Ferrari fermata dai nuovi controlli sul flusso del carburante?

Al Montmelò, la Ferrari prendeva mezzo secondo dalla Mercedes nella parte più guidata del tracciato

Ferrari fermata dai nuovi controlli sul flusso del carburante?

Sembra di essere tornati alla stagione 2014, quando la Mercedes con Hamilton e Rosberg, dominava incontrastata su tutte le piste del Mondiale. Se le Frecce d’Argento, sicure anche del vantaggio inflitto alla Ferrari di Vettel in Spagna, non possono che sorridere, peggio è andata proprio al Cavallino Rampante che, al Montmelò, grazie agli aggiornamenti studiati per la prima gara europea, pensava di poter lottare quasi ad armi pari con la Mercedes. Secondo alcune indiscrezioni, la Rossa è stata svantaggiata dai maggiori controlli, imposti dalla FIA, sul flusso del carburante che, hanno iniziato a essere più severi proprio dal Gran Premio di Spagna.

I colleghi di Auto Motor und Sport, hanno lasciato intendere come dietro a questo giro di vite possa nascondersi la Mercedes. Dopo le qualifiche, Charlie Whiting ha inviato una comunicazione scritta a tutti i team, informati del fatto che da quale momento in avanti le ispezioni ai sistemi di alimentazione del combustibile sarebbero state più severe. La Ferrari è stata sicuramente uno dei team maggiormente penalizzati dalle nuove disposizioni sul flusso di benzina emanate dalla FIA.

Il Cavallino Rampante, che fin dall’inizio della stagione ha beneficiato dell’espediente riguardante l’impianto di iniezione del carburante, riuscendo a ottenere un maggioritario boost di potenza in uscita dalle curve lente, a Barcellona, proprio nell’ultimo settore della pista, quello più guidato, sia le SF15-T di Raikkonen, sia quella di Vettel si sono mostrate ben più lente delle Frecce d’Argento.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

27 commenti
  1. morriss

    morriss

    12 Maggio 2015 at 12:13

    se questa analisi è corretta allora dispiace tanto, forse le modifiche apportate in spagna erano azzeccate ma risultate vane da questo giro di vite dei commissari! Oviamente le regole vanno rispettate e la ferrari recuperera nel prossimo futuro con altre evoluzioni, telaistiche e motoristiche ma il divario almeno x adesso restera alto. Peccato si poteva essere ancora piu vicini!!!

  2. stefanoabbadia

    12 Maggio 2015 at 13:00

    il solito brutto vizio di volersi nascondere dietro un dito e trovare scuse inesistenti..
    Arivabene è sttao chiaro..la Ferrari è indietro…la Mercedes è più forte…nulla è cambiato..quando si beccano 50 secondi dal primo..che non ha nemmeno tirato al limite..beh..c’è solo da lavorare..
    Questa storia dei commissari la lascerei perdere…le regole sono regole e sono note da mesi…e nessuno le deve contestare…quasi a voler dire che nei primi gp si barava?
    suvvia la PU Ferrari è migliorata ma la mercedes è ancora davanti..il telaio..nella parte guidata…mancava!!!!
    Forza ferrari

    • lucaraikkonen

      12 Maggio 2015 at 13:05

      Be se invece che 50 erano 25 non si parlerebbe di debacle.. ma di miglioramenti da fare per raggiungerli. Ora si pensa invece a contenere il distacco. Poi la verità la sanno solo loro. Ovvio che mercedes è piu veloce. Ma vedere gare in cui dominano non è molto divertente. Poi gli antiferraristi ci saranno sempre.

      • stefanoabbadia

        12 Maggio 2015 at 16:15

        Ti ho quotato, gli antiferraristi ci saranno sempre, speriamo che anche al vertice dell’azienda rimangano i veri Ferraristi, è importante. Concordo anche con il fatto che vedere gare dominate dalla Mercedes no sia piacevole, lo devono aver capito pure loro..e soprattutto devono aver capito che nemmeno gli sponsor loro sono contenti perché dominando come lo scorso anno…rischiano solo di raccogliere meno frutti perché gli spettatori spariscono..credo che questa sia una delle ragioni per cui da inizio anno non portano aggiornamenti se non cosette giusto per restare al vertice.
        Mah..il tempo dirà la verità..ma i cicli in F1 ci sono sempre stati…mah

    • GT72

      12 Maggio 2015 at 20:42

      Non credo che Vettel negli ultimi giri abbia “tirato”, non ne aveva motivo.
      Penso che abbia spinto molto più Rosberg, almeno all’inizio, perchè Hamilton quest’anno è stato sempre nettamente più veloce di lui e non poteva essere così tranquillo.
      Insomma la Mercedes non ha dato tutto ma non è stata l’unica.

  3. Alecx

    12 Maggio 2015 at 13:32

    Se anche in Canada con tutti gli aggiornamenti sulla nuova PU, la Ferrari si becca anche solo 20 secondi di distacco in gara, allora è segno che non c’è proprio storia. Qualcuno dirà che è migliorata rispetto alla Spagna, ma non rispetto alla Malesia o al Bahrain e intanto sono passate altre 4-5 gare.

    L’impressione netta è che la Mercedes stia giocando al gatto al topo, appena la Ferrari si avvicina loro portano nuovi aggiornamenti per allungare di nuovo, aldilà delle specifiche di ogni circuito.

    Beh almeno Alonso non avrà troppi rimpianti.

    • 12cilindri

      12 Maggio 2015 at 14:31

      infatti alonso è secondo in classifica con la mclaren,ah scusa ho girato involontariamente la classifica generale del campionato mondiale,ma non dire corbellerie!!!

      • Alecx

        12 Maggio 2015 at 20:26

        Alonso è gia arrivato secondo con la Ferrari in campionato e solo per 3-4 punti per ben due volte, quindi se Vettel arrivasse anche secondo per 5 punti, avrebbe cmq fatto peggio di Alonso, questi sono fatti, o no? Cosa vorresti contestare se accadesse?

      • Alecx

        12 Maggio 2015 at 20:27

        12cilindri… Alonso è gia arrivato secondo con la Ferrari in campionato e solo per 3-4 punti per ben due volte, quindi se Vettel arrivasse anche secondo per 5 punti, avrebbe cmq fatto peggio di Alonso, questi sono fatti, o no? Cosa vorresti contestare se accadesse?

    • ILLINOISF1

      12 Maggio 2015 at 17:00

      Alecx posso farti una domanda che non c’entra per niente con la F1??
      credo che la risposta e si..
      l’utente f1really per caso è il tuo cugino?? no, perché i vostri commenti assomigliano tanto.

      • Alecx

        12 Maggio 2015 at 20:24

        Onestamente no, non è neanche tra gli utenti che ricordo di piu per i commenti che posta.

  4. felicinoss

    12 Maggio 2015 at 14:29

    …mi dispiace chi ha scritto l’articolo capisce poco di tecnica, il boost nel tratto guidato non c’entra proprio niente! Li conta la trazione e il carico aereodinamico a bassa velocità e se non hai queste “cose” puoi avere tutti i boost che vuoi e pattinerai, infatti la Rossa pattinava molto ed era senza il famigerato boost (con quello avrebbe pattinato ancora di più!), se veramente fosse stata penalizzata da quello Hamilton avrebbe sverniciato Vettel sul dritto con il drs.. eppure uscivano poco distanti, prego l’articolista di leggere di più articoli tecnici che riportare inesattezze solo x fare scoop, aggiungo che sono in contatto personale con un ingegnere di f1 per cui non affermo stupidate.

    • stefanoabbadia

      12 Maggio 2015 at 16:17

      concordo….la Sig.ra Ottonello spesso incappa in situazioni simili…

  5. oreste albertini

    12 Maggio 2015 at 15:10

    caro felicinoss tu sei ha stretto contatto con un ingeniere ti voglio credere ma io lo sono un ingeniere e ti posso dire che l articolo nn e tutto esatto ma qualcosabdi vero ce , mi spiego nei giorni prima del gp di spagna i vertici mercedes si sono incontrati con la fia e dopo questo incontro annobristretto di piu incontrolli sul flusso benzina e questo per la ferrari e stato penalizzante….

    • morriss

      morriss

      12 Maggio 2015 at 15:20

      questi si dicono commenti sensati e costruttivi! Poi che realmente questi controlli dei commissari abbiano portato 1 svantaggio alla Ferrari o meno cambia poco. La mercedes sta davanti e meritatamente, la ferrari rincorre e magari ridurra il distacco (molto elevato x ora) nel proseguio della stagione, hanno sia i mezzi che gli uomini x riuscirci e sopratutto tanti tifosi speranzosi. L importante è come sempre essre costruttivi nelle opionioni e non superficiali o disfattisti!!!

    • lucas

      12 Maggio 2015 at 16:05

      @ oreste albertin

      tu sei ingegnere come…scrivi!!! ah ah ah ah

      • nonhounnickname

        12 Maggio 2015 at 17:42

        In effetti… Però non è molto peggiore della maggioranza degli italiani, anzi…

    • ILLINOISF1

      12 Maggio 2015 at 17:10

      Io, che di tecnica non sono proprio un esperto.. ma in Barcellona non doveva essere un problema il consumo del carburante..o no??

  6. lucas

    12 Maggio 2015 at 15:20

    lillo,lallo.lilla,lulla,lullo,lello,lillo ah ah ah

  7. lucas

    12 Maggio 2015 at 15:21

    confucio!!!

  8. lucas

    12 Maggio 2015 at 15:24

    semaforo rosso = vai
    semaforo giallo = tieni
    semaforo verde = no

    confucio!!!

  9. lucas

    12 Maggio 2015 at 15:58

    la vera formula 1 dal 1980 – 1988 era turbo a regole libere,chi piu’ ne aveva ne metteva…indimenticabile-quando penso a quei go mi viene il nodo alla gola – poi la f1 ..soft.. 1990 al 2007 (per via della minor potenza) poi la morte della f1!!! (regole da’ reparto psichiatrico)

  10. lucas

    12 Maggio 2015 at 15:58

    la vera formula 1 dal 1980 – 1988 era turbo a regole libere,chi piu’ ne aveva ne metteva…indimenticabile-quando penso a quei momenti mi viene il nodo alla gola – poi la f1 ..soft.. 1990 al 2007 (per via della minor potenza) poi la morte della f1!!! (regole da’ reparto psichiatrico)

    • 12cilindri

      12 Maggio 2015 at 17:48

      hai perfettamente ragione questa non è piu’ formula uno,ma formula business, grazie alle federazione del cavolo che ha permesso questa agonia negli ultimi anni ed ora finalmente è arrivata la morte!!

  11. 12cilindri

    12 Maggio 2015 at 17:57

    tra poco la fia controllera’ anche i flussi delle urine dei piloti !!ma fatemi il piacere!!

  12. Bouc

    12 Maggio 2015 at 18:11

    HAHAHA … Fer-truff!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati