Incidente Bianchi: Streiff critica Todt, la FIA querela l’ex pilota

Incidente Bianchi: Streiff critica Todt, la FIA querela l’ex pilota

Philippe Streiff, ex pilota di F1, ha criticato duramente la FIA e Jean Todt per l’incidente di Jules Bianchi a Suzuka.

Streiff, paralizzato dal 1989 dopo un incidente nei test invernali, si era già reso protagonista di dichiarazioni dubbie sulle condizioni di Michael Schumacher alla fine dell’anno scorso. Le sue dichiarazioni sono state smentite più volte dall’entourage del tedesco e ora Streiff ha spostato la sua attenzione su Bianchi, ricoverato ancora in condizioni gravi ma stabili a Nizza dopo l’incidente di Suzuka.

Streiff ha dichiarato a Radio Free: “E’ una vergogna che Jean Todt abbia ordinato e organizzato all’ultimo Consiglio Mondiale del Motor Sport a Doha, in Qatar, il report sull’incidente di Jules Bianchi. Il documento è stato preparato da dieci amici, incluso il Professor Gerard Saillant, per coprire gli errori della FIA”.

La risposta della Federazione non si è fatta attendere: “Alla luce della gravità di questo attacco deliberato alla loro reputazione, Todt e Saillant hanno chiesto ai loro avvocati di sporgere querela per diffamazione pubblica e insulti affichè la circolazione dei commenti di Philippe Streiff sia subito arrestata e sanzionata nel modo opportuno” si legge in un comunicato della FIA. “Trovano spiacevole che questo episodio aggiunga ulteriore sofferenza alla famiglia di Jules Bianchi, a cui vogliono ribadire il loro supporto”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. GianLuca

    23 Gennaio 2015 at 13:47

    Che branco di delinqunti ci sono alla FIA?
    Anche voi della redazione che cercate di infangare Philippe Streiff … e se tra qualche anno scopriremo che aveva ragione lui sulle reali condizioni di Michael Schumacher?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati