Formula 1 | Fiorio spiega la scelta di Binotto: “E’ cresciuto in Ferrari e grazie a lui la macchina si è evoluta in senso positivo”

"Il nuovo Team Principal ha una maggiore esperienza tecnica specifica", ha sottolineato

L'ex Manager della Rossa ha promosso la scelta di John Elkann, lodando allo stesso tempo il lavoro svolto dall'Ingegnere italo-svizzero negli ultimi anni
Formula 1 | Fiorio spiega la scelta di Binotto: “E’ cresciuto in Ferrari e grazie a lui la macchina si è evoluta in senso positivo”

In una chiacchierata concessa ai microfoni di Radio Anch’Io Sport, Cesare Fiorio ha commentato il recente cambio di comando in casa Ferrari, sottolineando come Mattia Binotto stia raccogliendo i frutti del grandissimo svolto nel corso delle ultime stagioni.

Grazie alla capacità tecniche dell’Ingegnere italo-svizzero, infatti, la Scuderia di Maranello è riuscita a tornare al vertice dopo la disastrosa stagione 2014, regalando ai propri piloti una vettura veloce e spesso affidabile. Una figura importante che John Elkann, anche alla luce degli scontri avuti durante l’ultimo mondiale, ha scelto di preservare, puntandoci fortemente per quello che riguarda il futuro.

Binotto, ricordiamo, è entrato a Maranello nel 1994 e da quel momento in poi è riuscito a scalare le gerarchie fino al ruolo di Direttore Tecnico, carica assunta nel 2016 in sostituzione di James Allison.

“Mattia Binotto è cresciuto in Ferrari, grazie a lui la macchina si è evoluta in senso positivo e soprattutto è uno che ha lavorato con Sergio Marchionne”, ha precisato l’ex Manager della Rossa. “Binotto rispetto a Maurizio Arrivabene ha maggiore esperienza tecnica specifica, ma allo stesso tempo, essendo un tecnico, deve farsi le ossa su quella che è la gestione politica della squadra in un campionato che non lascia spazio a chi si deve improvvisare”.

Sulle ragioni che hanno portato a questo clamoroso ribaltone ha aggiunto: “I risultati degli ultimi anni sono stai favorevoli fino a quando Marchionne ha potuto metterci le mani. Arrivabene non aveva esperienza di corse, ma solo come pubblicitario e forse era quello che mancava. Con Marchionne il gap tecnico con la Mercedes era stato in parte limitato, la macchina si era avvicinata molto e l’autore di questo lavoro è stato proprio di Binotto”.

Formula 1 | Fiorio spiega la scelta di Binotto: “E’ cresciuto in Ferrari e grazie a lui la macchina si è evoluta in senso positivo”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati