Formula 1 | Corsa a tre per il secondo sedile Williams: Kvyat si unisce Kubica e Di Resta

"Mollare tutti all'ultimo è il 'modus operandi' di Marko" ha aggiunto il Presidente della Federazione russa

Formula 1 | Corsa a tre per il secondo sedile Williams: Kvyat si unisce Kubica e Di Resta

In un’intervista rilasciata all’emittente russo Sport Express, Igor Ermilin ha parlato della situazione legata a Daniil Kvyat, pilota russo che da pochi giorni ha concluso il proprio rapporto professionale con Toro Rosso. Secondo il Presidente della Federazione Automobilistica russa, Daniil ha tutto il tempo per muoversi in ottica 2018, cercando un sedile per essere ai nastri di partenza del Gran Premio d’Australia. Ermilin ha parlato del secondo sedile della Williams, rivelando come Kvyat sia uno dei canditati a prendere il posto di Felipe Massa. L’unico problema sarebbe la giovane età del russo (fattore che sta bloccando Pascal Wehrlein.ndr), ma l’autorità russa confida nel buonsenso della Scuderia inglese, confermando come l’età non sia un sinonimo di qualità.

Ecco le parole di Igor Ermilin: “La Formula Uno è un mondo davvero difficile. In alcuni casi certe insidie rischiano di rovinarti la carriera, ma Daniil non è in queste condizioni. Ha le mani libere e può contrattare con una squadra senza dare spiegazioni. Anche se non è l’unico pretendente per quel sedile, Kvyat può parlare con Williams per esempio, cercando un accordo per il 2018. So di un problema legato all’età, ma nulla è insuperabile con un pò d’inventiva. Inoltre Daniil ha ventitré anni, parliamo di un piota ormai formato”.

“L’addio a Toro Rosso è stato un bene, soprattutto per le modalità con cui è arrivato. Meglio adesso che c’è tempo, piuttosto che a fine stagione con i giochi ormai chiusi. Rivedremo Daniil in Formula Uno” ha aggiunto.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati