Irvine condannato a sei mesi per rissa

L'episodio è avvenuto nel 2008 in una discoteca di Milano

Irvine condannato a sei mesi per rissa

Eddie Irvine è stato condannato questo giovedì a sei mesi di reclusione dal Tribunale di Milano per una rissa avvenuta in un privè della discoteca Hollywood nel lontano 2008 e che ha visto come altro protagonista Gabriele Moratti, a sua volta dichiarato colpevole considerata la denuncia reciproca.

Motivo della lite e del presunto lancio di un bicchiere un sms inviato dal pilota irlandese ad una ragazza, ex fiamma del figlio dell’allora sindaco del capoluogo lombardo, che a quanto pare era presente sul luogo.

A chiusura della vicenda un secondo procedimento è stato però avviato. Alcuni testimoni intervenuti a favore dell’italiano avrebbero dichiarato il falso.

Chiara Rainis

Irvine condannato a sei mesi per rissa
1 (20%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. MSC Crociere

    9 gennaio 2014 at 18:02

    Mito!

    • amico di frederick

      9 gennaio 2014 at 20:13

      Un elogio grandissimo ai magistrati che lo hanno condannato questo grande criminale! e un altro elogio ai loro colleghi che non hanno mai arrestato i piu’ importanti criminali mafiosi e autori di stragi che da sempre sono fuori di galera e girano da uomini liberi, ma questa e’ l’italia!gli inglesi scriverebbero: with compliments!

  2. eiskalt

    9 gennaio 2014 at 18:44

    fare 8 mesi di galera per una lite… ma qua e il colmo hahahaha vabbe si chiama ITALIA 😛 😆

    cmq sia conoscendo irvine la colpa e del italiano 😆 poi un figlio di un politico ancor peggio 😆

  3. gtv916c

    9 gennaio 2014 at 20:09

    Vista la piacevolezza del personaggio (Gabriele Moratti), se a Irvine hanno dato 6 mesi, è perché gliene ha date sicuramente poche.

  4. Daytona

    9 gennaio 2014 at 20:40

    Grande Eddie..
    Mi era già simpatico prima,dal momento che le ha suonate al figlio di un esponente della nostra “onorevole”politica ha guadagnato 1000 punti.
    Esempio da seguire,apportando alcune utili modifiche..dopo aver legnato i figli dei politici,passare ai genitori!!

  5. eiskalt

    9 gennaio 2014 at 20:51

    hahahaha… cmq nn penso che gli fara` quei mesi in galera. anche se con i personaggi che girano per l`italia tutto e possibile 😆

  6. maurizz

    9 gennaio 2014 at 23:10

    lol!

  7. kaarlt

    10 gennaio 2014 at 01:02

    Grande Eddie Irvine ! Spero che almeno lo abbia gonfiato come na zampogna !! Sto raccomandato imboscato e figlio di mammina parassita !!!

  8. mario

    10 gennaio 2014 at 12:16

    Sono stupito dai commenti precedenti.Non sono di certo amico dei Moratti(anzi)ma santificare un 50enne milionario(in dollari)che va in giro a litigare nelle discoteche come i ragazzini mi pare eccessivo.Si certo,quando correva Eddie sembrava una persona simpatica,uno sempre attorniato dalle belle donne(beato lui).Era un personaggio affascinante quanto scarso come pilota.Se penso a quante ne sono state dette contro Massa e Barrichello rei di essere dei paracarri..riguardo a risultati ottenuti i due brasiliani sono delle frecce confronto all’irlandese.

    • kaarlt

      10 gennaio 2014 at 13:42

      Caro Mario non si tratta di santificare Irvine figuriamoci….. ma la sua popolarità e simpatia tra gli utenti deriva dal fatto che è sempre stato un personaggio schietto che ti dice le cose senza mandarle a dire e direi anche un pilota “vecchio stampo” dove la F1 non era la sua unica ragione di vita e forse avrebbe ottenuto qualcosa in piu nella sua carriera se non si fosse trovato nello stesso momento di Schumacher che aveva tutto il team costruito a misura….

  9. Controaltare

    10 gennaio 2014 at 13:45

    Se non ci fosse stato di mezzo il figlio di un politico a Irvine non sarebbe capitato nulla.
    Ma la colpa sarà della ragazza che ha avvisato il Moratti del messaggio ricevuto, se no come avrebbe potuto saperlo, ma se era una ex al Moratti che gli importava…mah

  10. Dany_M

    10 gennaio 2014 at 14:39

    Rissa del 2008 condanna nel 2015… spero che sia il terzo grado altrimenti non scrivetele nemmeno certe notizie che finisce tutto in prescrizione.
    Poi quale galera e galera che per le pene sotto i 3 anni di reclusione scatta l’indulto e non fai manco 5 minuti dietro le sbarre.
    Tutto questo senza considerare la condizionale che automaticamente ti evita il carcere per una cosa del genere.
    Nella peggiore delle ipotesi poi, se non ci fosse nulla di ciò che ho scritto sopra, ci sarebbe anche la possibilità di pagare una cauzione… W l’Italia

    PS: Strano che i testimoni di un illustre signore come il figlio della Moratti possano aver testimoniato il falso…

  11. Pedro33

    10 gennaio 2014 at 16:25

    hahahaha 6 mesi hauahauahu ma che magistrati simpatici che abbiamo….. spero solo che lo abbia mandato all’ospedale in rianimazione…. poi ne’ darei altrettanto al giudice che lo ha condannato…. come godevo quando toto’ riina li faceva saltare per aria era quello che si meritavano tanto sono piu’ inutili di un dito nel xulo fanno piu’ danno loro che un criminale…

  12. JHunt

    11 gennaio 2014 at 08:30

    GALERA: era dal ’72 che non sentivo questo termine !

  13. Lyon66

    13 gennaio 2014 at 23:19

    Bella Eddie: non sarà stato il numero uno della F1 ma tra donne (mi ricorda James Hunt), investimenti in borsa e scommesse vincenti, pochi peli sulla lingua… è una gran cartola o sagoma: mitico.
    Grande Eddie ;-)))

  14. Maxfunkel

    14 gennaio 2014 at 16:23

    H avuto l’onore di conoscere Eddie personalmente e devo dire che è una persona simpaticissima, schietta, alla mano, non certo un figlio di papà viziato come altre persone… inoltre ha una vera e propria venerazione per le donne… e come dargli torto? che poi abbia fatto a pugni con Morattino… beh… forse a volte si dovrebbe cercare di evitare di fare i bulli a tutti i costi solo perché papi o mami sono politici…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Amarcord

F1 | GP Monaco 1999, doppietta da sogno per la Ferrari

Esattamente 19 anni fa (16 maggio 1999), il Cavallino monopolizza la scena tra le stradine del Principato: 1° Schumacher, 2° Irvine
La pista di Montecarlo ha da sempre regalato gioie e dolori alla Ferrari. Ascrivibile alla prima categoria è certamente la