Formula 1 | McLaren, Seidl sul GP dell’Eifel: “Sarà una sfida interessante”

Seidl ha tracciato gli obiettivi per il prossimo Gran Premio al Nurburgring

McLaren a caccia di punti nel prossimo appuntamento dell'Eifel
Formula 1 | McLaren, Seidl sul GP dell’Eifel: “Sarà una sfida interessante”

Mclaren a caccia di punti importanti nel prossimo Gran Premio dell’Eifel, undicesimo appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1. Dopo il passo falso di Sochi, con entrambe le vetture fuori dalla zona punti, la scuderia inglese cercherà di massimizzare le performance della MCL35, con l’obiettivo di conquistare quanti più punti possibili per la lotta con Racing Point e Renault per il terzo posto nel mondiale costruttori.

“Abbiamo lasciato la Russia senza punti per il campionato costruttori, per la prima volta nella nostra stagione”, ha affermato Andreas Sedl. “Abbiamo avuto la possibilità di resettare, prepararci e concentrarci sulla prossima gara in Germania. Come squadra siamo determinati a tornare più forti, ma sappiamo che anche i nostri rivali faranno il massimo per ottenere buoni punti. Correre al Nürburgring per la prima volta in F1 dal 2013 è emozionante per questo sport. È un circuito in cui ho fatto molte gare in condizioni variabili. A causa del periodo dell’anno, il tempo potrebbe essere una sfida interessante che dovremo considerare”.

“Viaggiare nel mio paese d’origine per correre è sempre un momento speciale per me”, ha aggiunto. “Sarà bello vedere i tifosi tedeschi tornare sulle tribune, anche se tutti saranno chiamati a seguire i protocolli di sicurezza per contenere io contagio da COVID-19”.

“Il team, sia in pista che in fabbrica, ha svolto un lavoro incredibile in questa stagione, ma mancano ancora sette gare. A seguito degli aggiornamenti implementati in Russia, continueremo a lavorare sulla vettura per migliorare le prestazioni. Dobbiamo continuare a consolidare i nostri punti di forza e limare le nostre debolezze. Bisogna essere mentalmente resilienti e spingere come una squadra unita”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati