Ferrari, bicchiere mezzo pieno nelle qualifiche di Sepang

Domenicali si accontenta e spera in una buona gara

Ferrari, bicchiere mezzo pieno nelle qualifiche di Sepang

Un pilota, Fernando Alonso, in nona posizione e l’altro, Felipe Massa, in dodicesima: questo il verdetto delle qualifiche del Gran Premio della Malesia, seconda prova stagionale del Campionato del Mondo di Formula 1, per la Scuderia Ferrari. Nelle prime due parti della sessione entrambi i piloti hanno seguito lo stesso programma di gestione degli pneumatici Pirelli: un treno di Hard e uno di Medium in Q1, uno usato e uno nuovo di Medium in Q2. Fernando ha poi usato l’ultimo set di Medium a disposizione nell’unico tentativo effettuato in Q3.

“Dobbiamo guardare a questo risultato come ad un bicchiere mezzo pieno. Sappiamo che questo inizio di stagione ci vede in difficoltà, quindi dobbiamo cercare di limitare i danni in pista mentre stiamo lavorando per rendere la F2012 più competitiva nel più breve tempo possibile” ha dichiarato Stefano Domenicali.

“Tutti noi e i nostri tifosi vorremmo vedere i nostri piloti lottare sempre per la pole position ma se il potenziale non lo consente dobbiamo fare quanto è nelle nostre possibilità. Oggi Fernando ha fatto ancora una volta un ottimo lavoro e ci dispiace per il problema al KERS, il primo da lungo tempo, che gli ha impedito di fare un tempo nettamente migliore su una pista dove l’aiuto che dà questo sistema è significativo. Felipe ha fatto un passo nella giusta direzione: finalmente la vettura che ha avuto in qualifica aveva un bilanciamento discreto e lo si è visto anche dal cronometro. Ora dobbiamo concentrarci sulla gara e cercare di portare a casa il massimo dei punti. Abbiamo visto a Melbourne che sulla lunga distanza la differenza dai primi è minore rispetto alla qualifica: vediamo come si svolgerà domani una corsa che si annuncia molto dura per macchine, piloti e squadre, che si trovano ad operare in condizioni climatiche particolari.”

“Onestamente era difficile pensare di ottenere un risultato differente da questo, conoscendo il potenziale a disposizione” ha aggiunto Pat Fry. “Abbiamo avuto un problema al KERS proprio nelle ultime fasi della sessione, quando Fernando si è lanciato per il suo ultimo giro cronometrato in Q3, che gli è costato qualche decimo ma non credo che avrebbe potuto permettergli di avere una posizione in griglia diversa. Come al solito, il pilota spagnolo ha spremuto ogni goccia di prestazione dalla F2012. Felipe ha finalmente avuto una vettura meglio bilanciata e ha fatto un bel progresso rispetto alle sessioni precedenti grazie anche al lavoro che tutta la squadra ha fatto insieme a lui. Domani ci aspetta una gara molto dura: l’obiettivo è di portare entrambi i piloti in zona punti. La partenza sarà un momento molto importante così come il degrado degli pneumatici sarà uno dei fattori decisivi e determinanti per la strategia. Poi c’è l’incognita meteo: fino ad ora la pioggia ha fatto soltanto una breve apparizione in FP3 ma sappiamo bene che il temporale può arrivare in qualsiasi momento: bisognerà farsi trovare pronti a sfruttare ogni eventualità che dovesse presentarsi”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

41 commenti
  1. michelon

    24 Marzo 2012 at 13:22

    Siamo stufi delle solite scuse!

  2. giacomo

    24 Marzo 2012 at 13:25

    datevi all’ippica incapaci e ciarlatani

  3. vincenzo

    24 Marzo 2012 at 13:25

    Lavati il culo!

  4. mynagioF1passion

    24 Marzo 2012 at 13:32

    domenicali si accontenta?
    forse è arrivato il momento di fare qualcosa per non farsi superare anche dai team minori…

    sveglia ferrari…

    alonso forse non può fare di più…

    massa una vergogna…

  5. Priamo Floris

    24 Marzo 2012 at 13:35

    domenicali continua a ,pararsi dietro ALONSO,ma manndatelo via ,lui e Massa,sempre scuse,un tim come la ferrari dietro la lotus

  6. polemiche blog

    24 Marzo 2012 at 13:35

    Domenicali si accontenta perchè è un perdente. Non può stare al comando della Ferrari. Sono anni che ormai non conclude nulla, basta via lui e massa subito !!!

  7. patos

    24 Marzo 2012 at 13:41

    al momento alla ferrari sono un branco di incapaci eccetto alonso,vedrem più avanti sperare è lecito,massa è meglio che torni al carnevale di rio

    • moreno

      24 Marzo 2012 at 16:43

      che Massa sarebbe da sostituire subito sono d`accordo,ma non va trattatto male, non so perché non ha piu quella grinta di prima.
      Alonso si vede che ci da sotto.
      E il signor Domenicali sarebbe ora di dire sempre le stesse minchiate ( dobbiamo lavorare,ecc. ecc. ecc. sta stuffando )
      per me sarrebbe anche da sosituire subitissimo
      il Signor Tombasy

  8. Gianni

    24 Marzo 2012 at 13:42

    Bicchiere mezzo pieno?? In questo bicchiere c’è una sola goccia.. altro che mezzo pieno..

  9. Alef1fan

    24 Marzo 2012 at 13:51

    Ma nasconditi Domenicali… fai più bella figura

  10. Dario

    24 Marzo 2012 at 13:52

    ………….se la ferrari avesse dato 2 secondi a tutti avreste detto che le altre auto erano scarse e il campionato non sarebbe stato bello………….insomma non riuscite ad accettare che ci possano essere anche diversi anni di digiuno………

    • stefano

      24 Marzo 2012 at 16:03

      Io non sono ferrarista..ma faccio una riflessione alla tua considerazione.Questa e’ la legge dello sport.Quando vinci sei un grande..quando la Ferrari dominava nessuno ha mai detto cio’ che hai scritto..quando perdi e’ normale che vengano fatte delle critiche.Soprattutto in Italia dove la Ferrari e’ una specie di Nazionale.Cio’ che lascia stupefatti e’ cio che sta capitando dietro le quinte.Avevano iniziato con un tipo di scarichi e prima dell’inizio li hanno cambiati.Ora pare che vogliano tornare al push rod sconfessando il progetto inizale tanto sbandierato.Il tutto lascia molti dubbi.

      • quickest

        24 Marzo 2012 at 16:12

        Non c’e’ un programma chiaro. Sono allo sbando. Si va a tentativi. Cosi non potra’ mai funzionare, non al livello della F1

    • Giacomo

      24 Marzo 2012 at 18:58

      io capisco che ci siano monenti no, ma porca puttana un distacco così marcato dai primi non lo accetto. Io non voglio che la ferrari vinca sempre con 2 minuti di vantaggio, ma almeno che se la giochi la vittoria e il podio.

  11. braysen

    24 Marzo 2012 at 13:58

    L’unica parola che spontaneamente mi esce da pronunciare è: INCAPACI!!
    Tutti! A partire da Montezemolo che è sparito senza rilasciare un benchè minimo commento a spronare questa cozzaglia di tecnici allo sbando! E’ vergognoso constatare che LO scorso anno nonostante abbiano lasciato perdere lo sviluppo della monoposto dopo l’estate per avvantaggiarsi sula concorrenza, si ritrovano ancora ad oltre 1secondo dai migliori! E con problemi ancora più evidenti, tra aerodinamica pessima,velocità massime inferiori e poca trazione! E Montezemolo se ne frega altamente non facendo un cavolo per metterli fuori questi incompetenti! Sentire parlare Domenicali che dobbiamo ancora pazientare è una presa per i fondelli bella e buona! Che cambiassero mestiere tutti, anche Montezuma, si desse alla politica, perchè a quanto pare della Ferrari non se ne frega più niente!

    • maddalena

      24 Marzo 2012 at 14:13

      @braysen
      Ma per l’amor di Dio! Montezemolo in politica no! Povera Italia!

      Già è riuscito a mandare in malora la Ferrari.
      Montezemolo non si intende di macchine e non si intende di persone.

      Quello che gli piace fare è tagliare qualche testa, ora di qui, ora di là, forse di quelli che gli sanno dire di “no”, per il bene della Ferrari.

      Se un capo si attornia solo di persone che gli dicono solo di SI, tutte le responsabilità sono SOLO SUE.

    • Raffaele

      25 Marzo 2012 at 08:22

      Montezemolo ha preso le distanze dalla Ferrari in quanto in politica non è buono associare il proprio nome ed immagine a dei perdenti.

  12. braysen

    24 Marzo 2012 at 14:10

    Dov’è andato a finire lo spirito Ferrari di un tempo? Tutta questa marea di nuovi cervelli inglesi voluti dal direttore del progetto Pat Fry(sicuramente sopravvalutato),cos’ha combinato? Ma la cosa più preoccupante sono i tempi d’intervento a fare le modifiche che servono per recuperare terreno! Invece anzichè essere introdotte immediatamente,qui si parla dal quinto gran premio! Allora tanto vale mandare tutta la squadra gia da ora in vacanza, bloccare anche quest’anno lo sviluppo e pensare al 2013! Basta con questa agonia, la Ferrari non merita questi uomini a dirigerla!

    • maddalena

      24 Marzo 2012 at 14:16

      Con la Red Bull LUNARE dello scorso anno, la cosa giusta da fare era quella di fare efficienza per quest’anno.

      La macchina di Silverstone (unico GP 2011 in cui non si sono usati gli scarichi soffiati) era quella su cui lavorare, come ha fatto la McLaren.

      Invece noi … dobbiamo rifare tutto da capo…
      Pat Fry è una persona molto intelligente, ma da qui ad essere capaci di far girare bene il Carrozzone della GES Ferrari, ce ne passa.

  13. webferrari

    24 Marzo 2012 at 14:13

    “Dobbiamo guardare a questo risultato come ad un bicchiere mezzo pieno” – “Felipe ha fatto un passo nella giusta direzione: finalmente la vettura che ha avuto in qualifica aveva un bilanciamento discreto e lo si è visto anche dal cronometro”
    Io finora sono stato paziente ma…queste sono farneticazioni!!!

  14. mah

    24 Marzo 2012 at 14:13

    ahahahahhaaha un altro bicchiere mezzo pieno, si anche a Melbounne era mezzo pieno… avanti così, bicchieri mezzi pieni a gogo che poi in Brasile riempite mezzo bidone! XD
    Ridicoli.

  15. stefano

    24 Marzo 2012 at 15:00

    Se Perez avesse effettuato la Q3 e’ quasi certo che sarebbe finito davanti ad Alonso…pare di essere tornati ai tempi di Alesi e Berger dove si festeggiava per una terza fila…Domanda…per quanto tempo Alonso sara’ disposto a fare l’aziendalista paziente?

  16. manlio

    24 Marzo 2012 at 15:02

    Più che un bicchiere mezzo pieno io ci vedo un orinale stracolmo!!!

  17. Massimiliano

    24 Marzo 2012 at 15:18

    in giro si legge di una F2012 B con rifacimenti delle fiancate, cambio della sosp anteriore….radiatori spostati….

    ma io mi domando, ma questo inverno cosa hanno fatto in galleria del vento ?

    per non parlare dello stop dello sviluppo della f150 a metà anno….

    questa mattina stavo male davanti alla tv…

    e non è finita….il peggio deve ancora venire, vedrete domani…

  18. giacomo

    24 Marzo 2012 at 15:21

    e se le ferrari avessero un assetto da bagnato? le velocità massime sono molto basse , circa 302 km/H contro i 309 delle Maclaren…
    anche le red bull hanno raggiunto velocità bassissime, meno di 300 km/h;
    essendo impossibile lottare nelle prestazioni cone le maclaren e le mercedes su asciutto potrebbero avere deciso di rischiare puntando tutto su un assetto particolare

  19. ROXY

    24 Marzo 2012 at 15:26

    Vorrei sapere come Luca Cordero di MONTEZEMOLO, possa permettere questa umilizione nei confronti della Ferrari,e dei tifosi sparsi per il mondo, Montezemolo e obbligato a dare una spiegazione a noi tifosi di questa disfatta ferrari, questo inizio di mondiale, ha messo un grande senso di angoscia, spero che al piu presto ci saranno spiegazioni , saluti FORZA FERRARI

  20. beato te' contadino

    24 Marzo 2012 at 15:55

    domenicano te lo ripeto: tu sei li’ solo per la prestigiosa parentela con tua moglie!non capisci nulla di automobili con la tua bellissima laurea in economia e commercio,con che voti poi chissa’…anzi no: forse mi sbaglio ma tu tieni stretto massa perche’ va bene all’economia della fiata/pirelli in Brasile allora sei un dritto eh!infatti meglio fare figlure di M…perdendo 50 milioni di euro annui ma guadagnando di la’ in brasile con le vendite della Uno fiat!chissa’ che percentuale prendete tu e massa e altri!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati