Ferrari, bicchiere mezzo pieno nelle qualifiche di Sepang

Domenicali si accontenta e spera in una buona gara

Ferrari, bicchiere mezzo pieno nelle qualifiche di Sepang

Un pilota, Fernando Alonso, in nona posizione e l’altro, Felipe Massa, in dodicesima: questo il verdetto delle qualifiche del Gran Premio della Malesia, seconda prova stagionale del Campionato del Mondo di Formula 1, per la Scuderia Ferrari. Nelle prime due parti della sessione entrambi i piloti hanno seguito lo stesso programma di gestione degli pneumatici Pirelli: un treno di Hard e uno di Medium in Q1, uno usato e uno nuovo di Medium in Q2. Fernando ha poi usato l’ultimo set di Medium a disposizione nell’unico tentativo effettuato in Q3.

“Dobbiamo guardare a questo risultato come ad un bicchiere mezzo pieno. Sappiamo che questo inizio di stagione ci vede in difficoltà, quindi dobbiamo cercare di limitare i danni in pista mentre stiamo lavorando per rendere la F2012 più competitiva nel più breve tempo possibile” ha dichiarato Stefano Domenicali.

“Tutti noi e i nostri tifosi vorremmo vedere i nostri piloti lottare sempre per la pole position ma se il potenziale non lo consente dobbiamo fare quanto è nelle nostre possibilità. Oggi Fernando ha fatto ancora una volta un ottimo lavoro e ci dispiace per il problema al KERS, il primo da lungo tempo, che gli ha impedito di fare un tempo nettamente migliore su una pista dove l’aiuto che dà questo sistema è significativo. Felipe ha fatto un passo nella giusta direzione: finalmente la vettura che ha avuto in qualifica aveva un bilanciamento discreto e lo si è visto anche dal cronometro. Ora dobbiamo concentrarci sulla gara e cercare di portare a casa il massimo dei punti. Abbiamo visto a Melbourne che sulla lunga distanza la differenza dai primi è minore rispetto alla qualifica: vediamo come si svolgerà domani una corsa che si annuncia molto dura per macchine, piloti e squadre, che si trovano ad operare in condizioni climatiche particolari.”

“Onestamente era difficile pensare di ottenere un risultato differente da questo, conoscendo il potenziale a disposizione” ha aggiunto Pat Fry. “Abbiamo avuto un problema al KERS proprio nelle ultime fasi della sessione, quando Fernando si è lanciato per il suo ultimo giro cronometrato in Q3, che gli è costato qualche decimo ma non credo che avrebbe potuto permettergli di avere una posizione in griglia diversa. Come al solito, il pilota spagnolo ha spremuto ogni goccia di prestazione dalla F2012. Felipe ha finalmente avuto una vettura meglio bilanciata e ha fatto un bel progresso rispetto alle sessioni precedenti grazie anche al lavoro che tutta la squadra ha fatto insieme a lui. Domani ci aspetta una gara molto dura: l’obiettivo è di portare entrambi i piloti in zona punti. La partenza sarà un momento molto importante così come il degrado degli pneumatici sarà uno dei fattori decisivi e determinanti per la strategia. Poi c’è l’incognita meteo: fino ad ora la pioggia ha fatto soltanto una breve apparizione in FP3 ma sappiamo bene che il temporale può arrivare in qualsiasi momento: bisognerà farsi trovare pronti a sfruttare ogni eventualità che dovesse presentarsi”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

41 commenti
  1. marco

    24 Marzo 2012 at 16:08

    vorrei che un qualche ingegnere italiano di valore dasse la sveglia ai colleghi della Ferrari: gente bravissima come Aldo Costa,Giorgio Ascanelli e Marmorini vi prego!voi che siete della concorrenza e state facendo benissimo vedete di dare qualche buon consiglio ai vari Fry e tomba.sys che non ci stan proprio capendo nulla!oppure bisogna manifestare davanti ai cancelli di Maranello con gli striscioni per far si’ che si sveglino?

    • stefano

      24 Marzo 2012 at 17:36

      Aldo Costa?Mandato via perche’ costruiva auto troppo conservative.Ascanelli?A suo tempo fu mandato via perche’ era..troppo amico dei giornalisti..ed e’ stato richiamato in F1 da Berger…Marmorini?Non siamo piu ai tempi di Furia dove un ingegnere progettava motori e telaio..E poi Furia era un genio…

    • giacomo

      24 Marzo 2012 at 19:17

      Marmorini è già in Ferrari

  2. PaoloF

    24 Marzo 2012 at 16:30

    “Felipe ha fatto un passo nella giusta direzione: finalmente la vettura che ha avuto in qualifica aveva un bilanciamento discreto e lo si è visto anche dal cronometro”
    Eh sì, si è visto dal cronometro, 1,5 secondi…

  3. polemiche blog

    24 Marzo 2012 at 17:12

    Domenicali: Ferrari, bicchiere mezzo pieno nelle qualifiche di Sepang

    Ah Si? Direi pieno di m…da però ! Io non lo reggo più. Domenicali ormai è diventato spiderman sugli specchi, non lo batte nessuno. Quell’altro Massa con quella faccia vuole farci credere da anni che ha una macchina inferiore, poi Alonso fa ben altro. Scongelate Montezemolo, che dia un segno di vita !!!

  4. Roberto

    24 Marzo 2012 at 17:47

    Questi non vanno solo licenziati, vanno fucilati!! onestamente al momento si salva solo alonso e qualche meccanico

  5. Roberto

    24 Marzo 2012 at 17:48

    Fra un pò non solo alonso ma anche il banco santander si tuferanno, quest’ultimo ha sborsato una marea di soldi per avere un alonso vincente, non in lotta per entrare nel q3

  6. marco

    24 Marzo 2012 at 18:29

    rispondendo a Stefano: chissa’ come se la ridono due dei migliori ingegneri italiani in F1 oggi,intendo il Signor Aldo Costa e il Signor Giorgio Ascanelli che godranno di tutti i guai della Ferrari.Sicuramente si toglieranno qualche sasso dalle scarpe quest’anno!comunque, vada per il licenziamento di Costa che era forse l’unico che ci capiva qualcosa in Ferrari inoltre Ascanelli ovunque e’ andato (Benetton,Ferrari,Maclaren e ora direttore tecnico alla Toro Rosso)ha fatto il vuoto, e’ bravissimo!infatti con lui la toro rosso sta facendo benissimo: tra l’altro la Toro Rosso va’ gia’ piu’ veloce della ferrari avendo stesso gruppo cambio/motore, se si tiene come paragone la ferrari di Massa.E presto anche la sauber superera’ la ferrari.Quindi c’e’ ancora un bel pezzo di Italia in F 1 che ci rende onore(Domenicali vergognati tu di essere li’ dove sei considerando i talenti che hai intorno razza di economista buono a nulla!)

  7. robweb

    24 Marzo 2012 at 18:37

    non vigliamo il bicchiere mezzo pieno, vogliamo tutta la bottiglia, almeno possiamo ubriacarci per dimenticare sto distastro.

  8. giuseppe

    24 Marzo 2012 at 19:25

    preferirei che Domenicali scegliesse il silenzio stampa. Le sue scuse (misere) sono penose.

  9. Franco

    24 Marzo 2012 at 19:43

    Effettivamente se contiamo i tempi della Q2 (come ha fatto Alonso visti i problemi in Q3) dall’Australia si è visto un certo miglioramento… Siamo passati dal secondo netto a 6 – 7 decimi… Personalmente penso che la cosa sia dovuta sia alla nuova ala ma anche alla pista… I problemi della Ferrari sono soprattutto di trazione, cosa dovuta evidentemente all’assenza del soffiaggio degli scarichi sul diffusore, e in una pista ci sono più curve veloci la Ferrari si è un pò ripresa.. Voglio ricordare che l’anno scorso se fossimo partiti con 6 decimi di scarto forse ci saremmo potuti giocare il mondiale.. E poi questi 6 decimi mi fanno essere ottimista.. Perchè la Ferrari al momento è l’unica macchina che monta scarichi che soffiano nel vuoto e se con la sola gestione dei flussi di aria fredda si riesce ad essere a 6 decimi vuol dire che il potenziale è davvero alto.. c’è solo da aspettare che sistemino gli scarichi… Bisogna solo sperare che lì davanti si rubino un pò di punti a vicenda nel frattempo che arriviamo. FORZA FERRARI!! (perdonatemi.. la sintesi non è il mio forte.. Ma ci sto lavorando.. 😉 )

    • quickest

      25 Marzo 2012 at 04:34

      Non so che prove guardi tu…e’ piu’ di un secondo. Per Alonso. Siamo sui due per Massa. Punto.

  10. pino

    24 Marzo 2012 at 22:39

    ma che si son bevuti mezzo di bicchiere di grappa…..aaaaa ecco perchè mezzo bicchiere pieno…sò nù poco brilli tantè che felipe era convito che la Q2 si leggega al contrario e lui era arrivato 2°…..Mhaaa intanto kimi sta davanti (cacciato da ferrari perchè non valeva) Shummy stà davanti ( cacciato da ferrari perchè era troppo vecchio..o erano più belli i soldi di santander) insomma basta andare via dall’ambiente ferrari per essere i primi…forse rivedrei qualcosa in ferrari… MHAAA

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati