La FIA mantiene la propria posizione

La FIA mantiene la propria posizione

I responsabili della FIA insistono che non sono stati influenzati dalle minacce delle scuderie della F1 di lasciare la categoria. La Federazione vuole introdurre il tetto per il budget nel 2010, ma nomi importanti come Ferrari, Renault, Toyota, BMW e Red Bull hanno obiettato contro le nuove misure, particolarmente quella che prevede un “sistema a due velocita'” che permetterebbe alle squadre di continuare a spendere a loro piacere a fronte di pesanti limitazioni tecniche.

“La nostra posizione non e' cambiata,” ha detto un dirigente della Federazione al quotidiano britannico The Times. “Le ragioni di quello che stiamo facendo sono ben documentate.” Alla stampa tedesca, il messaggio della FIA davanti alle minacce di abbandono e' stato chiaro.

“Di fatto quello che hanno scritto (le squadre) non e' diverso da quello che ci avevano gia' comunicato verbalmente,” ha detto un portavoce alla pubblicazione Auto Motor und Sport. Mentre la minaccia di una fuga collettiva dal campionato aumenta, alcuni osservatori hanno sottolineato il coinvolgimento della Ferrari nella A1GP. Altri credono che il team italiano non avrebbe mai assunto una posizione ufficiale cosi' dura contro la FIA se non avesse in mente un’alternativa valida alla F1. “Questa non e' una guerra di comunicati stampa,” ha dichiarato Piero Ferrari, figlio del fondatore del marchio di Maranello Enzo, al Guardian. “Non stiamo scherzando.” Riguardo alle possibilita' di una fuga, Piero ha detto: “Per ora non possiamo dire altro. La situazione sta evolvendo molto rapidamente. Ora diciamo che la palla e' nelle mani di Max. Vedremo.”

E’ interessante notare che anche nel caso in cui Ferrari stia semplicemente bleffando, essa ha trovato alleati. Il CONI ha gia' dimostrato il suo appoggio alla posizione della squadra e ora anche il sindaco di Modena ha seguito la stessa linea. “Capisco le decisioni prese dal Cda della Ferrari di fronte a regolamenti che cambiano sempre e che non aiutano l’azienda a svolgere il proprio lavoro,” ha detto il sindaco Giorgio Pighi.

Andre' Cotta

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati