Mercedes nasconde un segreto anche al posteriore?

Una nuova soluzione permetterebbe di ricreare l'effetto del doppio diffusore

A parte la recente innovazione del W-duct, la nuova Mercedes W03 nasconderebbe un altro segreto tecnico di rilievo. Ciò spiegherebbe la cura con cui i meccanici del team di Brackley nascondono sia l’anteriore che il posteriore della vettura in pitlane a Barcellona.

Una delle innovazioni sarebbe una soluzione descritta dagli addetti ai lavori come “un nuovo doppio diffusore”.

La soluzione studiata dai tecnici Mercedes, posizionata nei pressi della luce di stop, produrrebbe un effetto simile a quello generato dalla Brawn GP del 2009 che dominò il mondiale con Jenson Button.

L’idea differisce dal diffusore doppio, ora illegale, perché l’aria è incanalata attraverso dei fori sulla parte posteriore del cofano motore.

L’idea sfrutta anche una redirezione intelligente dei gas di scarico. Inoltre la W03 sarebbe dotata anche in un F-duct passivo, aggiunto alla nuova ala posteriore, in grado di lavorare in simbiosi con il DRS.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

25 commenti
  1. KTM950SMR

    24 Febbraio 2012 at 12:09

    fosse vero a vesse un vantaggio sarebbe una gran figata

  2. strige

    24 Febbraio 2012 at 12:11

    in pratica mi volete dire che la mercedes si è svegliato così di colpo? c’è da rimanere di sasso.

    Avere adesso un facs-simile di DD adesso, mi sa tanto di inutile per un semplice motivo. La rbr6 (???) senza DD riusciva a tenere il passo della Brawn. E sempre se non erro, le vetture attuali sono un pelino più veloci di quelle del 2009.

    • strige

      24 Febbraio 2012 at 12:12

      errore: volevo scrivere un pelino più lente, non più veloci.

    • Mattia

      24 Febbraio 2012 at 13:30

      Nel 2009 il doppio diffusore, oltre alla Brawn, non lo avevano anche Red Bull e Toyota? Da quello che mi ricordo io, era così e la Brawn sfruttava al meglio questo sistema.

      • strige

        24 Febbraio 2012 at 13:57

        la redbull no di sicuro, anzi ha avuto più problemi degli altri perchè il tipo di sospensione posteriore non gli permetteva di sfruttare al massimo tutto il potenziale del DD.

      • dekracap

        24 Febbraio 2012 at 14:23

        La banda del buco era composta da Brawn, Williams e Toyota.
        Ovviamente con risultati assai diversi, ma anche la RB in seguitò lo adottò, malgrado il pullrod, che però dava dei vantaggi anche lui confronto allo schema della Brawn, ecco perchè si difendeva, ma il vero passo lo raggiunse con il DD anche la Rb, non prima.
        Non ho cpaito il discorso su fatto che le monoposto attuali siano piu lente delle 2009, che vuol dire? ci sono altri fattori in gioco, tra cui le gomme e se una soluzione dà vantaggio la dà, anche se complessivamente la vettura fosse piu lenta dell’anno precedente.

  3. Davide

    24 Febbraio 2012 at 12:16

    Oh e non rompete le palle!!! sempre a sbirrare….e dateci mille informazioni però che voglio sapere….dai Schumi CRIBBIO!!!!

  4. y3ll0w

    24 Febbraio 2012 at 12:21

    Le monoposto di oggi non hanno NULLA a che vedere con quelle del 2009, se non il numero di ruote quindi il paragone è inutile.
    Qualunque soluzione porti maggior carico senza aumentare la deportanza è semplicemente “oro colato”, sia che si tratti di una colpo di genio di uno o piu’ ingegneri, sia che si tratti di un riadattamento di qualcosa che c’è già stato.

  5. Fernando

    24 Febbraio 2012 at 12:40

    … nella zona della fotografia non c’è nulla e se non c’è un buco sotto, si deve parlare di bravura dei tecnici a sfruttare i gas di scarico per generare non un effetto doppio-fondo, ma un effetto diffusore soffiato, benché in forma molto minore.
    E poi, scusatemi, ma la zona è talmente e tanto esigua, come mostrato nel cerchio, che solo una porzione microscopica del diffusore potrebbe lavorare e non tutta come precedentemente (2009).

    • Fernando

      24 Febbraio 2012 at 12:41

      PS: forse qualcuno dimentica anche che gli scarichi hanno imposizione regolamentare circa il loro posizionamento e diffusione del getto…

  6. Giovanni

    24 Febbraio 2012 at 13:00

    y3ll0w la deportanza e il carico aereodinamico di un’auto sono la stessa cosa!

  7. Giovanni

    24 Febbraio 2012 at 13:05

    Forse quel sistema si limita ad aumentare la pressione nella parte superiore del diffusore.

  8. Maria

    24 Febbraio 2012 at 13:21

    insomma Brawn ha tirato fuori un colpo di genio anche stavolta?
    bene!

  9. NR

    24 Febbraio 2012 at 14:19

    Tutte queste novità e sono ancora lenti, tutto questo mi lascia perplesso.

  10. kroky78

    24 Febbraio 2012 at 14:52

    Mah, la Mercedes avrebbe, la Mercedes sarebbe dotata, la Mercedes sfrutterebbe… troppe illazioni, le cose si chiariranno solo a Melbourne (forse).

  11. stefano

    24 Febbraio 2012 at 15:14

    ahiahiaiii con la fornitura di una centralina ancora più aggiornata la vedo dura per red bull e mercedes gp!!!forza ferrari::))

    • Ercan

      24 Febbraio 2012 at 19:28

      Ma lo sai che è stata proprio la Mercedes ad informare la FIA della falla sulla centralina?

  12. MC-Nicky69

    24 Febbraio 2012 at 16:58

    E brava la Mercedes finalmente una svolta la sta facendo W-Duct F-duct passivo e questo nuovo sistema come il doppi diffusore hanno lavorato davvero tanto spero per le freccie d’argento che quest’anno siano competitivi secondo me saranno + competitivi della ferrari

  13. duke86

    24 Febbraio 2012 at 17:39

    Ma? scusate ma da quando le monoposto hanno la luce di stop?????????????????? quella che conosco io è la luce ad intermitenza per la pioggia…corregettemi se sbaglio…grazie

    • Frenk

      26 Febbraio 2012 at 12:51

      Prima o poi sentiremo che hanno anche le freccie 😉

  14. minideto

    24 Febbraio 2012 at 17:40

    Ad oggi posso tranquillamente dire che…non ci capisco una mazzzzaaa!!!!!!!
    Troppe paranoie dobbiamo aspettare le prime prove ufficiali!!

  15. maurooo

    24 Febbraio 2012 at 19:32

    sti minchioni ….complimenti alla federazione che facendo questi regolamenti lascia sempre qualche cosa dove lavorare…..per fortuna …..a queto punto complimenti a quelli che sono stati segati in ferrari e ora sono in mercedes

  16. Supernova

    24 Febbraio 2012 at 23:22

    Ho un sogno… vedere la Redbull battuta in modo clamoroso.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati