Jaime Alguersuari annuncia il ritiro dalle corse: “Mai digerito quello che accadde in F1”

Il pilota spagnolo dice basta: "Ho perso l'amore per questo mondo"

Jaime Alguersuari annuncia il ritiro dalle corse: “Mai digerito quello che accadde in F1”

Jaime Alguersuari, pilota Toro Rosso dal 2009 al 2011 e indicato all’epoca come vero e proprio astro nascente dell’automobilismo, ha annunciato il proprio ritiro dalle competizioni a soli 25 anni.

Il pilota spagnolo ha rilasciato alcune dichiarazioni in una conferenza stampa appositamente convocata: “Ho perso l’amore per la fidanzata che mi ha accompagnato tutta la vita: l’automobile. Mi piace pensare di alzarmi la mattina e voler fare qualcosa che amo per tutta la vita, ma questo non sono più le corse. La mia persona non appartiene più al mondo dei motori, questo non è un arrivo, semmai è un nuovo inizio. In questo momento non sento il giusto amore per le corse, e ho deciso di smettere. Quello che mi è accaduto in F1 mi ha profondamente segnato; anche se nell’ambiente ho ricevuto pieno sostengo alla fine la vita è la mia, e adesso avrò tempo per dedicarmi alle mie passioni, a partire dalla musica”.

Nel 2011 a fine stagione Alguersuari fu bruscamente licenziato dalla Toro Rosso, tra l’altro dopo un acceso diverbio con Helmut Marko nel GP di Corea. Lo spagnolo era stato accusato dal manager austriaco di essere stato troppo duro in pista con il “capofila” Vettel.  Nel 2015 Jaime ha corso in Formula E, dovendo però fermarsi a metà campionato a causa di un preoccupante svenimento durante l’E-Prix di Mosca. Un malessere misterioso, dalle cause mai del tutto chiarite, che portò anche alla sospensione temporanea della superlicenza. Alguersuari, con questa scelta, ha comunque tagliato al testa al toro, in tutti i sensi.

Qui di seguito il famigerato diverbio con Marko che per alcuni segnò la fine della carriera in F1 dello spagnolo

Antonino Rendina

Jaime Alguersuari annuncia il ritiro dalle corse: “Mai digerito quello che accadde in F1”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti
  1. pepiona

    1 ottobre 2015 at 13:06

    Dispiace (e ha ragione) però se non stava bene, credo non potesse fare altrimenti

  2. lucaraikkonen

    1 ottobre 2015 at 13:22

    Se il motivo è la litigata con marko è solo la conferma di quanto RB sia uno schifo. Loro che per primi criticarono la Ferrari per il gioco di squadra che alla fine facemmo solo una volta. Mentre loro a webber ne fecero di cotte e di crude.

    • Ric

      1 ottobre 2015 at 19:38

      Lascia perdere che la Ferrari negli anni ne ha combinate di tutti i colori ai suoi piloti.
      Proprio silenzio

  3. Underdog

    1 ottobre 2015 at 13:37

    La Red Bull negli anni che ha dominato ha avuto anche un peso politico addirittura superiore alla Ferrari. È questo peso politico ha cambiato non poco la F1.
    Ad oggi non avendo più quella forza stanno uscendo allo scoperto con tutta la loro emotività e frustrazione.

  4. Radioattivo

    1 ottobre 2015 at 21:43

    Per stare in F1 servono attributi, persone influenti che ti supportano e soldi.. tanti soldi. Penso che non doveva semplicemente stare in F1. Stop!

  5. Aanto

    2 ottobre 2015 at 00:42

    ….Alguersuari….molte parole e poca sostanza. Le chiacchiere non fanno correre di più. L’ambiente della f1 è ipercompetitivo, non puoi permetterti di polemizzare quando non porti risultati.

  6. Davide Alex

    2 ottobre 2015 at 10:27

    Se non altro ora abbiamo capito come mai hanno fatto la festa ad Alguersuari.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati