Lotus, Räikkönen: “Ci sono giorni senza fortuna, oggi è toccato a me”

Il finnico cerca di prendere con filosofia il ritiro nella "sua" Spa

Lotus, Räikkönen: “Ci sono giorni senza fortuna, oggi è toccato a me”

Che Kimi Räikkönen non avrebbe potuto mettere il numero cinque accanto alle parole “vittorie a Spa” si era già capito durante le qualifiche o forse prima, ma difficilmente si poteva immaginare che proprio in Belgio si sarebbe interrotta la sua sequenza di risultati utili (27), o comunque di gare di fila portate a termine (38) e invece per Iceman la festa è finita al giro 25.

“C’è stato un guasto ai freni, dunque non aveva senso proseguire – la sua analisi –  Avevamo già avuto un avvertimento all’inizio, ma la situazione sembrava gestibile finché ho dovuto ritirarmi. Abbiamo finito molte corse e dimostrato di essere affidabili, un giorno in cui la fortuna ti volta le spalle capita sempre e oggi è arrivato il mio turno”.

“Il primo giro è stato difficile, ho perso delle posizioni e più tardi delle altre a causa della collisione con Perez – ha raccontato Romain Grosjean, 8° – Abbiamo optato per la strategia ad una sosta che ci avrebbe favorito in caso di pioggia a metà corsa, ma quando mi sono fermato ero ormai troppo staccato dal gruppo davanti. Tutto sommato bene finire senza errori anche se si poteva fare di più”.

“Il weekend è stato complicato sin da sabato pomeriggio e il gran premio non è iniziato in maniera ottimale – la considerazione del boss Eric Boullier – Per quanto concerne il problema riscontrato sull’auto di Kimi pensiamo di averne già individuato la causa, che comunque approfondiremo, mentre con Romain siamo finiti più indietro del previsto. Abbiamo notato un calo nel passo che riteniamo dovuto alle basse temperature. Ora dovremo analizzare i dati e cercare di capire come migliorare su tracciati a medio carico”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

10 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati