Massa: E’ stato bello tornare sul podio

Massa: E’ stato bello tornare sul podio

Sono qui a casa a San Paolo, dove sono ritornato martedì direttamente dalla Corea e ripensavo all’esito dell’ultima gara: il mio feeling è nettamente migliore rispetto alle due precedenti. E’ stata una bella sensazione ritornare sul podio dopo un paio di risultati negativi e i punti conquistati sono importanti per la nostra lotta nel campionato Costruttori e per aiutare il mio compagno di squadra in quello Piloti.

Correre su una nuova pista per la prima volta comporta più lavoro per tutti e la situazione è stata ulteriormente complicata dall’arrivo della pioggia, il giorno della gara. La squadra ha lavorato bene per tutto il fine settimana, soprattutto nel gestire la situazione in condizioni molto difficili come quelle di domenica scorsa. Finire al primo e al terzo posto è un eccellente risultato per noi.

Quando la corsa è iniziata dietro la safety-car, l’aderenza non era un grande problema perché le gomme stavano togliendo l’acqua dalla traiettoria e la pioggia non era molto forte: no, il problema vero era la reale mancanza di visibilità. Non potevo vedere nulla davanti a me ed era estremamente pericoloso; posso immaginare che era ancora peggio per quei piloti che erano ancora indietro nel gruppo. C’era una nuvola d’acqua molto più grande di quanto potessimo attenderci! Penso che sia stato dovuto al fatto che l’asfalto era nuovissimo.

Le chance della Ferrari in entrambi i campionati sono molto migliori adesso che prima di questo ciclo di gare asiatiche. Anche nei momenti di maggiore difficoltà siamo stato in grado di migliorare la macchina, lavorando nella giusta direzione e il risultato è che la F10 è diventata sempre più forte, gara dopo gara, anche se io qualche volta non sono riuscito a ottenere dei buoni risultati. Guardando le classifiche, la situazione in quella Costruttori è ancora aperta mentre Fernando è riuscito a passare al comando di quella Piloti: siamo quindi in piena lotta. Dobbiamo ancora lavorare tanto per preparare al meglio gli ultimi due appuntamenti della stagione e, chiaramente, dobbiamo migliorare la nostra prestazione il sabato pomeriggio in qualifica, quello che resta ancora il nostro punto debole, pur considerato quanto sia forte la Red Bull sul giro singolo.

Credo che, anche senza pioggia, il nuovo tracciato di Yeongam avrebbe offerto una gara molto interessante, perché la guida è molto piacevole. L’asfalto era un po’ sporco ma ad un livello accettabile, considerato che i lavori sono stati terminati proprio all’ultimo. Non ho avuto molto tempo per fare il turista nella mia prima visita in Corea, a parte un giorno trascorso nella capitale Seul. Mi è sembrato un Paese interessante, a metà fra la Cina e il Giappone come prima sensazione. Il ricordo principale è che la gente dovunque era molto simpatica e disponibile ad aiutarti: sono sicuro che, man mano che l’insediamento intorno al circuito si svilupperà, questa diventerà una delle tappe più belle del calendario iridato.

Ora non vedo l’ora di stare un po’ a casa senza dover volare per fare la prossima gara, visto che si disputerà proprio qui a San Paolo. E’ vero, l’anno scorso qui la Red Bull era molto forte e vinse la gara ma negli anni precedenti la Ferrari era stata la migliore, con tre successi consecutivi dal 2006 al 2008. La nostra macchina andava molto bene sul tracciato di Interlagos, una pista dove amo correre: non vedo l’ora di tornare a farlo davanti ai miei tifosi.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. Francesco

    28 ottobre 2010 at 13:48

    E noi saremo tutti a fare il tifo per la Ferrari, per cui anche a Massa va il più grande in bocca al lupo ed il sostegno di tutti affinché possa fare una grande, grandissima corsa. FORZA FERRARI!

  2. ant

    28 ottobre 2010 at 14:17

    spero venga segato a fine anno, ancora non si è ripreso dalla botta della scorsa stagione. caro massa è ora di appendere gli scarpini, con alonso il tuo tempo è finito in ferrari, mi dispiace ma è così

  3. Max

    28 ottobre 2010 at 15:01

    non c’è bisogno di essere così “cattivi” con il povero Massa che, lo sappiamo tutti, non è certo un gran campione. Io credo proprio che sarà lui ad andarsene, ben prima che la Scuderia decida di silurarlo: è una questione di orgoglio, a questo punto.
    Detto questo, vorrei ricordare che 2 anni fa Felipe è stato ad UNA CURVA dal vincere un mondiale, quindi mi sembra scorretto sputare sul piatto dove abbiamo mangiato per tutto il campionato 2008 (e pure mezzo 2007!). Voglio anche ricordare tutte le pole da lui ottenute nel suddetto biennio, la vittoria in Brasile nel 2006, le volte in cui la furtuna gli ha girato le spalle (Singapore e Budapest 2008) ad un passo dalla vittoria.

  4. David

    28 ottobre 2010 at 15:35

    Massa il Paracarro
    🙂

  5. cachmirino

    28 ottobre 2010 at 17:34

    tutti bravi a criticare un pilota di Formula 1…bravi, è facile battere le dita a caso sulla tastiera nascosti dietro a un monitor…e criticare uno che ha rischiato davvero di morire.
    Secondo me Massa andrà molto forte il prossimo anno.

  6. Fede

    28 ottobre 2010 at 18:48

    @Max: ben detto.

    Tutti sappiamo che nel 2008 Massa ha perso l’occasione della vita, anche lui stesso chissà quante volte ci avrà ripensato, ma secondo me rimane comunque una buona seconda guida.. A parte questa sua disastrosa stagione, credo che si riprenderà. Penso anche che non abbia via d’uscita, nel senso che dopo gli anni in Ferrari si ritirerà dalla F1. Quindi vedremo cosa ci combinerà il prossimo anno, ma per ora le cose vanno abbastanza bene.

  7. Ingenuo

    28 ottobre 2010 at 19:51

    … intanto il prossimo anno corre in Ferrari e forse anche nel 2012 nonostante tutto quelli che lo vorebbero fuori di lì…

  8. Frenk

    28 ottobre 2010 at 20:10

    Buone vacanze,Felipe,ritemprati e torna un pò più deciso a portare qualche punto al tuo team….

  9. beppe

    28 ottobre 2010 at 21:04

    quoto Max

    Beppe
    Redbull

  10. Bobo

    28 ottobre 2010 at 22:20

    Massa vorrei solo dirti che ho sempre creduto in te , ma non riesco a capire il perché non riesci ad avere quello spunto in più che hanno i tuoi compagni di scuderia… Poi dici che non sei un secondo pilota ma dimostralo….

  11. gianni

    29 ottobre 2010 at 12:35

    giusto,e per la cronaca alonso puo contare sul suo(supporto),mentre in red bull e mc laren pensano tutti al loro mondiale.

  12. Kimi

    31 ottobre 2010 at 18:33

    Alonso nn può contare sul supporto di nessuno non e’che massa stia li a togliere i punti agli avversari da Alonso,massa arriva davanti agli adversari solo se questi escono Di pista!! Ha fatto la solita gara incolore! E’una buona seconda guida, ma buona nemmeno ottima! Corre da una vita in F1 nn e’mai maturato, ed e’un piagnone come il suo connazionale barrichello di cui farà la stessa fine!
    A casa!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati