Mercedes, Rosberg: “Non intendo mollare”

"La lotta per il titolo sarà molto serrata nella seconda metà della stagione", il commento del tedesco

Mercedes, Rosberg: “Non intendo mollare”

Nico Rosberg non intende minimamente alzare bandiera bianca nella lotta iridata che lo vede contrapposto al compagno di squadra. Malgrado negli ultimi otto appuntamenti non abbia brillato, il tedesco promette battaglia per riprendersi quella leadership iridata mantenuta fino alla gara di Silverstone.

Dalla gara del Montmeló, dove le due W07 furono protagoniste dell’incidente che generò un vespaio di polemiche, Rosberg ha ottenuto un solo successo (a Baku) contro i sei (dei quali cinque consecutivi) centrati da Lewis Hamilton.

“Ho già dimostrato in passato la mia capacità di non mollare nei momenti difficili e questa sarà un’altra opportunità per mostrare questa mia dote – ha dichiarato Rosberg – Lewis non è stato forte solo nell’ultima gara, ma sta vivendo un momento fantastico di forma. La lotta per il titolo sarà molto serrata nella seconda metà della stagione”.

Piero Ladisa 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. morriss

    morriss

    13 Agosto 2016 at 01:03

    se lewis non avrà problemi tecnici o di affidabilità, credo che le speranze per nico di vincere un mondiale siano nulle. Lui è si un buon pilota, ma lewis è un mastino da GP, forse può essere antipatico nella vita privata (quelli sono solo affari suoi) ma in macchina è un campione e questo è solo ciò che conta!!!

  2. walterc

    13 Agosto 2016 at 23:18

    Il fatto di essere antipatico nella vita privata dipende solo e unicamente dalla superficialità e mancanza di professionalità dei giornalisti che per fare audience sono disposti a venire meno a quello che realmente si dovrebbero dedicare. E quello che è più deludente è che la gente legge artícoli che dovrebbero essere censurati per il livello di stupidità.

  3. rossa27

    15 Agosto 2016 at 14:39

    …. Forza Nico c’è la puoi fare … Dimostra che non sei inferiore al tuo compagno … Purtroppo la macchina migliore per ora ( e chissà per quanto..) è la vostra

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati