McLaren, Hamilton: “Hulkenberg non mi ha nemmeno chiesto scusa”

Il pilota inglese deluso di aver concluso la sua esperienza in McLaren con il ritiro in Brasile

McLaren, Hamilton: “Hulkenberg non mi ha nemmeno chiesto scusa”

Lewis Hamilton si è detto deluso dal fatto che Nico Hulkenberg non si sia scusato per il loro incidente che lo ha messo fuori nel Gran Premio del Brasile.

Hamilton e Hulkenberg stavano lottando tra di loro per la testa della corsa quando il pilota della Force India ha perso il posteriore ed ha colpito la McLaren alla curva 1, costringendo Hamilton al ritiro dalla sua ultima gara prima di passare alla Mercedes nel 2013.

A Hulkenberg è stato dato un drive-through per aver causato la collisione, ma ha continuato ed è finito quinto, mentre Jenson Button – che era terzo al momento dell’incidente – ha vinto la corsa.

“Sono stato un po’ sfortunato,” ha detto Hamilton. “Il tizio non mi ha nemmeno chiesto scusa.”

“Questo è quello che succede quando si corre con i meno esperti. Mi sento bene, e mi sento felice per la squadra che ha ottenuto la vittoria.”

Hamilton ha aggiunto che aveva sentimenti contrastanti, ora che la sua esperienza in McLaren è giunta al termine.

“Mi sento un po’ come nel 2007”, ha detto in riferimento al campionato che ha perso a vantaggio di Kimi Raikkonen nella gara finale. “Mi sento un po’ intorpidito.”

“E’ un misto di emozioni in questo momento. Sono stato in testa e non sono riuscito a finire la gara. Allo stesso tempo, sono anche eccitato per il futuro. Avere un nuovo inizio il prossimo anno e poi si spera, a un certo punto, avrò un po’ di fortuna.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

36 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati