Ferrari, iniziati tre giorni di test a Magny Cours

Con una vettura 2011, per migliorare la correlazione dei dati raccolti in galleria del vento e simulatore

Ferrari, iniziati tre giorni di test a Magny Cours

La Ferrari ha iniziato una tre giorni di test a Magny Cours. Secondo indiscrezioni non ancora confermate al volante ci sarebbe il test driver Pedro de la Rosa, in pista con una vettura del 2011.

La Ferrari sta svolgendo questi test privatamente, senza la collaborazione della Pirelli dopo il controverso test della Mercedes a Barcellona in maggio.

La Ferrari userà gomme Pirelli per eventi promozionali e il programma sarebbe incentrato principalmente nel miglioramento della correlazione dei dati raccolti in galleria del vento, simulatore e pista.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

15 commenti
  1. Potter

    31 Luglio 2013 at 12:50

    O mio Dio! Cos’è questa storia? e se nella vetttura 2011 mettono pezzi di quella del 2013?
    E poi osate chiamare mercedes ladri…. che vergogna!

    • Max Bassanet

      31 Luglio 2013 at 13:45

      e se qualcuno la smettesse di dire cagate è meglio, è impossibile che un pezzo 2013 vada su una auto 2013

      • Max Bassanet

        31 Luglio 2013 at 13:49

        ops errore, che un pezzo 2013 vada su una auto 2011

      • stefanoabbadia

        1 Agosto 2013 at 12:57

        SCORRETTO O LADRO è chi scrive scemate…la Ferrari fà quello che le è permesso da un regolamento che definire ridicolo è poco ma lo fa a lla luce del sole sfruttando appieno (finalmente ha capito) le pieghe di un ridicolo regolamento pieno di lacune)

        che senso ha vietare i test nella formula 1 che era nata come espressione della massima tecnologia? e che senso ha dopo averli vioetati far girare una F1 datata per fare test utili alla vettura o ai sistemi di sviluppo attuali? non sono sempre test?…ridicolo..solo ridicolo.. ma la Ferrari fa bene

    • iL_Prof

      31 Luglio 2013 at 14:33

      @ Potter

      6 1 GRANDE

      i d i o t a !

    • gtv916c

      31 Luglio 2013 at 15:34

      E’ come se a te ti montano il coccige di Einstein e, visto che ragioni col cul@, improvvisamente diventi un genio. Una macchina 2011 con gli scarichi nel diffusore funziona in modo totalmente diverso da una macchina 2013, figurarsi una 2014.

      • BlackTaisi

        31 Luglio 2013 at 15:38

        Ahahaha

    • tolanto

      31 Luglio 2013 at 23:59

      ma va a farti ermione co****ne!!!

  2. Luke-ferrarista ma sempre oggettivo

    31 Luglio 2013 at 13:12

    Ma che cosa c’è di così illegale nel fare dei test con la 150 Italia del 2011, che razza di pezzi del 2013 ci potranno mai essere se la vettura in questione è diversissima già dalla F2012 dello scorso anno??????????

  3. mloF1

    31 Luglio 2013 at 13:46

    Già con un disegno differente anche se ci fossero presenti dei pezzi 2013 sulla vettura 2011 non avrebbero nessun tipo di vantaggio, stiamo parlando di Formula 1 dove anche una mosca sulla vettura puo fare la differenza. Magari potessero fare come la Mercedes! allora si che sarebbe un vantaggio! tra Red Bull, Mercedes e Ecclestone, che vergogna è diventato questo sport!

  4. shakas82

    31 Luglio 2013 at 15:55

    se non altro è un test alla luce del sole, e senza collaborazione da parte di pirelli.
    non vedo cosa c’entri col test mercedes!
    se poi scriviamo solo per spalare mexda sulla ferrari, allora facciamo un blog apposito dove ognuno può sfogarsi

    un po’ di serietà dai!

  5. pippo

    31 Luglio 2013 at 17:19

    E poi, meghe teste di c…o, sta girando De la rosa, non c’è Nando o Massa con il casco colorato.. ed inoltre c’è anche un commissario Fia ad accertare che i test si effettuano regolarmente.

    • domenico

      1 Agosto 2013 at 14:47

      Ma se non servono alla Pirelli e non migliorano la Ferrari…Perché li fanno?…;-)

  6. calb

    3 Agosto 2013 at 04:19

    è una maniera legale di testare non la macchina, bensì il simulatore. E capire perchè da dati sballati. Almeno se ho capito bene.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati