Schumacher si congratula con Vettel: “Sono orgoglioso di lui. E’ un buon amico”

Il pilota tedesco è soddisfatto di aver concluso gara e carriera con un piazzamento nei punti

Schumacher si congratula con Vettel: “Sono orgoglioso di lui. E’ un buon amico”

Michael Schumacher si è detto felicissimo della sua rimonta al GP Brasile, ultima gara della sua lunga carriera in Formula 1. Inizialmente il tedesco è stato rallentato da una foratura accusata nel caos del primo giro. Schumacher era risalito fino alla sesta posizione prima di dover cedere al sorpasso del neo tre-volte campione del mondo, Sebastian Vettel.

“E’ stata una grande sfida perché ho accusato una foratura e poi mi sono ritrovato nelle retrovie” ha dichiarato Schumacher. “Mi ha ricordato il 2006, accadde la stessa cosa. Fortunatamente per natura non mi arrendo e provo sempre a trovare una soluzione, e ha funzionato”.

Schumacher ha ammesso di essere toccato dal suo addio alla F1 e dalla contemporanea, terza consacrazione di Vettel: “E’ ovviamente una bella conclusione. In un certo senso mi ricorda il 2003 quando ero stato in difficoltà in modo simile ed ero riuscito a vincere il campionato per un punto. Sono orgoglioso di lui. E’ un buon amico”.

Schumacher ha lottato anche con Kimi Raikkonen: “La gente viene qui per vedere uno spettacolo, quindi a volte bisogna crearlo” ha spiegato il pilota della Mercedes. “A volte è necessario accettare che non c’è spazio e bisogna accettare la sconfitta”.

Schumacher si è detto grato per l’affetto dei fans: “E’ stato un periodo bellissimo. Abbiamo condiviso molti momenti eccitanti e molti momenti difficili. La cosa più incredibile è aver sentito così tanto supporto nei tre anni più difficili per me. I tifosi mi hanno sempre supportato”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

15 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati