La complessità del volante preoccupa anche Heidfeld

La complessità del volante preoccupa anche Heidfeld

Anche Nick Heidfeld, sostituto di Robert Kubica alla Lotus Renault GP, si è detto impensierito non poco dalle modifiche regolamentari e dai troppi bottoni sul volante.

Fernando Alonso, Felipe Massa, Sebastian Vettel e la lista sarebbe ancora lunga, ma come anche altri hanno detto, la condizione sarà la medesima per tutti e probabilmente quello più avvantaggiato sarà il pilota la cui scuderia ha sistemato meglio i bottoni sul volante. Heidfeld si è sfogato con la rivista Focus affermando che la F1 si trovi ormai al limite, come le continue e annuali nuove normative della FIA stiano rendendo la guida maggiormente pericolosa da un po’ di anni a questa parte. La lamentela più frequente è quella che vedrebbe i piloti obbligati a utilizzare “quasi contemporaneamente” KERS e ala mobile, buttando un occhio, tra l’altro, sulle spie luminose che indicano l’attivazione o meno dei pulsanti.

Un altro tedesco, Nico Rosberg, si mostra meno preoccupato: “è vero, c’è qualche rischio per la sicurezza ma credo che il sistema dell’ala posteriore sia azzeccato” – ha confidato il tedesco della Mercedes GP ad Auto Bild.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. cosimo

    22 Marzo 2011 at 10:15

    Ponendo molta attenzione è una cosa fattibile…..ma….se arrivi al 55° giro con la monoposto che ormai è una sauna, le gomme che ti stanno lasciando a terra il tizio dietro che ti tallona da un bel po’ e altri due davanti che si sorpassano a vicenda a botta di kers ed ala mobile volgio proprio vedere fino a che punto uno continua a mantenere la lucidità. Alla fine non ci arrivi solo spossato fisicamente ma anche mentalmente.

    per me l’ala non ci doveva essere proprio, il kers ci poteva stare ma con un sistema diverso, automatico nel recupero dell’energia(e non che lo decideva il pilota) e quindi un solo pulsante che quando vuoi potenza lo schiacci punto e basta.
    Se poi uno ha necessità di tutti i manettini con regolazioni,mapapture e quant’altro, lì non ci si può far nulla se non limitare il numero di regolazioni.

  2. Ganci11

    22 Marzo 2011 at 10:16

    Errore di scrittura sul titolo ce skritto voltante

  3. strige

    22 Marzo 2011 at 12:02

    Fernando Alonso, Felipe Massa, Sebastian Vettel anche se si lamentano sono quelli più avvantaggiati, un gp si e l’altro pure sono sempre primi, quindi l’ala mobile non la usano :p

    è una battuta la mia…

  4. iorek

    22 Marzo 2011 at 12:21

    mah, magari alla fine i sorpassi li vedremo veramente, magari uno invece di inserire il kers preme il pulsante drink, e quando deve bere preme il tasto dell’ala mobile cosi’ una volta penalizzato potra’ far passare gli avversari

  5. Beppe (tifoso RedBull)

    22 Marzo 2011 at 15:44

    Se ne accorge solo adesso?

    Beppe

  6. enzo ( siderno )

    23 Marzo 2011 at 19:51

    caro signor rosberg faccia meno lo smargiasso con l’ala mobile ” azzeccata ” , piuttosto mi piacerebbe vederla guidare senza ausili elettronici .

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati