La F1 non correrà in Turchia nel 2012?

La F1 non correrà in Turchia nel 2012?

Secondo i media locali il Gran Premio della Turchia di Formula 1 non si correrà nel 2012. L’evento di Istanbul della prossima stagione sarebbe in procinto di saltare a causa del mancato accordo tra gli organizzatori e il CEO della F1, Bernie Ecclestone.

Per il giornale The Hurriyet, il presidente della Camera di Commercio di Instanbul, Murat Yalcintas, ha dichiarato che gli organizzatori hanno rifiutato la richiesta di Ecclestone di raddoppiare la tassa per l’organizzazione a 26 milioni di dollari.

“La Formula 1 dice addio ad Istanbul” si legge sul giornale Haberturk.

Giochi non ancora fatti – Yalcintas ha poi precisato che le difficoltà nel raggiungimento di un nuovo accordo non precludono la possibilità che la F1 torni in futuro ad Istanbul. “Se Ecclestone mostra una posizione rigida allora non ci sarà un accordo” ha precisato. “Non c’è ancora nulla di certo. Allo stesso tempo, se non ci sarà un accordo per l’anno prossimo, cio’ non significa che in futuro non possa esserci un ritorno della F1 ad Istanbul. Potrebbero esserci nuovi accordi in futuro”.

La F1 non correrà in Turchia nel 2012?
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

20 commenti
  1. schubaffo

    22 aprile 2011 at 14:44

    Ma il circuito non era di Ecclestone?? Non si diceva che era un GP blindato proprio per questo, nonostante non ci fosse pubblico???
    Bah…

  2. The King of Spa

    22 aprile 2011 at 14:48

    Una delle poche nuove piste che mi piacevano, diversa dalle altre, migliore anni luce da Bahrain, dove non c’è una curva degna di tale nome, e Valencia, dove non c’è nemmeno un metro degno di tale nome.

  3. www.racingitalia.com

    22 aprile 2011 at 15:03

    E ora che Mazzoni & Co non possono elogiare la famosa curva da 1000 raccordi?

  4. Agisette

    22 aprile 2011 at 15:25

    Che pista prenderà il suo posto?

    Impossibile ma spero IMOLA!

  5. PaoloF

    22 aprile 2011 at 15:28

    E’ triste ripetere che l’incredibile voracità di ecclestone & co sta distruggendo questo sport, sempre e solo alla ricerca di soldi.
    Il risultato è che sono rimaste poche piste “storiche”, ma un’ammasso di piste anonime in paesi che con l’automobile e con la f1 non c’entrano niente.
    Una f1 ricca di soldi, ma sempre più povera di personalità e tradizione, finiranno per seppellirla.

  6. Marco4

    22 aprile 2011 at 15:32

    Magari Imola!
    quanti bei ricordi e quanta storia della F1 si è fatta su quella “PISTA” non quei pseudo circuiti moderni che vogliono imporci…

  7. luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

    22 aprile 2011 at 16:48

    sempre peggio. la sfortuna nostra è che questa pista verrà sostituita da una ancora peggiore….

  8. Mattia

    22 aprile 2011 at 17:18

    Potrebbe essere sostituita dalla pista di Austin. Avevo letto che la pista degli Stati Uniti avrebbe potuto fare il debutto nel 2012.

  9. r.strauss

    22 aprile 2011 at 17:18

    ormai ci tocca aspettare fino alla fine del contratto … o che il vecchiaccio crepi.
    Resistiamo !

  10. Davide

    22 aprile 2011 at 17:27

    L’Istanbulpark è veramente un bellissimo circuito, uno dei migliori di Tilke, sarebbe veramente un peccato perderlo per l’avidità di Ecclestone.

  11. Marco

    22 aprile 2011 at 17:39

    Ogni tanto buone notizie.

  12. Er Trancio (tifoso Ferrari)

    22 aprile 2011 at 18:21

    Era l’unica accettabile disegnata da Tilke. Peccato, adesso rimarrano solo quelle schifezze di Valencia o di Abu Dhabi o Corea e chi più ne ha più ne metta. Quello schifoso ingordo di Ecclestone ha veramente rotto le palle.

  13. luca

    22 aprile 2011 at 19:38

    Ma per fortuna!!!!!! è un circuito inguardabile.. speriamo che saltino tutti i tilkodromi deserti e desertici..

  14. Andrea

    22 aprile 2011 at 20:28

    Nn e’ un granche’ come pista, a parte la curva 8. Sn tt curve lente, da 2^ e 3^ marcia. Dateci Imola pre-94, Osterreichring, Zandvoort pre-85, Hockenheim pre-2002, Le Castellet, Watkins Glen. Sarebbero piste fantastiche dove far correre la F1, con gli standard di sicurezza di oggi ma senza le vie di fuga in asfalto.

  15. Federico Barone

    22 aprile 2011 at 23:03

    Spero che gli organizzatori non cedano di un millimetro. È ora di finirla, Bernie!

  16. manny

    23 aprile 2011 at 08:17

    anche se nn e una pista di stile vecchio ha almeno una caratteristica la curva 8 se la rimpiazzano spero che lo facciano con una un po decente

  17. Peppe

    23 aprile 2011 at 09:20

    ma che se ne fa il vecchiaccio di tutti ‘sti soldi? Se li porta nella tomba?

  18. Grandchelem.it

    23 aprile 2011 at 09:24

    Prima di dare addosso al vecchiaccio leggetevi i comunicati della FOTA che chiede a Ecclestone di andare in nuovi Paesi

  19. Toro Rosso

    23 aprile 2011 at 15:49

    che tristezza almeno ridate imola e vabbè oppure bernie affogati

  20. Alonsista_26#

    23 aprile 2011 at 20:21

    A tutti ci ha rotto Ecclestone! E’ più di 40 anni che fotte i soldi e ora ci toglie Istanbul (una delle poche decente “Tikiate”…)! Perchè non leva Valencia o Abu Dhabi o Singapore??

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati