FIA, Gracia: “Un ricorso Ferrari sarebbe assurdo”

Intanto è emerso un nuovo video che scagionerebbe Vettel

FIA, Gracia: “Un ricorso Ferrari sarebbe assurdo”

Carlos Gracia, vicepresidente della FIA, è intervenuto sul caso delle bandiere gialle scoperto dalla stampa spagnola che ha visto protagonista Sebastian Vettel e che avrebbe potuto rimettere in discussione il titolo vinto dal tedesco a vantaggio di Fernando Alonso.

Ad Interlagos, al quarto giro dell’ultima gara del mondiale, Vettel avrebbe superato una Toro Rosso in regime di bandiere gialle. Il fatto, se appurato e sanzionato dalla FIA, comporterebbe per il tedesco una penalità di 20 secondi, sufficienti a retrocedere in ottava posizione regalando così il titolo ad Alonso.

Ma secondo Gracia “qualsiasi provvedimento a campionato finito è un’assurdità”. “La Ferrari non dovrebbe vincere un mondiale in questo modo, sarebbe come riarbitrare una partita di calcio” ha spiegato Gracia a ZoomNews.

La Ferrari ha tempo fino al 30 novembre per presentare un reclamo ma al momento il team di Maranello non sembra intenzionato ad agire.

Inoltre online è stato pubblicato un altro video che scagionerebbe Vettel. Il filmato, al rallentatore e senza il contagiri dell’altro video, fa intravedere sulla sinistra una bandiera verde sventolata da un commissario, sebbene sul cruscotto della Red Bull sia ancora presente l’avviso luminoso di bandiera gialla, legato probabilmente ad un transponder che agisce in quel tratto collegato ai cartelli luminosi a bordopista, anch’essi gialli in quel momento. Le bandiere esposte dai commissari, comunque, hanno la priorità sulle altre segnalazioni luminose e quindi il sorpasso di Vettel sarebbe regolare.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

112 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati