport Mediaset non so chi sono i più incompetenti… Ivan Capelli poi veramente non lo riesco a comprendere… alla fine commentando la stagione ha affermato che “Schumacher non c’è stato…” bah!!!

      • jolli27

        28 Novembre 2011 at 10:50

        per me non sono incompetenti , sono solo troppo di parte tifano ferrari e sono subito pronti a screditare gli altri .Era molto meglio quando potevamo seguirla su SKY .

    • lorenzo

      29 Novembre 2011 at 21:19

      vero però voglio andare in controtendenza.. citiamo qualche numero schumacher ha fatto 5 incidenti per contatti vari vabbè quello di petrov non lo consideriamo.. lo schumacher di un tempo credete che sarebbe incappato in questi contatti?io non credo proprio poi si fà presto a dire e si ma rosberg ha avuto meno incidenti,vero ma rosberg a inizio gara è sempre più avanti è ovvio se parti decimo c’è più+ probabilità è un discorso matematico(qui sembra che pochi lo sappiano)di incappare in un incidente,poi senna avrà le sue colpe ma l’attacco di schumi è stato durissimo,senza testa,secondo lui senna che è brasiliano nipote di ayrton si fà da parte in una staccata alla curva senna? allora io potrei dire eh il mondiale 1987 doveva vincerlo mansell xhe ebbe più incidenti di piquet…odio queste affermazioni da BAR.Per me schumi quest’anno ha fatto il minimo per uno come lui,è ovvio che non è più quello di un tempo…e quando capelli dice mi aspetto più da schumacher ha ragione(lasciamo stare pino allievi mazzoni&COMPANY)ma ivan ha ragione uno come schumi non può perdere 16-3 in qualifica e arrviare dietro rosberg,poi il passo gara che molti citano è una cavolata xhe contano solo i risultati,l’unica cosa sindacabile sono i guasti meccanici quelli mi stanno bene…ma vabbè a scrivere certe cose si viene bersagliati da insulti,o da 50 non mi piace,io voglio solo che qualcuno mi risponda sull’argomento ma vedo povertà di argomenti di difesa qua,dimostratemi il contrario

      • Luigi Pinto

        30 Novembre 2011 at 09:36

        Uno come Schumacher ha sempre fatto errori per eccesso di aggressività; e nell’indole del Campione: lo era per Senna, lo è per Hamilton e lo è ancora anche per lui… Schumacher è solo più lento in qualifica ma è una costante questa anche nei ggrandi campioni del passato; Lauda nell’83 le prendeva sempre in qualifica da Prost eppure vinse quel mondiale (anche se per solo mezzo punto!!!)… più si invecchia e meno si rende in qualifica ma si diventa più costanti sul ritmo di gara. Schumacher in questo senso non fa eccezione: sul ritmo di gara è stato superiore in media al suo compagno di squadra però, questo si, ha avuto troppi contatti ravvicinati che gli hanno fatto perdere parecchi buoni punticini.

      • Luigi Pinto

        30 Novembre 2011 at 09:43

        correggo: Lauda vinse nell’84.

      • lorenzo

        30 Novembre 2011 at 10:16

        dopo quello che hai scritto dimostri di essere un incompente,perchè intanto non era il 1983,ma il 1984,poi proprio tu che dici che schumacher è indietro solo per incidenti o cmq inconvenienti citi quell’anno? in cui Prost demolì Lauda sia in qualifica sia sul passo gara e fù solo a causa dei guasti tecnici di Prost che Lauda vinse il mondiale per non parlare per la rottura del leone in portogallo e della gara sospesa a monaco,ma vabbè poi mi dici sul passo gara è più veloce?lo credo pensa solo alla gara Rosberg cerca di piazzarsi bene in qualifica lui pensa solo alla gara è ovvio che il suo passo di gara sarà buono..forse non ci arrivi te la faccio più semplice SCHUMACHER=penso solo alla gara tanto poi recupero ROSBERG:penso anche alla qualifica perchè se parto dodicesimo la PROBABILITà di fare un incidente è maggiore… più sorpassi=più probabilità di contatto… non lo sapevi?Poi citi Senna.. io ci andrei piano con certe citazioni,ti ricordo che ayrton ha avuto pochissimi incidenti,almeno in f1 e 2 dei suoi contatti sono avvenuti per altri motivi,che forse non sai o non consideri..Poi dice è una costante di tutti grandi campioni del passato stare dietro in qualifica.. aahahha questa è bella,io cambierei nome dopo quello che hai scritto..

      • Luigi PInto

        1 Dicembre 2011 at 08:50

        Bah, Lorenzo è ovvio che sono incompetente di F1, io sono solo un appassionato e scrivo quello che penso senza offendere nessuno. Tu invece mi dici addirittura di cambiare nome… ma non ti sembra di essere eccessivamente polemico… io ho le mie opinioni tu le tue… mica le metto in discussione!!! per cui abbassa un poco la cresta e cerca di essere più educato, chiaro?

      • Luigi PInto

        1 Dicembre 2011 at 08:52

        sull’anno di vittoria di Lauda infatti mi ero corretto subito doppo… comunque rimani sempre un gran maleducato

      • Luigi PInto

        1 Dicembre 2011 at 08:55

        ah, a proposito… anno ’84: ritiri Lauda: 6; ritiri Prost: 5…

    • MAURIZIO

      30 Novembre 2011 at 19:37

      Sono pienamente della tua stessa opinione.Quei due hanno sempre da dire male su Schumy, lo dimostra il fatto che dopo l’incidente Schumy teneva il passo di Massa e loro facevano finta di nulla. L’unico rammarico è che il tedesco avesse finito qualche gara di più sarebbe arrivato davanti a Rosberg senza problemi.

    • mirko.mp

      30 Novembre 2011 at 21:46

      stesso incidente di Massa con Hamilton,e hanno punito Massa,e tutti a dire che avevano avuto ragione,che brutta roba l’invidia!!!

  2. NR

    27 Novembre 2011 at 23:09

    Beh in gioventù anche tu ne hai fatte e molto di peggio …….sicuramente potevi finire a punti……non più in alto del 7 o 8 posto.

  3. Davide

    27 Novembre 2011 at 23:11

    si ma infatti non l’ha criminalizzato.

  4. Samtrepid

    27 Novembre 2011 at 23:11

    Chi? Senna? No no, lui è Lalli. A Senna non gli attacca nemmeno le scarpe. Senna si sarà rivoltato nella tomba, a vedere infangato il suo cognome da sto pivello raccomandato.

    • frederick

      27 Novembre 2011 at 23:14

      Ayrton voleva tanto bene a Bruno, ci sono tante foto che li ritraggono insieme. Ora non penso che per una gara orribile del nipote tu possa dire una cosa del genere.

      • Samtrepid

        27 Novembre 2011 at 23:19

        Ciò non vul dire che era destinato a fare F1 se non ne è capace. E soprattutto l’avesse fatta una gara buona. Forse una sola. Di cazzate ne ha fatte altre e per fortuna che non è partito da inizio stagione, che chissà cosa avrebbe potuto combinare ancora.

      • Samtrepid

        27 Novembre 2011 at 23:27

        frederick tra l’altro sei la persona meno adatta a parlare di F1, dato che la tua obiettività è nulla (continua a metterti pollici versi, non mi spaventi mica, almeno io ho un mio parere e non sono una banderuola svolazzante)

      • frederick

        27 Novembre 2011 at 23:29

        Io non ti ho attaccato, ti ho solo detto quello che penso, e comunque credo che quello che tu hai detto vada un po oltre il lato sportivo e sicuramente non è molto carino parlare così di gente che voleva tanto bene ad Ayrton. Se è una pippa dillo senza nominare Senna, per favore.

      • stefano

        28 Novembre 2011 at 08:36

        Io eviterei questi commenti… anche Fangio voleva bene a un suo nipote… ma quello faceva il pianista…e mica perchè uno ha un cognome (Quello di Senna in realtà era Da Silva.. poi per sua scelta è diventato Senna Da silva..e quindi Senna) famoso deve per forza emulare o meglio essere messo in condizione di emulare il parente famoso… Ayrton Senna Da silva è stato secondo me unico…un grande..e mi scuso per aver criticato Capelli prima.. Capelli è stato un grande come pilota.. ma non come commentatore…non è il suo mestiere.. scondo me.. al pari dell?ing. Bruno…secondo me.

    • strige

      27 Novembre 2011 at 23:26

      pure ayrton senna in realtà non si chiamava ayrton senna, il suo vero cognome era da silva, così come il cognome vero di bruno non è senna, ma lalli.

      • faber

        28 Novembre 2011 at 06:14

        @strige
        bravo, finalmente mi dai la posssibilità di puntualizzare una cosa.smettiamola con questo paragone, davvero non è intelligente. Ayrton non aveva nulla da guadagnare a cambiare cognome, da Da silva a Senna, non c’era stato nessun campione del mondo precedente con quel cognome, parente o no. invece il buon bruno quanto aveva da guadagnare a chiamarsi Senna e non Lalli?????
        spero di non doverlo leggere ancora.

      • strige

        28 Novembre 2011 at 11:57

        ayrton cambiò nome perchè in brasile di da silva ce ne sono troppi, basti pensare che roberto carlos, grande giocatore, in realtà si chiama roberto da silva, lula il politico si chiama da silva. Oltre al fatto che c’erano già tanti campioni che si chiamavano da silva. Quindi non capisco perchè ayrton abbia cambiato il nome? non ne aveva bisogno, un campione non si fa col cognome, ma coi fatti.

        diversa è la situazione di bruno senna lalli, lalli ha perso il padre da piccolo ed è stato cresciuto dalla madre, quindi non vedo tutto questo scandalo nel prendere il cognome della madre.

        Io ho sia il cognome di mia madre che di mio padre, ma continuo a farmi chiamare col cognome di mio padre, nonostante io sia italiano

    • Dekracap

      28 Novembre 2011 at 07:20

      In verità neanche Senna era Senna, se vogliamo essere puntigliosi….

      • faber

        28 Novembre 2011 at 07:29

        ecco appunto……….

      • stefano

        28 Novembre 2011 at 15:58

        Suvvia…senza esseer supponenti all’esagerazone.. sembra abbastanza evidente come mai il sig. Bruno abbia deciso o chi per lui di prendere il cognome Senna …volendo o penando di sfondare in F1..beh.. quello nei suoi panni e con il suo “talento… probabilmente era il rampolino di lancio… a volte però lanciarsi da un trampolino con il costume da gara ..ma cadere in una piscina con dentro gli squali..se non sai nuotare veloce veloce… vieni mangiato e .. il cognome aprate lo sponsor non attrae gli spettatori che quelli fortunatamente aprezzano solo lo spettacolo (quello vero.. non quelo dei nomi fatti o dei sorpassi grzie al kers…)

      • Samtrepid

        28 Novembre 2011 at 21:42

        Bravo Stefano!

      • faber

        29 Novembre 2011 at 06:54

        bravo stefano, hai preso in pieno il nocciolo della questione

      • heidfeld

        29 Novembre 2011 at 08:14

        stefano le cose stanno esattamente come le descrivi tu nel senso che bruno non sarebbe certo in formula1 se dipendesse dai propri meriti e non dal cognome che si è messo, questo è evidente ma purtroppo temo tu sia troppo ottimista sugli spettatori e soprattutto su quelli brasiliani..il 99 per cento di quegli spettatori ti assicuro che domenica erano esaltati per quel cognome e quel casco..che poi dentro la tuta ci fosse bruno oppure tu oppure uno scarso qualsiasi non fa nessuna differenza e da noi in italia la situazione non è molto diversa.Questo non succede solo in inghilterra dove hanno una diversa cultura del motorsport..

  5. Davide

    27 Novembre 2011 at 23:14

    però ragazzi, rosberg è soddisfatto della sua bella gara…partito sesto, arrivato settimo, a 15 secondi da sutil…però è arrivato coi punti davanti a schumacher, ed è tutto felice (si con praticamente 6 ritiri di schumi contro i suoi due)….ZERO PERSONALITA’!!

    • stefano

      28 Novembre 2011 at 08:39

      Già Nico rosberg… l’ho sempre detto che è un pilota bravo.. nel senso che lui parte… evita incidenti..e accompagn la macchina al traguardo… quando si guida una vettura di basso livello beh.. diciamo che alla lunga se hai un compagno di squadra che cerca di fare l’impossibile.. alla lunga porti a casa qualche punto in più ma proprio senza gloria.. che tristezza partire cosi e arrivare peggio.. senza mai onore .. mai….Forza Michael….

      • NR

        28 Novembre 2011 at 12:08

        Intanto Nico è il secondo anno che gli è finito davanti chissà se Schummy ai tempi della Ferrari avesso avuto un compagno di squadra Tipo Alonso, Vettel o Hamilton avrebbe vinto tanto o sarebbe stato ridimensionato come in questi ultimi due anni.

      • luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

        28 Novembre 2011 at 14:35

        intanto stiamo facendo un confronto con uno che ha 42 anni e uno che ne ha 26. nico rosberg a 42 anni al massimo potrà correre con il triciclo insieme a suo figlio, schumacher compete ancora con i migliori!

    • Miki & Kimi

      28 Novembre 2011 at 10:36

      e Nico…se lo può solo sognare un finale di GP come in Canada…dove schumi fà il massimo con quella carretta!!!

    • TIFOSO ALONSO E RAIKKONEN

      28 Novembre 2011 at 13:40

      se vabbè intanto per 2 anni consecutivi lo ha battuto senza “se” e senza “ma”

      • Roman

        28 Novembre 2011 at 13:48

        Su questo, per quanto mi piaccia Schumi, c’è poco da discutere.

      • stefano

        28 Novembre 2011 at 16:03

        ripeto… è vero… in classifica lo ha battuto di qualche punto… chiedete però agli sponsor chi ha vinto… oppure chiedete a chi cura il ritorno d’immagine della mercedes chi ha vinto.. provate a chiedergli se preferiscono un pilota tipo Nico che accompagna la vettura al traguardo in completo anonimato o se prefriscono uno che a volte sbatte ma le tenta tutte azzardando pure sorpassi con quella vettura… chiedetegli quanto ha reso all’immagine questo sesto o setimo posto di Nico…piuttosto che il mancato podio di Schumacher in Canada.. o la gara in Belgio.. o quella di NMonza… e in fine chiedete agli spettatori…che vedono in tv un Nico anonimo e un Michael (nonno come qualche mente pensa di poterlo chiamare) che attacca con grinta e riesce pure a fare dei sorpassi.. non solo a farsi sorpassare come Nico…

      • Ale

        28 Novembre 2011 at 21:52

        E invece su questo c’e proprio tutto da discutere, mi fate un esempio in quale gp 2010 o 2011 Rosberg ha mostrato le sue eccelse abilita’? A monaco? In qualifica? Infatti anche in Brasile ha RIsbagliato sistematicamente assetto e mangiava le gomme com un bambino, come a monaco 2011 e quasi sempre per farla breve….
        Intanto in Brasile il quinto giro più veloce l’ha fatto chi? Un certo Schumacher?

        Saluti baci e abbracci che nel 2012 Rosberghino se non dimostra il suo vero valore lascera’ posto al Kaiser2

    • gabriel

      28 Novembre 2011 at 13:42

      risultati confronto rosberg schumacher dopo 2 anni:

      33-6 in qualifica a favore di rosberg

      231-148 a favore di rosberg

      podi mercedes: 3 tutti di rosberg.

      zero personalità ,ma lo bastona sui denti ahahahah

  6. Supernova

    27 Novembre 2011 at 23:24

    Adoro schumi. Forse più ora di una volta.

  7. carlo

    28 Novembre 2011 at 00:59

    vekkio schumacher vergognati tu sei andato addosso a senna non ci vedi piu ritirati stai facendo da 2 anni solo figure di cacca hai rovinato la gara a senna sei stato sempre dietro a senna sia in q3 e sia in gara vergognati vekkio

    • Kaiser

      28 Novembre 2011 at 01:10

      Vergognati tu e sparisci da qua dentro pagliaccio

    • Roby

      28 Novembre 2011 at 01:55

      caro mio, se dici che senna è meglio di schumacher ne devi fare tanta di strada ancora..

      • NR

        28 Novembre 2011 at 12:10

        Senna Ayrton era di certo più forte di Schummy , solo se avesso corso per la Ferrari anche senza vincere un c….o ora sarebbe l’idolo dei Ferraristi a vita …….

    • Fausto

      28 Novembre 2011 at 11:25

      E’ bello potersi esprimere in un Blog anche quando si leggono le sciocchezze che hai scritto. E’ la democrazia, che permette a tutti, ma proprio a tutti, di esprimersi anche, appunto, dicendo una MONTAGNA di SCIOCCHEZZE.

    • stefano

      28 Novembre 2011 at 16:06

      Questo poi… Carlo… solo una domanda… ma tu… stavi guardando lo sci femminile su rai sport 2 oppure ippica su Telenord?..mamma mia che gente… quando uno riceve oltre 15 pollici versi andrebbe radiato… questo ha superato i 50..e non è finita credo.. questo dev’essere uno che di F1 se ne intende un sacco!!!! ti lascio un recapito per iscriverti ad un forum dove potrai avere maggiori soddisfazioni:
      http://www.torneo di briscola.it

  8. Albe

    28 Novembre 2011 at 06:44

    Vabè Schumi attenderemo il 2012.
    Nel frattempo Mercedes se ti va anche di fare un’auto più competitiva il prossimo anno a me non dispiace!

    • Luigi Pinto

      28 Novembre 2011 at 09:02

      magari se accorciano un altro poco il passo, i piloti potranno spingere le ruote posteriori con le braccia in caso di bisogno…

  9. Dany

    28 Novembre 2011 at 06:49

    Secondo me,se vogliamo essere obbiettivi lo zio di kerpen e il buon bruno hanno le stesse colpe!!lo zio perchè l’ha toccato all’inizio,e secondo me bruno si è distratto (nel replay si vede chiaramente che alza la mano)poi è successo quel che è successo!!!certo che vedere Schumacher che affronta la doppia curva con una mano,mentre l’altra va ad agire il ripartitore di frenata non ha prezzo!!!!dai è andata così,le gare più emozionanti della mercedes le ha fatte lui quet’anno!!!!il 2012 potrà riservare molte sorprese!!!

    • Dado (forza Vettel)

      28 Novembre 2011 at 11:45

      Speriamo che la Mercedes azzecchi la monoposto!!!

      • Slauzy

        29 Novembre 2011 at 18:27

        e quindi che gli altri non la azzecchino 🙂

  10. Fausto

    28 Novembre 2011 at 11:36

    Io credo che nel giudicare le varie situazioni di una gara si debba essere quanto più “distaccati” possibile, trascurando quindi la propria fede e passione verso una squadra o un pilota o, magari, l’antipatia verso altri. Oggi nella polemica sorta per l’incidente Schumacher/Senna mi sembra che alcuni si siano lasciati prendere dal fascino del cognome di Bruno che con Ayrton ha in comune solo la parentela. Ma alla guida di una F1 non sembrano nemmeno condividere un “neurino” di DNA. A volte per capire bene cosa è successo vanno rivisti i filmati anche al rallenty e quì si notano, a volte, particolari che fanno la differenza. Ad esempio nel penultimo incidente Hamilton/Massa si nota che nel momento clou del sorpasso (curva a sx con Hamilton interno curva affiancato a Massa) l’inglese ha dato un piccolo, quasi impercettibile, colpo di sterzo verso dx che ha causato poi il contatto con Massa e l’uscita di strada di quest’ultimo. Nell’incidente Schumacher/Senna, invece, si vede benissimo che Schumacher ormai completamente davanti è stato toccato da Senna con l’alettone anteriore sul battistrada della gomma e non sul fianco dello stesso. Poi ognuno può (o vuole ?) vedere ciò che più gli piace.

  11. Walter176

    28 Novembre 2011 at 13:37

    Bruno sarebbe stato il primo a essere incoraggiato dallo zio…
    Gli avrebbe fatto bene comunque qualche suo consiglio in più

    La seconda stagione del “come back” non è stata irresistibile, non ci si può nascondere dietro il Canada. Ma non è per sminuire Schumacher, anzi!
    Piuttosto Rosberg non è poi cosi male, anche se non ha ancora vinto…
    Perche’ Schumacher in Mercedes cos’ha vinto?!

  12. TIFOSO ALONSO E RAIKKONEN

    28 Novembre 2011 at 13:42

    diciamo che la gara di schumacher è praticamente finita con il contatto con senna

  13. simo80

    28 Novembre 2011 at 13:59

    indipendentemente dalla posizione finale ancora una volta schumi non ha mollato un attimo,è giunto 15 con onore,avrei preferito vederlo in un gp senza incidenti.Girava di media 6/7 decimi più forti di nico,massa,hamilton.Altrochè rosberg parte avanti e arriva indierto.Anche pino allievi(che di stronzate ne ha dette tante) ieri ha detto che schumi gli è piaciuto per caparbietà e grinta!

    • schummy

      28 Novembre 2011 at 16:37

      quoto in pieno, i tempi sul giro di schumy sono stati più veloci di nico, guardando il head to head si nota la progressione di schumy dopo lo scontro con senna.
      Il problema è la sfiga in questi inidenti, se non si fosse forata la gomma anche con il contatto avremmo visto un’altra gara.
      Complimenti a Barichello se avete notato gli ultimi giri andava davvero forte con i tempi di michael.

  14. Texaco27

    28 Novembre 2011 at 20:30

    L’anno prossimo Schumacher arriverà davanti a Rosberg in classifica, quest’anno ha praticamente annullato il divario di punti che c’era lo scorso anno.
    Ricordiamoci che Michael è anche stato fermo dalle gare per diverso tempo, sembra che ora abbia ritrovato il giusto passo e l’anno prossimo, se a Mercedes gli affiderà una vettura competitiva, darà filo da torcere a tutti!

  15. Avvoltoio

    28 Novembre 2011 at 21:01

    Lalli ha iniziato con il botto rovinando la gara ad Alguersuari e finito con il botto rovinando la gara a Schumacher, a Piquet jr. lo massacravano di critiche per molto meno.

  16. prost

    29 Novembre 2011 at 01:37

    ma guarda i tempi i chè in prova stai dietro in gara pure che vuoi guardà tacete e ammettete la realtà è questa senza se e senza ma vi auro che dopo 2 anni vinca qualche gara con il triciclo

  17. Supermario

    29 Novembre 2011 at 14:26

    Ma almeno scrivere in italiano ?

  18. Dany

    1 Dicembre 2011 at 09:10

    Il kaiser è un grande!!!!Canada,Monza,SPA!!!!con quel trattore ha fatto gran belle gare!!!!poi si sa che in qualifica non è mai stato fortissimo,Senna era forte in qualifica,ma secondo me Schumacher sul passo gara penso sia il più forte!!!!91 vittorie,ragazzi ha vinto più di Senna e prost messi assieme!!!!dai con la vettura giusta può ancora fare la differenza!!!!adesso è arrivato costa,gli farà una macchina a misura per lui!!!!aspetteremo il 2013,speriamo che la vettura 2012 sia almeno veloce come la Ferrari di quest’anno,almeno potrà fare qualcosa!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Hakkinen: “Bottas è un grande pilota”

Nel corso di un'intervista, l'ex campione del mondo crede che Bottas abbia le qualità per puntare al titolo nel 2020
Tra i più grandi estimatori di Valtteri Bottas, c’è chi ha avuto l’opportunità di lavorare con il pilota finlandese a